Canada, raccolti fondi per salvare tartarughe dalle auto

Grazie alla grande sensibilità di una piccola cittadina dell’Ontario, in Canada,sono stati raccolti 2.7 milioni e sono stati costruiti recinzioni e tunnel che fiancheggiano le carreggiate di alcune strade. Adesso ci sono cinque chilometri di recinzioni e nove canali sotterranei che le tartarughe, e gli altri animali, possono utilizzare per passare da una parte all’altra senza dover attraversare la letale Long Way Road. Un modo per tutelare il fragile ecosistema circostante. Quest’impresa perché oltre 2mila automobili al giorno sfrecciano a mille all’ora e, in velocità, falciano le povere malcapitate testuggini. Si calcola, infatti, che dal 1979 a oggi su questi tre chilometri e passa di strada a due corsie siano stati uccisi dal traffico più di 10mila animali. Non solo tartarughe, ma ben cento specie diverse di rettili, anfibi, mammiferi e uccelli. Fino a quando nel 2006 un gruppo di cittadini del luogo ha deciso di prendere provvedimenti. "È stata un’iniziativa comunitaria. Abbiamo pensato che fosse arrivata l’ora di unirci e fare insieme qualcosa per fermare quest’eccidio", ha spiegato all’emittente televisiva canadese Cbc Rick Levick, uno dei promotori dell’iniziativa. Gli studiosi hanno osservato che il numero medio di tartarughe che si è avventurato sulla strada è calato dell’89 percento, mentre quello dei serpenti è sceso del 28 percento.


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*
Facebook
Meteo
Oroscopo
Borsa
Camera dei Deputati
Guida TV