• Quotidiano di informazione
  • venerdì 22 gennaio 2021

Più fondi e più poteri, coro di sì bipartisan da Roma Capitale

 


Ok dell’Assemblea capitolina a chiusura della seduta, con l’unica astensione della consigliera M5S Maria Agnese Catini, della mozione che impegna la sindaca di Roma Virginia Raggi a chiedere al Governo poteri speciali e fondi dedicati alla Capitale, in considerazione del fatto che “la legge di bilancio non ha visto al suo interno specifici impegni in favore di Roma Capitale” e che “l’amministrazione capitolina ha dinanzi sfide importanti su temi quali il Recovery fund, il Giubileo 2025 e l’Expo 2030 che potrebbero mutare il volto della città se Roma fosse dotata dei poteri e delle risorse economiche e strumentali necessari”. La mozione impegna la sindaca Raggi, presente in Aula per la trattazione dell’atto, “ad avviare, di intesa e con il coinvolgimento del presidente della Conferenza dei capigruppo e dei presidenti delle forze politiche che la compongono, un tavolo istituzionale sulla riforma dei poteri, delle risorse e delle funzioni di Roma Capitale”. “Il momento storico che stiamo vivendo ha acuito le già persistenti difficoltà che Roma Capitale si trova ad affrontare quotidianamente – si sottolinea nel testo della mozione – nel governo di un territorio che deve erogare servizi (come la gestione dei rifiuti, l’organizzazione dei trasporti e il mantenimento dell’ordine pubblico) per una quantità di utenti di gran lunga maggiore rispetto a quella dei propri residenti, considerato sia il transito delle oltre 300 mila persone che vi si recano per lavoro ogni giorno, sia dei 15 milioni di turisti all’anno, richiamati dall’incommensurabile patrimonio storico, artistico e ambientale della città”, conclude la mozione.


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK