F1: Ferrari, Maurizio Arrivabene sostituito da Mattia Binotto

Mattia Binotto prenderà il posto di Maurizio Arrivabene alla guida della scuderia di Maranello nelle vesti di team principal. La figura di Binotto a capo della scuderia Ferrari è quella del predestinato: nei piani di Marchionne sarebbe dovuta finire proprio così. Il compianto ex presidente del Cavallino Rampante aveva già deciso di puntare per il futuro su Binotto a capo della Gestione Sportiva. Fra loro c’era un filo diretto per le scelte tecniche e non solo. "Binotto è cresciuto in Ferrari, grazie a lui la macchina si è evoluta in senso positivo e soprattutto è uno che ha lavorato con Marchionne. Binotto rispetto ad Arrivabene ha maggior esperienza tecnica specifica, ma allo stesso tempo essendo un tecnico deve farsi le ossa su quella che è la gestione politica della squadra in un campionato che non lascia spazio a chi si deve improvvisare", così lo storico team principal della Ferrari Cesare Fiorio commenta l’arrivo di Binotto in casa Ferrari. Per Arrivabene, ex numero uno del marketing di Philip Morris, si chiude invece un quadriennio in cui la Ferrari non è mai riuscita a lottare fino all’ultimo per il titolo come era accaduto negli ultimi anni di Stefano Domenicali.


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*
Meteo
Borsa
Camera dei Deputati
Guida TV