• Quotidiano di informazione
  • sabato 31 ottobre 2020

Il Ppe europeo riparte da Donald Tusk

 


L’ex presidente del Consiglio europeo, il polacco Donald Tusk, è stato eletto presidente del partito Popolare europeo riunito a congresso a Zagabria. Venerdì si terrà l’elezione dei 10 vicepresidenti. Tusk, unico candidato alla presidenza, ha ottenuto 491 sì, su un totale di 540 votanti, dunque il 93% dei voti. I voti contrari sono stati 37, 12 i voti in bianco. "In nessuna circostanza possiamo dare" la gestione "della sicurezza e dell’ordine ai populisti politici, ai manipolatori e agli autocrati, che portano le persone a credere che la libertà non possa conciliarsi con la sicurezza", ha detto Tusk, dicendosi "profondamente convinto che solo coloro che vogliono e sono in grado di dare alle persone un senso di sicurezza e protezione, preservando le loro libertà e diritti, abbiano il mandato di candidarsi per il potere".


 


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK