• Quotidiano di informazione
  • martedì 11 agosto 2020

Domato l’incendio nella cattedrale di Nantes

 


Il rogo nella cattedrale di Nantes è stato “circoscritto” e il sindaco della città francese Johanna Rolland ha annunciato l’apertura di un’inchiesta. L’incendio è stato rilevato alle 7:44 di stamattina. Sessanta vigili del fuoco hanno operato sul posto per domare le fiamme.


Il quartiere è stato isolato. Le immagini diffuse dai media locali e dai social hanno mostrato una densa nube di fumo uscire dalla vetrata al centro tra le due torri della cattedrale di San Pietro e Paolo. Le ragioni del rogo, che potrebbe aver interessato l’organo della chiesa, non sono note. Rolland ha reso omaggio ai pompieri per la loro “professionalità” e ha parlato della cattedrale come “parte della storia e del patrimonio” della città. La cattedrale di Nantes era già stata distrutta dalle fiamme il 28 gennaio 1972 quando un operaio che lavorava sul tetto aveva causato accidentalmente un incendio con una fiamma ossidrica. La cattedrale era stata riaperta solo dopo 13 anni di lavori nel maggio 1985.


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK