Si è dimesso il presidente della Consob Mario Nava

"Nava, in quanto dipendente di un’istituzione sovranazionale, è incompatibile con la presidenza di un’autorità indipendente italiana, il cui ruolo è quello di garantire l’ordinato funzionamento del mercato finanziario nazionale. I poteri estremamente penetranti attribuiti a questa autorità impongono la massima attenzione nell’evitare situazioni di potenziale conflitto di interesse" afferma una nota dei capigruppo di M5S e Lega di Camera e Senato. Segue l’invito a dimettersi "con un gesto di sensibilità istituzionale" necessario a "ristabilire un rapporto di fiducia e di leale collaborazione fra Istituzioni". All’indomani di questa presa di posizione congiunta di lega e M5s che hanno chiesto un passo indietro del presidente della Consob per “incompatibilità” in quanto dipendente di un’istituzione sovranazionale, arrivano le dimissioni di Mario Nava e il collegio della Commissione è stato convocato per una riunione d’urgenza. Sulla vicenda è interevenuto con un post sul Facebook il viceministro Luigi Di Maio: "Finalmente arriva la presa d’atto da parte del presidente della Consob, Mario Nava, circa la sua incompatibilità tra il distacco dagli uffici tecnici della Commissione europea e la guida di una Autorithy nazionale come la Consob. Complimenti a chi nel Movimento 5 Stelle non ha mai mollato su questa battaglia", dice il ministro dello Sviluppo. "Adesso vi prometto che nomineremo un servitore dello stato e non della finanza internazionale. Volteremo pagina assicurando alla Consob un presidente che possa esercitare pienamente e liberamente il suo ruolo".


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*
Meteo
Borsa
Camera dei Deputati
Guida TV