• Quotidiano di informazione
  • martedì 4 agosto 2020

Pena di morte per gli autori della strage di Dacca in cui persero la vita nove italiani

 


Un tribunale antiterrorismo di Dacca, la capitale del Bangladesh, ha condannato sette persone alla pena di morte per l’attacco che culminò nella strage che nel 2016 in cui morirono 22 persone e tra queste nove italiani, in un ristorante del  quartiere diplomatico di Gulshan nel quale morirono 22 persone, tra cui nove italiani. Lo riferisce il sito ’Bdnews24’. Mojibur Rahman è il giudice che ha emesso le sentenze, contro le quali gli imputati possono ricorrere in appello. I sette erano presenti in tribunale al momento della lettura della sentenza. Un altro imputato è stato assolto.


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK