Isola dei Famosi: svelati i concorrenti

Il cast dell’Isola dei Famosi targata 2019 è chiuso: parola di Alessia Marcuzzi. Stando alle prime anticipazioni, fra i concorrenti della prossima edizione del reality ci sarà Jeremias Rodriguez, il giovane fratello di Belen che ha già partecipato alla passata edizione del Grande Fratello Vip. E poi ancora il cast di concorrenti famosi si arricchirà della presenza di Paolo Brosio, il giornalista ed ex volto del Tg4, che negli anni passati ha svolto il ruolo di inviato all’Isola; quando ancora il programma era condotto dalla Ventura. Tra i nuovi concorrenti di questa edizione, inoltre, spicca la presenza di Riccardo Fogli ma anche quella di Alvin e Luca Vismara, ex protagonista della scuola di Amici, e la bellissima modella e influencer Taylor Mega, presunta ex fiamma di Briatore e attuale fidanzata di Tony Effe della Dark Polo Gang. Parteciperanno anche la sosia italiana di Melania Trump Sarah Altobello e il judoka Marco Maddalon. Invece l’inviato che curerà i collegamenti dall’Honduras sarà Daniele Bossari che sembra aver vinto la volata con Walter Nudo, recente vincitore al Grande Fratello Vip 2018.



‘Piccoli problemi di cuore’ torna in tv

‘Piccoli problemi di cuore’, serie tratta dal famoso manga Marmalade Boy e che è stata un vero cult negli anni ’90, torna il 15 gennaio su Italia 1 all’interno del contenitore Latte e Cartoni. Questo popolarissimo cartone è stato pubblicato nel Sol Levante dal 1992 al 1995. In Italia, invece, è uscito dal 1998 al 1999, più o meno in contemporanea con la serie televisiva composta da 76 episodi. La protagonista della storia è appunto Miki, un’adolescente che conduce una vita normale fino a che non scopre che i suoi genitori hanno divorziato e hanno poi deciso di scambiarsi i partner con con una coppia incontrata alle Hawaii: queste persone sono i genitori di Yuri, un ragazzo che ha la stessa età di Miki. I due giovani si ritrovano così a vivere sotto lo stesso tetto con i rispettivi genitori e diventano amici fino poi a innamorarsi. L’anno scorso è stato prodotto anche un film basato sulla trama originale.



Il primo nato del 2019 si chiama Michele

Con 4 chili di peso e 50 centimetri di lunghezza, e’ Michele Lario il primo bambino nato in Italia nel 2019. Michele è venuto alla luce con un parto spontaneo esattamente un secondo dopo la mezzanotte all’Ospedale San Carlo di Potenza. Le sue condizioni sono buone. “Un sentito augurio di buona vita al cucciolo, al papà Antonio e alla mamma Laura”, scrive lo staff dell’ospedale sui social. La clinica Santa Famiglia di Roma ha invece reso nota la nascita, 50 secondi dopo lo scoccare della mezzanotte, di Tancredi, romano, 3 chili di peso, primo figlio di Giulia, 34enne di Faenza. Sono loro due, Michele e Tancredi, i giovanissimi detentori di un record che normalmente viene battuto da neonati stranieri.


Fiori d’arancio per Lady Gaga

Entro il 2019 Lady Gaga (32 anni) sposerà a Venezia il manager e compagno Christian Carino (49 anni). Dopo aver presentato il suo film “A star is born” alla mostra del cinema di Venezia a Settembre 2018, l’artista pare sia rimasta talmente affascinata dal Lido veneziano da voler coronare il suo sogno d’amore proprio nella città più romantica del mondo. La data è ancora top secret ma si vocifera possa essere in Estate durante la pausa dal suo tour mondiale. Mentre per quanto riguarda l’abito della sposa dovrebbe essere disegnato dall’amica Donatella Versace. Il matrimonio si svolgerà in Laguna su un palazzo del Canal Grande (la location esatta ancora non è stata svelata) e tra cerimonia e ricevimento si spenderanno circa 5 milioni di dollari. Tanti ovviamente i vip attesi. Elton John, che potrebbe cantare durante la festa, John Legend, Taylor Swift, Stevie Wonder e naturalmente Bradley Cooper. Non è la prima volta che la popstar si avvicina all’altare: c’era quasi arrivata con l’ex fidanzato storico Taylor Kinney, con cui sarebbe finita - secondo quanto rivelato da lei stessa nel documentario Gaga: Five Foot Two - a causa della sua incredibile carriera, in netta ascesa e costellata di impegni sempre più fitti. Con Christian Carino, invece, le cose sono molto diverse: l’agente è parte integrante della vita professionale di Gaga, ragion per cui non vivrà mai il successo della compagna come un ostacolo.Questo matrimonio è un evento attesissimo per i fans della nota artista americana e per i media mondiali.



Zara lancia la sua prima collezione di rossetti

Il colosso spagnolo Zara cresce nel mondo dei cosmetici e firma anche il trucco labbra presentando la sua prima collezione di rossetti innovativi, divertenti e convenienti. Progettati a Los Angeles e realizzati in Francia, secondo un’esclusiva selezione cromatica utilizzata nel backstage dello shooting della campagna Zara Woman AW18 da Pat McGrath, i nuovi rossetti di Zara mostrano colori saturi, perfetti per la stagione più fredda. La collezione comprende 8 rossetti opachi, altamente pigmentati e molto confortevoli, 9 rossetti liquidi opachi da applicare con un solo tocco e un set che comprende Ultimatte Lipstick in UM01, il rossetto liquido Hi Matte M14 e la matita per labbra Line It Up. Il prezzo dei rossetti parte da circa 7,90 euro.



Restituite ai Negrita le chitarre rubate

Riconsegnate a “Drigo”, Enrico Salvi dei Negrita, due chitarre – ritrovate a Perugia – che gli erano state rubate lo scorso dicembre ad Arezzo nella sala prove del gruppo toscano. Le chitarre provento di furto, su disposizione dell’Autorità giudiziaria sono state, nell’immediato, sottoposte a sequestro. A seguito del dissequestro, negli uffici della questura di Perugia sono state riconsegnate al musicista che aveva lanciato anche sui social il proprio appello: “Abbiamo deciso di postare le foto e le info rimaste a disposizione del materiale scomparso, nella speranza che una solidale condivisione e verifica fra i nostri fans, amici, colleghi e followers possa aiutarci a recuperare almeno qualcuno di questi strumenti che forse tante volte anche voi avete ascoltato e amato nelle nostre canzoni”. Il furto di alcuni strumenti musicali ai danni dei Negrita era avvenuto la notte di Natale.



Istat, in Italia poche scuole sono accessibili ai disabili

Secondo il rapporto annuale sull’inclusione scolastica realizzato dall’Istat, soltanto il 32% delle scuole italiane risulta accessibile per gli alunni disabili. La situazione è leggermente migliore al Nord (con il 40% di scuole accessibili) dove le aree più virtuose sono la Valle d’Aosta (66% di scuole a norma) e la provincia di Bolzano (47%). Situazione peggiore al Sud (26%), in particolar modo in Campania e Molise (22%). In Italia solo il 18% delle scuole dichiara di possedere facilitatori senso-percettivi che servono a favorire, all’interno dell’edificio scolastico, l’orientamento e la riconoscibilità dei luoghi agli alunni con disabilità sensoriale. Anche in questo caso la quota di scuole dotate di ausili senso-percettivi diminuisce progressivamente passando dal 22% registrato nelle regioni del Nord al 13% rilevato nel Mezzogiorno. Risulta, inoltre, che una scuola su quattro risulta carente di postazioni informatiche adattate alle esigenze degli alunni con sostegno: “La tecnologia – cita l’indagine Istat – può svolgere una funzione di facilitatore nel processo d’inclusione scolastica, soprattutto nel caso in cui sia facilmente fruibile e situata nel luogo in cui il gruppo classe svolge le ore di lezione”. Per i 272.167 alunni con sostegno, la vita a scuola è difficile anche a causa della carenza di ore di sostegno: il numero di ore settimanali assegnate in media a ciascun alunno ammonta a 13,7. La dotazione è maggiore nella scuola primaria dove si arriva a 15 contro le 11,9 della secondaria di primo grado. A livello territoriale risalta un dato: le scuole del Mezzogiorno hanno mediamente tre ore settimanali in più rispetto a quelle del Nord. Un problema quello delle ore che ha portato il 5% delle famiglie degli alunni con sostegno a presentare ricorso al Tribunale civile o al Tar ritenendo l’assegnazione delle ore non idonea a soddisfare i bisogni dell’alunno.



Quanto valgono i social per gli utenti?

Secondo due studi congiunti condotti dalla Susquehanna University in Pennsylvania e dalla Tufts University in Massachusetts insieme alla Michigan State University, un utente in media è disposto a mettere in stand-by per un anno il proprio profilo Facebook per intascare circa mille dollari. La cifra varia a seconda dell’età degli intervistati: per i più giovani si arriva a 2mila dollari, mentre per i più adulti ci si attesta mediamente a 1.000-1.100 dollari, indicazione utile per capire chi attribuisce più o meno importanza al social network. L’offerta media per chiudere il proprio account Facebook per una giornata e’ di 4.17 dollari, cifra che sale a 13.89 dollari per tre giorni senza il social network e a 37 dollari per un’astinenza di una settimana. L’esperimento dimostra che gli utenti sono attaccati al social network nonostante gli scandali privacy e altre ricerche che mettono in guardia dal loro uso.



Maldive, incendio distrugge lussuoso resort

Un devastante incendio su un’isola privata delle Maldive ha distrutto il Gili Lankanfushi Resort che era sold out poiché alle Maldive l’alta stagione turistica corrisponde proprio al periodo di Natale e Capodanno. Secondo quanto riferito dai proprietari del complesso tutti gli ospiti e gli operai dell’hotel sono stati evacuati dall’isola e fortunatamente non ci sono stati né feriti né morti. In breve tempo il rogo ha interessato buona parte delle strutture costruire sulla riva del mare dell’Atollo di Malé. Solo dopo ore i vigili del fuoco delle Forze di difesa nazionali delle Maldive sono riusciti a domare l’incendio. Il forte vento che spirava da est ha reso complicate le operazioni di spegnimento. Numerosi video registrati dai testimoni e condivisi in rete mostrano il villaggio in fiamme mentre si sentono urla di panico. Non si conosce ancora l’entità del danno, ma le immagini dei video divulgati fanno temere che il resort sia stato completamente distrutto. Sul posto è giunto anche il ministro del turismo Ali Waheed.


Tomas Berdych è il nuovo testimonial di Hydrogen Tennis

A partire da quest’anno, il tennista Tomas Berdych vestirà Hydrogen, brand fondato e guidato dal designer Alberto Bresci. «Il mio gioco nel corso degli anni è stato definito dalla costanza, dalla precisione e dalla dedizione al mio mestiere. Tuttavia, proprio come Hydrogen, la creatività è ciò che mi guida. Collaborare con questo marchio inventivo mi consentirà non solo di perseguire il mio obiettivo nei campionati di tennis, ma anche di esplorare il mondo della moda, che porterà senza dubbio a una fantastica collaborazione. Sono entusiasta per quello che verrà», ha commentato il tennista ceco Berdych. Durante il cocktail di presentazione che ha avuto luogo presso la terrazza Radio Rooftop di Milano, in collaborazione con Moet & Chandon, è stato presentato l’ “Hydrogen Team” 2019 che vede protagonisti oltre a Tomas Berdych, il francese Adrian Mannarino, lo slovacco Jozef Kovalic, lo spagnolo Feliciano Lopez, gli italiani Simone Bolelli, Filippo Baldi ed Edoardo Eremin, il tedesco Dustin Brown, il russo Alexey Vatutin, gli argentini Jaun Ignacio Londero e Andrea Collarini e il serbo Danilo Petrovic e ambasciatori del brand da oltre 5 anni Filippo Volandri e Giorgio Galimberti. Recentemente il brand italiano Hydrogen aveva interrotto la collaborazione con il numero 1 azzurro Fabio Fognini.



Furla apre uno store nel South Coast Plaza

California: apre qui il suo nuovo punto vendita monomarca al secondo livello di uno dei più importanti centri commerciali statunitensi, il South Coast Plaza, il negozio si sviluppa su oltre 107 metri quadrati di superficie commerciale. L’apertura all’interno del mall americano – che grazie alla ricca offerta commerciale di marchi di lusso attira ogni anno 22 milioni di visitatori – rappresenta un tassello importante nella crescita internazionale del gruppo di moda italiano. All’interno della boutique, caratterizzata da un design minimalista e sofisticato, trova spazio l’intera gamma del marchio: collezioni uomo, donna, piccola pelletteria, scarpe, occhiali da sole e sciarpe. "Abbiamo riscontrato un alto traffico sul nostro sito e-commerce da parte di clienti di Los Angeles e abbiamo ritenuto che questa regione potesse rappresentare un’opportunità per il business", ha affermato Alberto Camerlengo, CEO di Furla. "Siamo entusiasti di condividere un’esperienza 360° Furla con i fan del marchio nel sud della California".


Stefano Ricci chiude il 2018 con 150 mln

Stefano Ricci chiuderà l’esercizio 2018 aa 150 milioni, con una crescita quindi del +4/5% rispetto al 2017. "In una situazione internazionale che continua a presentare criticità, il nostro gruppo consolida la propria crescita e conferma il proprio piano di sviluppo che ci vedrà protagonisti con ulteriori aperture a Sochi, Manila e Singapore’’, dice Niccolò Ricci, CEO della società fondata nel 1972. L’azienda, 9.000 mq sulle colline di Fiesole, occupa 600 dipendenti e distribuisce il marchio nel mondo attraverso gli attuali 68 monomarca e gli shop-in-shop. "A livello di sostenibilità nell’ultimo biennio sono state completate le procedure che ci consentono, oggi, di stimare in un 40% il risparmio energetico includendo in esso energia, acqua e impatto ambientale”, ha continuato Ricci. “Ed è in questa direzione che stiamo operando, dopo aver perfezionato la tracciabilità adesso totale della nostra intera produzione e un’implementazione ulteriore nell’anticontraffazione". La società si conferma al vertice dell’annuale Report stilato da Standard Ethics di Londra: il valore ’EE’ (con previsioni nel lungo periodo tendenzialmente ’EE+’) è il più alto del segmento abbigliamento-lusso a livello globale.



Chiara Ferragni festeggia i suoi 10 anni con un documentario

L’influencer e imprenditrice Chiara Ferragni, diventata icona internazionale dell’universo fashion, festeggia il decimo anniversario di “The Blonde Salad”, il sito Internet che l’ha fatta conoscere a livello mondiale. Il film, realizzato dall’italiana Elisa Amoruso e dall’uscita prevista per il prossimo autunno, metterà in risalto grandi figure della moda come Jeremy Scott e Maria Grazia Chiuri, e presenterà anche delle immagini di Chiara Ferragni girate alle Fashion Week di Parigi, New York e, naturalmente, Milano. Il documentario dovrebbe anche permettere di scoprire alcune immagini del suo matrimonio iper-esclusivo con il rapper Fedez svoltosi lo scorso settembre in Sicilia.L’imprenditrice dovrebbe vivere un 2019 alquanto fitto d’impegni, dopo che il mese scorso ha annunciato il lancio di “Beauty Bites”, una masterclass di bellezza in collaborazione con Lancôme e Sephora che si terrà a Milano in febbraio. La star, che vanta 15,7 milioni di follower su Instagram, sta collaborando con il suo truccatore personale Manuele Mameli per preparare la lezione di quattro ore. Mameli condurrà una dimostrazione di due ore, che sarà seguita da una sessione in cui i partecipanti saranno chiamati a ricreare gli stessi look.



Iliad lavora al 5G

Iliad lavora al 5G: lo dichiara direttamente Benedetto Levi, AD di Iliad Italia, durante un’intervista ad Affari&Finanza della Repubblica. L’Amministratore Delegato dell’operatore francese ha fatto il punto della situazione a circa 7 mesi dal lancio di Iliad in Italia. Benedetto Levi ha voluto evidenziare l’importante piano d’investimenti della sua società in Italia e della partecipazione attiva all’asta per l’assegnazione delle frequenze per il 5G che ha dimostrato come Iliad faccia sul serio in Italia dove intende essere un operatore protagonista del mercato. Iliad si ricorda, si è aggiudicato lotti di frequenze sia sui 700 Mhz che sui 3,7 Ghz per un investimento complessivo di oltre un miliardo di euro. L’AD di Iliad ha poi affrontato anche il tema della rete attuale evidenziando come da subito l’operatore abbia potuto disporre di una buona rete 4G, un dato importante visto che le offerte puntano molto sui dati. Sempre sul tema della rete, Benedetto Levi ha evidenziato che Iliad sta lavorando per costruire una sua rete proprietaria per poter far a meno progressivamente del roaming con Wind attualmente utilizzato per offrire i servizi voce e dati in Italia. L’investimento sulla rete nel medio periodo sarà di circa un miliardo di euro a cui si sommerà l’investimento sulla rete 5G di oltre un miliardo di euro.



3 Italia: le novità di gennaio

In questo inizio di anno 3 Italia propone alcune interessanti novità dedicate sia ai nuovi che ai già clienti. Xiaomi Christmas Edition continua ma sarà rinominata semplicemente in Xiaomi Special Edition. Invece dal 7 gennaio l’operatore non consentirà più di attivare le tariffe ALL-IN Power Christmas Edition, Smartphone Christmas Edition e Giga Boom Music Edition. Chi le avesse sottoscritte in precedenza non dovrà, però, preoccuparsi. Le condizioni tariffarie, infatti, non muteranno. Rimane ancora disponibile ALL-IN Super Power che offre chiamate illimitate, 500 SMS e 100 Giga di traffico Internet anche con la ben nota ed apprezzata opzione GIGA Bank. Il tutto al costo di 12,99 euro al mese per chi è già cliente. 3 Italia offre anche la possibilità di abbinare uno smartphone a rate con ALL-IN Super Power. Da evidenziare che tutte le offerte tariffarie di 3 Italia, salvo specifiche indicazioni, includono solamente la navigazione 3G. Per poter accedere alla rete 4G è necessario sottoscrive un’apposita opzione tariffaria al costo di 1 euro al mese, in promozione a 0 euro al mese sino al 30 Giugno 2019 per tutti i nuovi clienti che si attivano sino al 3 Febbraio 2019. Per i già clienti l’opzione rimane al costo di 1 euro al mese. Tutte le offerte tariffarie di 3 Italia possono essere utilizzate anche in Europa secondo quanto previsto dalla Regolamentazione Europea 2016/2286 che prevede la possibilità di sfruttare il traffico voce, gli SMS ed il pacchetto dati della propria offerta nazionale anche in roaming all’interno degli altri Paesi europei.



Wind presenta le offerte 2019

Wind aggiorna le sue offerte dedicate sia ai nuovi che ai vecchi clienti. Innanzitutto, tutti i nuovi clienti Wind potranno sottoscrivere un’offerta Fibra 1000 che include oltre alla connettività di rete fissa anche 100 Giga per gli smartphone del nucleo famigliare al prezzo di 24,99 euro al mese. I nuovi clienti Wind potranno optare anche per l’offerta convergente Fibra Family che oltre alla connettività su rete fissa permette di abbinare la rateizzazione di uno smartphone o di un tablet pc pagando un piccolo anticipo. Canone dell’offerta 29,99 euro al mese più le rate del dispositivo. Si potranno abbinare dispositivi come il Huawei Mate 20 Pro o l’Apple iPad Pro 10,5. Queste offerte di rete fissa includono il modem a 5 euro al mese per 48 mesi. Wind propone anche l’offerta Wind Absolute che non prevede l’obbligo del modem incluso. Non più disponibile da oggi l’offerta 100 Giga per 1 anno per i piani tariffari All Inclusive, All Inclusive Young e Call Your Country Super. Sempre a partire dal 7 di gennaio, l’offerta Voce Più prevede un costo di 15,99 euro al mese. Nessuna variazione di prezzo, invece, per Voce Unlimited e Call Your Country Home. Terminano anche le promozioni che prevedevano uno sconto sull’attivazione di Wind Family Member Top e Wind Company Member Top per i clienti Fibra Family e Fibra Company.


Vodafone annuncia le offerte winback

Vodafone continua a proporre interessanti offerte winback legate ai piani tariffari Vodafone Special Minuti con l’obiettivo di recuperare vecchia clientela. Queste offerte saranno proposte direttamente ad alcuni ex clienti che saranno contattati direttamente da un consulente telefonico dell’operatore. Vodafone Special Minuti 50 Giga prevede chiamate illimitate e 50 Giga di traffico Internet. Il tutto a 6,99 euro al mese. Tariffa attivabile da chi proviene da un operatore virtuale. Disponibile anche una seconda variante di Vodafone Special Minuti 50 Giga che prevede un costo di 7,99 euro al mese per chi proviene da Iliad. Vodafone Special Minuti 50 Giga è sottoscrivibile anche da chi arriva da Wind ma ad un prezzo di 15 euro al mese. Vodafone Special Minuti 20 Giga offre, invece, chiamate illimitate e 20 Giga di traffico Internet al costo di 7 euro al mese. Attivabile da chi proviene da 3 Italia. Disponibile anche una seconda variante di questa tariffa che prevede un costo di 10,90 euro al mese attivabile solamente da chi proviene da Wind. Vodafone Special Minuti 20 Giga è attivabile anche da chi arriva da TIM ma ad un costo mensile che sale ulteriormente a 12 euro.


Arriva in italia Xiaomi Mi MIX 3

Arriva finalmente anche in italia lo smartphone Xiaomi Mi MIX 3: ha uno schermo AMOLED da 6,39 pollici con risoluzione full HD+ (2340×1080 pixel). Lo screen-to-body ratio del 93,4% è stato ottenuto spostando le fotocamere frontali da 24 e 2 megapixel sotto il display. Per attivarle è necessario scorre lo schermo verso il basso, sfruttando i magneti permanenti al neodimio. Il produttore cinese ha scelto la ceramica per la cover e tre colori sgargianti: bluu zaffiro, verde giada e nero onice. Altra novità è il pulsante dedicato sul lato sinistro che permette di attivare Google Assistant. La dotazione hardware comprende un processore Snapdragon 845, 6 GB di RAM e 128 GB di storage. Per la doppia fotocamera posteriore sono stati scelti sensori sensori da 12 megapixel (Sony IMX363 e Samsung S5K3M3+), abbinati ad un obiettivo grandangolare con apertura f/1.8 e ad un teleobiettivo con apertura f/2.4 e zoom ottico 2x. La qualità degli scatti è confermata dal punteggio di 108 attribuito dagli esperti di DxOmark. Tra le funzionalità più interessanti ci sono l’effetto bokeh in tempo reale e il super slow motion a 960 fps. La connettività è garantita dai moduli WiFi 802.11ac, Bluetooth 5.0, GPS, Galileo, NFC e LTE (dual SIM). Sono inoltre presenti il lettore di impronte digitali sul retro, la porta USB Type-C e una batteria da 3.200 mAh che supporta la ricarica wireless Qi. Assente invece il jack audio da 3,5 millimetri. Il sistema operativo è Android 8.1 Oreo con interfaccia MIUI 10 (ma è già disponibile Android 9 Pie).



Ralph Spacca Internet primo al boxoffice italiano

Il sequel Disneyano Ralph Spacca Internet è primo al boxoffice italiano del weekend con un incasso di 4.000.000 di euro, raggiungendo quindi da noi i 6.782.000. Costato 175 milioni di dollari, il lungometraggio animato ha toccato i 404 in tutto il mondo: è più che in pari, ma al momento la sua non appare una grande performance. Sarebbe un peccato se il pubblico internazionale non riconoscesse le qualità di un lavoro che, a nostro parere, è più interessante del prototipo. Stabile in seconda posizione anche Aquaman, nuova fatica DC Comics / Warner interpretata da Jason Momoa: il cinecomic registra altri 3.706.000 euro e tocca perciò in Italia i 6.238.000. Il film è ormai un successo che fa dimenticare le performance (relativamente) deludenti delle altre opere del DC Extended Universe: costato sotto i 200 milioni di dollari, al momento nel mondo ne ha portati a casa ben 940 (grazie soprattutto al trionfo cinese di 261). Slitta dal secondo al terzo posto il fantasy italiano La befana vien di notte di Michele Soavi con Paola Cortellesi e Stefano Fresi: complice anche l’appropriata festività dell’Epifania, ha incassato un altro 1.947.000 euro, raggiungendo quindi il bottino complessivo di 6.803.000.



Arriva l’app di David Bowie

E’ disponibile da oggi nel giorno del suo 72esimo compleanno, l’app di David Bowie. La voce narrante è quella di Gary Oldman, amico di lungo corso del Duca Bianco."È stato un privilegio essere coinvolto. È fantastico che i suoi fan possano fare questa esperienza", ha spiegato l’attore che ha recitato con l’artista nel film Basquiat ed è comparso in un video dell’album The Next Day. L’app permetterà ai fan di Bowie, scomparso a gennaio 2016, di vivere o rivivere la mostra nella sua versione in realtà aumentata. Si potranno esplorare in una esperienza immersiva decine di costumi, video, testi scritti a mano e opere d’arte originali della mostra. Ci sono anche tanti oggetti non presenti nell’esibizione e in esclusiva per l’app. Gli utenti saranno in grado anche di esaminare ogni oggetto in dettaglio a 360 gradi e di riascoltare la musica di Bowie. L’applicazione è stata sviluppata da Planeta, società di New York, in collaborazione con il David Bowie Archive e Sony Music Entertainment.