• Quotidiano di informazione
  • venerdì 6 dicembre 2019

Iraq, scontri polizia-manifestanti: almeno 44 morti a Nassiriya e Najaf

 


Sono almeno 44 le persone rimaste uccise ieri negli scontri scoppiati tra manifestanti e forze di sicurezza nel Sud dell’Iraq. Stando a quanto riferito ad Al Jazeera da fonti della sicurezza, almeno 33 persone sono morte a Nassiriya, capoluogo della provincia di Dhi Qar, mentre altre 11 sono decedute nella città santa sciita di Najaf, dove il giorno prima era stato dato alle fiamme il consolato iraniano.


La giornata di ieri è stata la più sanguinosa dall’inizio delle proteste anti-governative, all’inizio dello scorso ottobre. Ad oggi il bilancio complessivo delle vittime è di oltre 360 morti e circa 15.000 feriti.


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK