La mobilità elettrica cresce in Europa ma in Italia rallenta

La mobilità elettrica cresce in Europa ma in Italia rallenta secondo un report di LeasePlan. Se in Norvegia, Paesi Bassi, Svezia e Austria hanno mostrato un aumento di quote dedicate al segmento della mobilità “pulita” restano ancora differenze profonde con gli altri paesi UE e sarà questo uno dei temi trattati al Word Economic Forum di Davos.
Per la prima volta, tutti i paesi presi in esame nell’Indice, hanno mostrato un miglioramento del punteggio rispetto allo scorso anno, il che segnala un avanzamento nella preparazione all’adozione di veicoli elettrici in tutto il continente, benché permangano delle significative differenze nel tasso di miglioramento tra i diversi paesi europei. I progressi nella preparazione all’adozione di veicoli elettrici sono stati principalmente generati da un potenziamento dell’infrastruttura di carica e da una più ampia disponibilità di modelli di veicoli elettrici, che permettono ai consumatori di usufruire di una vera scelta.
L’Indice EV Readiness 2019 di LeasePlan rappresenta un’analisi completa del livello di preparazione di 22 paesi europei in riferimento alla rivoluzione dei veicoli elettrici. L’Indice si basa su quattro fattori: la maturità del mercato dei veicoli elettrici (che include anche i veicoli ibridi plug-in), la maturità dell’infrastruttura elettrica, gli incentivi governativi e l’esperienza maturata da LeasePlan con i veicoli elettrici in ciascuno dei diversi paesi. Con questo criterio la Finlandia ha recuperato 7 posizioni mentre Germania e Portogallo 4 mostrando la migliore performance.


 

Notizia precedente
Nasce Kia Prooced
Notizia successiva
Sau: dimostrerò il mio valore

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*
Meteo
Borsa
Camera dei Deputati
Guida TV