• Quotidiano di informazione
  • martedì 4 agosto 2020

Carta dʼidentità: torna la dicitura "madre" e "padre" al posto di "genitori"

Il Viminale ha reso noto che è in Gazzetta Ufficiale il provvedimento che prevede la dicitura "madre" e "padre" per la carta di identità dei minorenni anziché "genitori". Il modifica il testo di quello del 23 dicembre 2015. Lo scorso novembre era stato lo stesso ministro Salvini a proporre il reintegro di "padre" e "madre", prendendosi il "no" non solo dell’Anci e del Garante della Privacy ma anche degli alleati di governo del Movimento 5 Stelle.

Il decreto, firmato dal ministero dell’Interno, da quello della Pubblica Amministrazione e da quello dell’Economia, porta la data del 31 gennaio 2019. La nuova norma prevede la sostituzione del termine "genitori" con "padre" e "madre" ogni qual volta si presenta nel decreto che predispone le "modalità tecniche di emissione della carta d’identità elettronica".
 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK