• Quotidiano di informazione
  • domenica 27 settembre 2020

In 600 fuori casa dopo il terremoto. Resta l’allerta nel Mugello

 


Nottata senza scosse sismiche di rilievo in Mugello. Secondo i dati dell’Ingv, dalle 22 di lunedì sera si sono registrate solo dodici scosse, un numero ben inferiore a quello della notte precedente, e nessuna di esse ha superato il livello 2 di magnitudo. Restano 236 le persone che sono costrette a dormire fuori dalle proprie abitazioni, dichiarate inagibili. A loro si aggiunge un altro centinaio che, per precauzione, hanno comunque preferito dormire la notte, anche loro, nelle strutture allestite dalla Protezione civile, all’interno delle scuole di Barberino e all’Autodromo del Mugello. In totale sono stati allestiti 550 posti letto. Le scuole restano chiuse anche oggi a Barberino, Dicomano e Borgo San Lorenzo mentre sono oltre 300 le abitazioni che attendono le verifiche tecniche per verificarne l’eventuale pericolosità.


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK