• Quotidiano di informazione
  • venerdì 22 gennaio 2021

Frosinone, dopo i 30 anni alla madre condannato all’ergastolo per la morte del piccolo Gabriel anche il padre

 


La Corte d’Assise di Cassino ha condannato all’ergastolo Nicola Feroleto, il padre del piccolo Gabriel, il bimbo di due anni e mezzo assassinato dai genitori il 17 aprile 2019 a Piedimonte San Germano, in provincia di Frosinone. La scorsa settimana la madre, Donatella Di Bona, era stata condannata a 30 anni di carcere con rito abbreviato. Feroleto ha scelto, invece, il rito ordinario.  Poche ore dopo l’omicidio, la donna aveva raccontato che il piccolo era stato investito e ucciso da un pirata della strada. Non credendo a questa versione, gli inquirenti continuarono ad indagare fino alla confessione della 29enne.   Il giorno della morte di Gabriel, la Di Bona e Feroleto, all’epoca ex marito, si appartarono in auto su una stradina di campagna.Con loro c’era anche il figlio, che strillava e piangeva perché voleva tornare a casa. Sarebbe stato questo a far scattare l’ira della mamma, che lo avrebbe soffocato


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK