• Quotidiano di informazione
  • sabato 11 luglio 2020

Estate 2019, scivolone dei fatturati turistici

L’estate 2019 frena: la stagione chiude con 205,7 milioni di presenze, circa 2,3 milioni in meno rispetto al 2018 (-1,1%). Un bilancio magro, su cui pesano incertezze meteo e rallentamento economico, ma anche la ripartenza dei Paesi mediterranei nostri competitor. È quanto emerge dall’indagine CST per Confesercenti-Assoturismo su un campione di 2.484 imprese ricettive. La contrazione maggiore riguarda il mercato italiano, che si ferma a 110 milioni di presenze (-1,6 milioni in meno sul 2019, -1,5%). Gli stranieri a 95,8 milioni (-0,7%), con una diminuzione di 696 mila unità. "Questo significa che c’è ancora tanto da fare per stabilizzare i flussi turistici verso l’Italia e per fidelizzare i visitatori. Il ritorno della delega al MiBACT riprende un percorso proficuo voluto dal Ministro Franceschini. Ma serve attenzione maggiore per un settore che dovrebbe essere il volano della nostra economia", commenta Vittorio Messina, Presidente di Assoturismo Confesercenti.


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK