• Quotidiano di informazione
  • giovedì 14 novembre 2019

Frosinone, interrogatori e perquisizioni per ricostruire gli ultimi istanti di vita di Michela Rezza

Frosinone, interrogatori e perquisizioni per ricostruire gli ultimi istanti di vita di Michela Rezza


 


 


Perquisizioni e diverse persone ascoltate, tra parenti e amici, per ricostruire gli ultimi giorni di vita di Michela Rezza, 30enne di Frosinone, ritrovata morta nell’alveo del fiume Cosa, nel comune di Alatri, in provincia di Frosinone. Fin dai primi momenti i carabinieri del Comando provinciale di Frosinone non hanno trascurato alcuna pista. Sul posto sono intervenuti anche il medico legale e il sostituito procuratore Vittorio Misiti che ha disposto l’autopsia del cadavere. L’autopsia è stata eseguita nel pomeriggio e non avrebbe dato elementi certi per chiarire le circostanze della morte anche se i dai primi risultati sembrerebbe "esclusa qualsiasi possibile azione dolosa". Sono in corso indagini per far luce sulla vicenda. Non si esclude nessuna ipotesi.


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK