• Quotidiano di informazione
  • sabato 11 luglio 2020

Addio alle bancarelle da Piazza Vittorio. Raggi: "Finalmente una realtà"

Raggi: via bancarelle da portici piazza Vittorio


“Addio bancarelle sotto i portici di piazza Vittorio, cuore del quartiere multietnico dell’Esquilino. I cittadini e i residenti ci hanno chiesto questo intervento da tempo ed ora finalmente diventerà realtà. Da marzo le sette bancarelle saranno trasferite in via Napoli, nei pressi del Mercato Viminale”. Lo annuncia la sindaca di Roma Virginia Raggi su Fb. “Sotto i portici si potrà finalmente camminare liberamente, le entrate dei negozi saranno senza alcun ingombro e anche chi vive lì potrà accedere facilmente al portone di casa – spiega Raggi -. A partire dalla prossima settimana, sempre al centro storico, le bancarelle di via Ferrari e di via Settembrini saranno spostate nel mercato Tito Speri. Pensate, alcune bancarelle erano posizionate addirittura davanti le finestre di appartamenti, altre “occupavano” strisce pedonali, altre ancora erano davanti ai cassonetti e costringevano i cittadini a passare sulla strada per aggirarle”, continua la sindaca. “Si tratta di interventi necessari per il decoro cittadino e per la sicurezza di tutti, anche degli operatori, per i quali vengono individuate zone più idonee alla vendita, nel rispetto della concorrenza leale fra le diverse attività commerciali del territorio. Andiamo avanti così: dopo l’avvio dei lavori di riqualificazione dei giardini storici è un altro tassello dell’operazione decoro che abbiamo avviato per restituire al suo splendore Piazza Vittorio”, conclude.


 


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK