• Quotidiano di informazione
  • mercoledì 15 luglio 2020

Ecco perché Anastasiya non è andata al funerale del suo Luca

 


"Anastasiya ha deciso, in accordo con i suoi familiari e con me, di non partecipare al funerale di Luca per il timore che la sua presenza, per la morbosa attenzione mediatica nei suoi confronti, potesse diventare occasione di turbamento in un momento dedicato alla preghiera, al raccoglimento e al ricordo. Una decisione sofferta che era stata comunicata al padre di Luca". E’ quanto afferma l’avvocato Giuseppe Cincioni, legale della fidanzata di Luca Sacchi, il 24enne ucciso con un colpo di pistola alla testa il 23 ottobre scorso davanti a un pub a Roma. "Ho deciso di rompere il silenzio, che ritengo comunque doveroso in questi casi, per evitare che della sua assenza possano continuare a darsi interpretazioni distorte - conclude l’avvocato - e che nulla hanno a che vedere con le reali ragioni di una scelta, ribadisco, sofferta".


 


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK