• Quotidiano di informazione
  • domenica 5 aprile 2020

Russia, violento terremoto (7.5 Richter) al largo delle Isole Kurili

Un terremoto di magnitudo 7.5 è stato registrato a largo delle coste delle isole Curili, in Russia, a 56,7 chilometri di profondità, secondo quanto riportato dall’US Geological Survey (USGS). L’ US National Weather Service (NWS) ha in seguito diffuso un’informazione sul rischio tsunami per la costa occidentale americana, dall’Alaska fino alla California. "Terremoti di questa intensità sono noti per generare tsunami potenzialmente pericolosi per le coste esterne alla regione del sisma", recita il messaggio. Le isole Curili costituiscono un arcipelago di 56 isole che si trova tra l’estremità nordorientale dell’isola giapponese di Hokkaidō e la penisola russa della Kamčatka. Le isole Curili separano il mare di Ochotsk dal Pacifico settentrionale e sono note per essere teatro di frequenti e potenti terremoti. Conquistate dalla Russia dopo la Seconda Guerra Mondiale ora sono contese dal Giappone.


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK