• Quotidiano di informazione
  • martedì 12 novembre 2019

Macron: “La Nato è in morte cerebrale”

 


Il Presidente francese, Emmanuel Macron, durante un’intervista rilasciata a The Economist, ha dichiarato che la Nato è arrivata alla "morte cerebrale", e che, in merito all’Europa, "straorinaria fragilità" del continente, se questo non cercasse subito di porsi "come una potenza del mondo", potrebbe portarlo a "scomparire". "Non credo - ha continuato - di drammatizzare le cose, cerco di essere lucido". Macron, quindi, ha elencato i possibili rischi: in primis, il continente ha "dimenticato di essere una comunità", poi l’avvenuto "disallineamento" fra Stati Uniti e UE e, infine, l’ascesa Cina come potenza economica, la quale "mette chiaramente l’Europa a margine". 


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK