• Quotidiano di informazione
  • mercoledì 19 febbraio 2020

Primarie democratiche nello Jowa, avanti il giovane Buttigieg, poi l’inossidabile Sanders

Pete Buttigieg avrebbe ottenuto 13 delegati “impegnati” (a rispettare il voto popolare) ai caucus dell’Iowa, mentre Bernie Sanders ne avrebbe conquistati dodici.Lo annuncia l’Associated Press, che ieri pomeriggio aveva comunicato di non poter dichiarare un vincitore del primo appuntamento elettorale per la nomination democratica alle presidenziali statunitensi, visti i problemi riguardanti la registrazione e diffusione dei dati e l’equilibrio tra i due maggiori candidati. L’ex sindaco di South Bend e il senatore del Vermont si sono entrambi dichiarati vincitori: il primo per aver ottenuto un lieve vantaggio in termini di delegati statali, il secondo per aver ricevuto più voti.


La senatrice Elizabeth Warren avrebbe conquistato otto delegati, l’ex vicepresidente Joe Biden sei e la senatrice Amy Klobuchar uno, secondo l’Ap. L’agenzia di stampa ha calcolato la distribuzione di 40 dei 41 delegati che spettano all’Iowa per la Convention nazionale e non sono chiari i motivi della mancata assegnazione del quarantunesimo, che potrebbe anche segnare il pareggio per Sanders. Alla convention nazionale, saranno presenti 3.979 delegati provenienti da tutto il Paese, che eleggeranno il candidato democratico alle presidenziali. Il prossimo appuntamento elettorale è in programma in New Hampshire, martedì 11 febbraio.


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK