• Quotidiano di informazione
  • giovedì 14 novembre 2019

Entrate tributarie, in 9 mesi all’incasso 324,8 miliardi di euro

 


Nei primi 9 mesi 2019, le entrate tributarie erariali (in base al criterio della competenza giuridica) ammontano a 324.825 milioni, con un incremento di 3.119 milioni rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (+1%). Il dato - spiega il Mef - continua a essere condizionato dal -2,3%, registrata a febbraio, per l’andamento dei versamenti dell’imposta sostitutiva sui risultati delle gestioni individuali (-665 milioni) e dell’imposta sostitutiva sul forme pensionistiche complementari (-712 milioni). A settembre 6,9 mld (+23,6%) per la proroga dei versamenti Isa. Il gettito dell’Iva è cresciuto nei primi 9 mesi dell’anno di 2.145 milioni (+2,4%).
    Il risultato - spiega il Mef - è dovuto in particolare, alla componente di prelievo sugli scambi interni che registra un incremento di 2.256 milioni di euro (+2,8%). Diminuisce il gettito dell’Iva sulle importazioni (-111 milioni di euro, -1,1%). Le entrate per accertamento e controllo si attestano a 8.637 milioni di euro (+1.478 milioni di euro, +20,6%).


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK