• Quotidiano di informazione
  • domenica 5 aprile 2020

Gualtieri (Tesroro) ottimista: "Potremmo essere i primi ad uscire dalla crisi"

 


 


“Io penso che ce la faremo. Stiamo dimostrando di essere un Paese forte, nessuno viene lasciato solo. Io penso sia positivo che molte persone che potevano pagare la rata fiscale, anche se era sospesa, lo hanno fatto perché hanno capito che era un modo per sostenere lo sforzo comune”. Lo ha detto, intervistato a Speciale TG1, il ministro dell’Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri.


“Noi dobbiamo uscire con forza da questa crisi – ha aggiunto Gualtieri – io sono fiducioso che dopo queste settimane molto dure e molto difficili, passerà. Io penso anche che potremmo essere il primo Paese a uscire dall’emergenza in Europa e quindi dobbiamo già attrezzarci a una ripartenza molto forte dell’economia. E’ un momento molto difficile, ma dobbiamo avere anche fiducia nel futuro e penso che ce la faremo potremmo avere una forte crescita economica”.


Il ministro ha poi parlato anche della sospensione del patto di stabilità da parte dell’Unione europea: “E’ una decisione saggia, che abbiamo auspicato e sostenuto per finanziare il nostro Sistema sanitario nazionale, la Protezione civile, per dare una risposta a questa pandemia. Ma significa anche che nell’immediata uscita dalla crisi non si dovrà immediatamente tornare a quei parametri. E’ una seconda tappa – ha aggiunto Gualtieri – rispetto all’aumento della flessibilità, adeguata alla natura della crisi che stiamo vivendo. Inoltre auspichiamo anche una terza fase che preveda una risposta economica adeguata a questa crisi”.


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK