• Quotidiano di informazione
  • domenica 20 settembre 2020

Monitoraggio Banca d’Italia sugli Istituti di Credito. Più prestiti per famiglie ed imprese

 


Accelerano, a giugno, i prestiti delle banche. Secondo i dati della Banca d’Italia i finanziamenti al settore privato sono cresciuti del 2,3 per cento sui dodici mesi (1,5 in maggio). I prestiti alle famiglie sono aumentati dell’1,6 per cento sui dodici mesi (1,2 in maggio) mentre quelli alle società non finanziarie sono aumentati del 3,7 per cento (1,9 nel mese precedente). Le sofferenze bancarie nette sono stabili a giugno a 26,158 miliardi di euro contro i 26,181 di maggio e diminuiscono del 13,2 per cento sui dodici mesi (in maggio la riduzione era stata dell’11,6 per cento). "La variazione - afferma l’istituto centrale - può risentire dell’effetto di operazioni di cartolarizzazione", pari a 2,8 miliardi di euro.


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK