• Quotidiano di informazione
  • sabato 11 luglio 2020

Zaghis (Ama): "incendiati da inizio anno 69 cassonetti"

 


“Con i 3 cassonetti incendiati la notte scorsa in via della Pineta ad Ostia, sale a 69 il numero dei contenitori dati alle fiamme da inizio anno. Si tratta di atti criminosi che, oltre a rappresentare un rischio per i cittadini, comportano un aggravio non indifferente che ricade sull’intera collettività. Ringrazio i Vigili del Fuoco per il loro intervento e le Forze dell’Ordine per la loro azione di contrasto del fenomeno. Invito i cittadini a segnalare e a denunciare, quando possibile, alle Autorità competenti evidenze utili a prevenire questi atti vandalici che rendono più complicato erogare i servizi di raccolta dei rifiuti nelle aree colpite e creano un grave danno al decoro cittadino”. Lo dichiara Stefano Zaghis, Amministratore Unico di Ama S.p.A. Sebbene i rifiuti combusti impongano procedure di rimozione particolari e laboriose, da inizio anno le squadre di tecnici e operatori, che operano senza soluzione di continuità, hanno già provveduto a ripulire e rendere nuovamente fruibili il 75% delle postazioni di conferimento dei rifiuti coinvolti negli incendi sostituendo 55 dei 69 contenitori incendiati.


 

 Commenti

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti:

Informativa sull'uso dei Cookies

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK