• Quotidiano di informazione
  • lunedì 21 settembre 2020

Una foto dell’oppositore russo Navalny lo riprende dopo il risveglio dal coma

 


Sul profilo Instagram dell’oppositore russo Aleksey Navalny è stata pubblicata una foto dal letto dell’ospedale di Berlino, la clinica Charité, dove è ricoverato in seguito all’avvelenamento subito lo scorso 20 agosto. E’ il suo primo post da quando si è risvegliato dal coma. 


“Ciao sono Navalny, mi mancate. Anocra non posso fare quasi niente, ma ieri sono riuscito a respirare tutto il giorno da solo. Davvero, solo con le mie forze. Senza il minimo aiuto, neppure la più semplice ventilazione in gola. Mi è molto piaciuto. E’ sorprendente quanto non si apprezzi del tutto questo processo. Raccomando di farlo”, dice l’avvocato blogger nel post, a commento della foto che lo riprende assieme alla moglie Yulia a volto scoperto, sorridente, e ai figli Zakhar e Darya, che invece indossano la mascherina chirurgica.


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK