• Quotidiano di informazione
  • sabato 31 ottobre 2020

Coldiretti prevede un buco miliardario nei fatturati per l’agroalimentare nazionale

 


 


Una perdita di miliardi di euro in cibo e bevande, è questo quanto emerso da  una analisi Coldiretti sulla base dei dati Ismea. Il calcolo tiene conto degli effetti dell’emergenza coronavirus e al varo dell’ultimo Dpcm che costringe bar e ristoranti a chiudere alle 24 e a servire i clienti al tavolo a partire dalle ore 21 in poi.  Il crollo delle attività di bar, trattorie, ristoranti, pizzerie e agriturismi ha provocato un effetto negativo a cascata su tutta la filiera dell’agroalimentare nazionale. L’analisi ha stimato una perdita di fatturato di oltre 8 miliardi per i mancati acquisti di cibi e bevande durante questo 2020. "Per gli acquisti extra-domestici per colazioni, pranzi e cene fuori casa è stimato un calo del 40% su base annuale." Una drastica riduzione che pesa sui più svariati prodotti. "Dal vino alla birra, dalla carne al pesce, dalla frutta alla verdura ma anche su salumi e formaggi di alta qualità che trovano nel consumo fuori casa un importante mercato di sbocco."  


"In alcuni settori come quello ittico e vitivinicolo la ristorazione rappresenta addirittura il principale canale di commercializzazione per fatturato". In questi casi, secondo quanto sottolineato da Coldiretti, è importante ma non sufficiente l’arrivo del bonus di filiera di 600 milioni di euro contenuto nel Dl agosto,con un contributo a fondo perduto a favore di ristoranti e agriturismi in difficoltà. Un bonus per l’acquisto di prodotti di filiere agricole ed alimentari, inclusi quelli vitivinicoli, anche Dop e Igp, valorizzando la materia prima del territorio. Il contributo sarebbe destinato a coloro che hanno subìto un calo del fatturato consistente tra marzo e giugno 2020 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK