• Quotidiano di informazione
  • lunedì 10 agosto 2020

Ben 9 alias per coprire furti e borseggi. Presa in Commissariato ad Ostia mentre denuncia lo smarrimento del passaporto

 


Pensava di farla in barba alla Polizia di Stato la donna che, nella mattinata di ieri, si è presentata negli uffici del commissariato Lido, diretto da Eugenio Ferraro, per presentare la denuncia di smarrimento del proprio passaporto croato. S.J., 48enne di origini Rom, non aveva documenti al seguito e al momento di fornire le proprie generalità è caduta più volte in contraddizione. Il responsabile dell’ufficio denunce, insospettito dalle reiterate imprecisioni, ha sottoposto la donna al foto segnalamento dal quale è risultato che la 48enne era stata già censita con altri 9 alias ed arrestata più volte per reati contro il patrimonio. A causa di un furto commesso in un appartamento a Palermo, durante il quale si era impossessata di gioielli, monete in oro e denaro, S.J. è risultata essere destinataria di un ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso nel 2015 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palermo. Al termine degli atti di rito, la donna è stata portata a Rebibbia, dove sconterà una pena di 3 anni e 6 mesi.


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK