• Quotidiano di informazione
  • domenica 27 settembre 2020

Scuola, Furlan (Cisl): urge confronto con governo, 250.000 supplenze

 


 In vista della riapertura della scuola, la Segretaria Generale della CISL, Anna Maria Furlan, ha chiesto un confronto al governo dicendosi “molto preoccupata” per la sicurezza di alunni e insegnanti. 


“La carenza cronica di organico – ha detto Furlan in un’intervista a TGPoste, il nuovo telegiornale dell’azienda dei recapiti – il non aver stabilizzato per tempo i lavoratori e le lavoratrici della scuola ci farà iniziare l’anno con circa 250.000 supplenze. Il dibattito mascherine si mascherine no, la mobilità, tra i lavoratori della scuola e i nostri ragazzi stiamo parlando di oltre 8 milioni di persone: come garantire la sicurezza dentro la scuola è fondamentale non solo per chi ci lavora ma per tutta la società”. 


“Continuiamo senza stancarci – ha continuato la Segretaria della CISL – a chiedere al Governo e alla Ministra (dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ndr) un confronto vero, che parte dalla copertura delle cattedre, dalla presenza degli insegnanti, parte da avere una normativa, un protocollo per la sicurezza dei nostri ragazzi e per chi lavora nella Scuola, che dia davvero certezze”.


 


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK