• Quotidiano di informazione
  • lunedì 10 agosto 2020

Camusso e Furlan al fianco della ministra Bellanova

Teresa Bellanova, il nuovo ministro per le Politiche agricole del governo Conte bis, sarebbe “colpevole” di avere solo la terza media. Sui social si sono scatenati gli hater, criticandola non solo per il titolo di studio, ma anche per il vestito indossato al giuramento al Quirinale. Tra loro Daniele Capezzone, ex parlamentare di Forza Italia, ha twittato: "Carnevale? Halloween?".


Molti e immediati gli attestati di stima e sostegno al ministro. "Sì, orgogliosa bracciante, con la scuola della lotta e dell’esperienza. Voi che attaccate abiti e corpo, ignorate la storia delle persone e del Paese, avete solo una grande paura dell’autorevolezza e libertà delle donne. Un abbraccio". Così l’ex leader della Cgil, Susanna Camusso. E le fa eco la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan: "Auguri a Teresa Bellanova, sindacalista competente e preparata ed oggi Ministra impegnata per la centralità del lavoro ed i bisogni del mondo sociale. Gli insulti gratuiti e volgari nei suoi confronti non possono offuscare una vita al fianco dei più deboli".


"La ministra Teresa Bellanova ha dimostrato impegno e competenza fin dalla più giovane età. Combatterò i suoi provvedimenti quando mi troveranno in disaccordo, come la democrazia ci consente. Si vergogni chi la insulta per l’abito, l’aspetto e il titolo di studio". Lo scrive, sempre su Twitter, Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e deputata di Forza Italia. "Con Teresa Bellanova. Senza se e senza ma. Io e tutto il Pd". Così il segretario del Pd, Nicola Zingaretti.


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK