Caso Orlandi, il legale della famiglia: "Vergogna, chi sa parli"

Dopo la scoperta che sono vuote le due tombe del Cimitero Teutonico riaperte nell’inchiesta sulla scomparsa di Emanuela Orlandi, la legale di famiglia fa un appello:"E’ vergognoso, chi sa parli". Sotto una delle due tombe, spiega il perito degli Orlandi "c’era una sorta di stanza e una struttura in cemento armato e abbastanza recente, assolutamente non compatibile con una sepoltura dell’800: è un dato oggettivo. Strano che non vi sia qualche documento che ci dica se lì c’era un corpo o se sia una in memoria. Importante verificare". 


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*
Meteo
Borsa
Camera dei Deputati
Guida TV