• Quotidiano di informazione
  • martedì 24 novembre 2020

La Regione Emilia Romagna ha già individuato i centri dove stoccare e conservare i vaccini Covid-19

 


La Regione Emilia-Romagna ha individuato i centri di conservazione e stoccaggio del vaccino anti-Covid (di Pfizer-Biontech) e le strutture sanitarie che somministreranno, nei prossimi mesi, le prime dosi destinate, nella fase iniziale, a personale sanitario e ai presidi residenziali per anziani.   Come richiesto dal Ministero della Salute, la Regione ha iniziato a organizzarsi per il futuro con un incontro, oggi in videoconferenza, tra l’assessorato alle Politiche per la salute i vertici delle aziende sanitarie e ospedaliere dei territori. Scelti i luoghi dove verranno conservate le dosi del vaccino, dotati di congelatori che permettono temperature fino a -85 gradi, la mappa è stata trasmessa al Ministro ma non sarà resa nota "per ragioni di sicurezza - spiega una nota della Regione - come richiesto a livello nazionale". Per quanto riguarda i criteri di scelta, le strutture sanitarie sono state individuate, da Piacenza a Rimini, in base ai bacini di utenza, al personale sanitario impiegato, oltre a quello operante sul territorio e in grado di raggiungere il presidio entro 30-60 minuti. 


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK