• Quotidiano di informazione
  • domenica 5 aprile 2020

Londra si blinda contro il Coronavirus, chiuse 40 stazioni della metropolitana

Sembra cambiare la strategia contro il coronavirus nel Regno Unito e decine di stazioni della metropolitana a Londra saranno chiuse a tempo indeterminato per cercare di frenare la diffusione dei contagi. Ieri a tarda ora Transport for London (TfL) ha annunciato una serie di modifiche e ha invitato le persone nella capitale a non spostarsi, se possibile.


“Le persone non dovrebbero viaggiare, con nessun mezzo, a meno che proprio non possano non farlo”, ha affermato il sindaco Sadiq Khan. “I londinesi dovrebbero evitare le interazioni sociali se non assolutamente necessarie e questo significa che dovrebbero evitare di utilizzare la rete di trasporto se non assolutamente necessario”.


Nell’ambito delle misure decise, TfL ha annunciato che fino a 40 stazioni della mitica ‘Tube’ che non hanno interconnessioni con altre linee, tra cui St James’s Park, Hyde Park Corner, Covent Garden e Arsenal, saranno chiuse da oggi in poi.


Ha aggiunto che la linea Waterloo e City, che serve il distretto finanziario di Londra, chiuderà del tutto da domani – venerdì 20 marzo – e che il servizio di metropolitana 24 ore su 24 venerdì e sabato notte, così come i treni notturni di superficie, cesseranno di funzionare da questo fine settimana.


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK