• Quotidiano di informazione
  • mercoledì 19 febbraio 2020

Si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale della Radio

 


Oggi si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale della Radio. Viene celebrata il 13 febbraio perché è il giorno in cui, nel 1946, è stata fondata la Radio delle Nazioni Unite. La Giornata è stata celebrata per la prima volta nel 2012, a seguito della Conferenza Generale dell’UNESCO che ne aveva riconosciuto l’importanza, e l’anno successivo è stata istituita dalle Nazioni Unite come Giornata Mondiale. Il tema di quest’anno, “Radio e sport”, è stato scelto in vista degli importantissimi eventi sportivi che si svolgeranno durante il 2018 e che avranno la capacità di unire i cuori e le menti delle persone in tutto il mondo, quindi la giornata avrà l’obiettivo di mostrare la bellezza degli sport in tutta la loro diversità, dagli sport tradizionali che ci legano al nostro patrimonio culturale agli sport della gente comune che ci tiene ancorati alle nostre comunità. La Giornata è molto importante perché riconosce la radio come fondamentale mezzo di comunicazione, sostiene la collaborazione internazionale tra le stazioni emittenti e incoraggia la creazione di reti e comunità per promuovere l’accesso all’informazione, la libertà di espressione e l’uguaglianza di genere sulle onde radio; inoltre evidenzia il contributo della radio al dibattito democratico attraverso l’informazione, l’intrattenimento e l’interazione con gli ascoltatori. Il Direttore Generale dell’UNESCO, Audrey Azoulay, nel suo discorso in occasione della Giornata Mondiale della Radio, quest’anno dedicata alla radio e allo sport, ha ricordato l’importanza della radio come potente strumento per trasmettere, oltre che l’entusiasmo degli eventi sportivi, i valori del gioco di squadra, dell’uguaglianza e del gioco corretto. La radio è in grado di contribuire a combattere il razzismo e la xenofobia e può promuovere la diversità come leva per potenziare il dialogo e la tolleranza. Le donne impegnate nello sport ricevono una minima attenzione da parte dei mezzi di comunicazione rispetto agli uomini per questo l’UNESCO, fortemente impegnata per il raggiungimento dell’uguaglianza di genere, in questa Giornata chiede alla radio di seguire maggiormente le donne nello sport, combattere la discriminazione sulle onde radio e promuovere l’uguaglianza sui media sportivi. 


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK