• Quotidiano di informazione
  • mercoledì 25 novembre 2020

Cagliari, 18 e 17 anni muoiono nello schianto della loro auto contro un trattore. La ragazza era anche incinta

 


Due ragazzi, lui appena maggiorenne, lei un anno più piccola, incinta di qualche mese. Hanno perso la vita a bordo della Mercedes guidata da lui, Steven Carbini, 18 anni, nato in Germania, ma cagliaritano.  Lei, Angelica Angulo, di 17, nativa del Costa Rica, ma da sempre a Cagliari, era nel sedile accanto. Non c’è stato niente da fare. Quando davanti a chi guidava è apparso improvvisamente un trattore non c’è stato modo di provare a evitarlo. E la Classe A di Steven è finita dritta contro il mezzo. Forse la Mercedes era in fase di sorpasso. La dinamica, però, è ancora da chiarire. Due giovani molto conosciuti tra i coetanei a Cagliari. C’è anche un’altra persona coinvolta nell’incidente, il conducente del trattore. È stato trasportato all’ospedale in codice rosso (per dinamica) ma non è grave. L’incidente è avvenuto alle 18. 30 sulla Statale 196, a un chilometro dal centro abitato di Villasor. Dai primi accertamenti dei carabinieri della compagnia di Sanluri intervenuti con i vigili del fuoco e due ambulanze del 118, la Mercedes sarebbe stata in fase di sorpasso. Poi è tutto da chiarire. La Classe A si sarebbe trovata improvvisamente sulla traiettoria del trattore non riuscendo a evitare lo scontro. I primi soccorritori si sono subito resi conto della gravità dell’incidente. Soprattutto per le condizioni dell’auto, completamente distrutta. Per la giovanissima coppia a bordo niente da fare.


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK