Versace diventa "americana"

Michael Kors ha acquistato il 100% di Gianni Versace per un 1,83 miliardi di euro, circa 2,12 miliardi di dollari. Il gruppo Usa rileva la totalità delle azioni, oggi in mano per l’80% alla famiglia Versace e per il 20% al fondo Blackstone. Nella transazione per l’acquisto della società Versace la famiglia riceverà 150 milioni di euro del prezzo di acquisto in azioni di Capri Holdings Limited, il nuovo nome che verrà adottato da Michael Kors Holdings Limited alla chiusura dell’acquisizione. Nome, spiega la società americana, ispirato "alla leggendaria isola che è stata a lungo riconosciuta come destinazione iconica, glamour e di lusso". Donatella Versace resterà direttore creativo del gruppo: "Lo stile iconico di Donatella è al centro dell’estetica del design di Versace. Lei continuerà a guidare la visione creativa dell’azienda. Sono entusiasta di avere l’opportunità di lavorare con Donatella sul prossimo capitolo di crescita di Versace", ha detto John D. Idol, Chairman and Chief Executive Officer di Michael Kors Holdings. L’obbiettivo strategico che si dà Kors-Capri per Versace è di far crescere fino a 2 miliardi di dollari i ricavi annuali nel lungo periodo (1,2 miliardi al 2022), aumentare i negozi fino a 300 (250 al 2022), spingere la crescita dell’e-commerce e del canale omni-channel, portare gli accessori e le calzature maschili e femminili dal 35% al 60% dei ricavi. Da oltre 40 anni, la maison Versace, fondata da Gianni, Santo e Donatella nel 1978, rappresenta il simbolo del fashion luxury italiano.


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*
Facebook
Meteo
Oroscopo
Borsa
Camera dei Deputati
Guida TV