Alpha Studio punta sull’e-commerce

Il marchio di maglieria uomo e donna Alpha Studio debutta nell’e-commerce con un rinnovamento d’immagine che coinvolgerà la comunicazione del marchio anche attraverso contenuti social. "L’e-commerce sarà veicolato attraverso il nostro sito Internet e la nuova app - presentata a Pitti Uomo - è il modo migliore per cominciare a raccontare ai consumatori il nostro mondo e i nostri valori", dichiara Paolo Rossi, responsabile commerciale dell’azienda. Alpha Studio, brand di Prato nato nel 1985, ha chiuso il 2018 a quota 14,5 milioni di euro, consolidando i risultati raggiunti nel 2017 e ha come obbiettivo un aumento del 15% per il 2019. Oltre alla distribuzione wholesale, la griffe conta 4 store in Italia, a Santa Maria Ligure, Taormina e due a Firenze.



David Bowie drummer recalls historic 1973

David Bowie drummer recalls historic 1973: infact his band seemed to have passed muster with a notoriously tough crowd – not a given in 1973 when fans could be brutal if they didn’t like what they saw. Woody only became certain this had been a good night, though when three burly locals approached him outside. Convinced he was heading for trouble, they shook his hand instead. Today any other reaction would be viewed as absurd – after all, Woody was one of the Spiders From Mars backing the legendary David Bowie. And the interaction with fans was very different three years ago when news broke of the death of his bandmate, leader and inspiration. By then, Bowie was a revered, inspirational and much-loved superstar. In Glasgow, 46 years ago, he was Ziggy Stardust and Woody was in the background alongside Mick Ronson and Trevor Bolder. While acclaim and stardom were on the horizon, they were pushing barriers in music and style and not sure how it would go down as they toured the UK.



Ariana Grande tickets for 2019 Glasgow gig

The pop megastar Ariana Grande will be visiting Scotland on her Sweetener World Tour next year, performing at the SSE Hydro on September 17 - the very first date on the European leg of the tour. Various pre-sales have taken place throughout the week, but the general sale launches today at 10am on Ticketmaster. The ‘Thank U, Next’ singer is also planning shows in London, Birmingham, Sheffield and Dublin, as well as a special performance in Manchester. This comes after tragedy struck following her show at the Manchester Arena last year when a suicide bomb attack killed 22 people.



Travis return home to Glasgow

Travis return home to Glasgow tonight to celebrate the 20th anniversary of the album which made them one of the biggest bands in the world. In 2000, their second album The Man Who propelled them from the ranks of indie also-rans to leaders on the world stage with hits such as Turn, Driftwood and Why Does It Always Rain On Me? but Fran still fretted that they were only a gig away from it all ending. The band headlined Glasgow’s Gig on the Green in 2001 – the biggest hometown performance of their careers – yards away from where Easton had been disgracefully booed off during her appearance at The Big Day 11 years before. Despite being on what looked like an unstoppable upward trajectory, Fran admits he thought it was all about to fall apart.



Rapper J Hus jailed

The rapper J Hus has been jailed for having a knife outside a major London shopping centre. The music star, who was forced to pull out of TRSNMT earlier this year over the incident, apologised and said he regretted his "foolish actions" after carrying the 10cm blade near Westfield, in Stratford, in June. Momodou Jallow, his real name, was supposed to perform at the Glasgow festival on Saturday June 30 during an afternoon slot on the main stage but was replaced by Scottish act Gerry Cinnamon.



Cher is coming to Scotland in 2019 for a huge gig

Cher has confirmed she’s heading to the UK in 2019 for her first live dates. The multi-talented Oscar, Emmy and GRAMMY award-winning icon will delight Scottish fans when she plays Glasgow’s SSE Hydro on October 28, 2019. Flamboyant Cher, who holds the UK record for the biggest selling single of all time by a female artist for Believe, will treat audiences to an array of hits from her huge repertoire as well as new songs from the Dancing Queen album – Cher’s tribute to the music of ABBA – which is out now. Expect to hear some absolute tunes including Bang Bang (My Baby Shot Me Down), If I Could Turn Back Time, The Shoop Shoop Song, Strong Enough and Gypsies, Tramps & Thieves. Cher commented, “I’m very excited to bring this show to the UK. It was the first country to embrace Sonny & Cher, and it’s where we created and had our first success with ‘Believe’. It’s really my second home.”



Rifle punta all’estero

Rifle sta portando avanti il piano di rilancio avviato nel 2018, in seguito all’ingresso nella società della holding svizzera di investimenti Kora Investments. “Abbiamo razionalizzato la nostra rete retail, che oggi conta 24 monomarca in Italia e uno in Svizzera, presso il Fox Town di Mendrisio. Per il 2019 prevediamo almeno 4 o 5 aperture nel nostro Paese, in città come Catania, Livorno, Brescia. Vogliamo posizionare in modo forte il brand prima di affrontare la piazza di Milano, anche se stiamo valutando un opening presso Scalo Milano”, ha spiegato Franco Marianelli, AD di Rifle. “Abbiamo inserito due nuove persone nell’area commerciale estera e abbiamo venduto in Polonia, Norvegia, Finlandia, Danimarca e nei Balcani; abbiamo distributori in Germania e Svizzera e stiamo approcciando la Russia. Oggi l’export pesa solo per il 5%, l’obiettivo è farlo crescere iniziando dai Paesi in cui Rifle in passato era già ben posizionato”, ha proseguito Marianelli. “A livello di rete commerciale, stiamo cambiando nove agenzie sulle dodici che avevamo in totale: oltre al nostro pubblico tradizionale, i 40/50enni che conoscono il brand dagli anni ’80, vogliamo arrivare a una clientela più giovane e dobbiamo quindi inserirci in negozi diversi, dedicati a questo tipo di target”.



Lumberjack compie 40 anni

Lumberjack compie 40 anni e lancia una nuova linea di calzature capace di unire la tendenza sportswear con contenuti di moda. Già da lungo tempo nel Gruppo Ziylan, Emre - che sostituisce l’ex AD Andrea Vecchiato - si occuperà di valorizzare il brand nel mercato interno e di farlo crescere oltreconfine, in particolare in Russia, Medio Oriente e Africa. “Il nostro obiettivo è incrementare ulteriormente la quota export, oggi intorno al 20%, area dove abbiamo un enorme potenziale”, ha spiegato Emre. L’Europa e l’Italia inoltre, resteranno mercati prioritari dove rafforzare la presenza con una distribuzione sempre più capillare e di qualità. Oggi, Lumberjack dispone di un network di vendita worldwide composto da 2 monomarca, a Dubai e Ulan Bator (Mongolia), 1.300 multimarca in Italia (di cui 300 corner) e 1.150 rivenditori all’estero (tra cui 400 corner). Ma la strategia di espansione passa anche attraverso il focus su nuove categorie merceologiche. In occasione della rassegna fiorentina di moda maschile (8-11 gennaio 2019), infatti, l’insegna di calzature espone la neonata linea “Hype”, che reinterpreta la scarpa da corsa attraverso i volumi e le performance tecniche.



Louis Vuitton contro i falsi registrati

Da qualche tempo molti contraffattori hanno iniziato a depositare presso le autorità competenti - come l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi e l’Ufficio dell’Unione Europea per la proprietà intellettuale - segni che imitano i più noti marchi e design dei settori della moda e del lusso. I contraffattori riescono a ottenere agevolmente queste registrazioni perché gli Uffici competenti non eseguono un esame di novità, non verificano cioè se i segni di cui si chiede la registrazione interferiscano con registrazioni anteriori. Effettuati questi depositi fraudolenti, i contraffattori al momento del sequestro della merce esibiscono i relativi documenti, sostenendo che il titolo formale ottenuto dalle Amministrazioni esclude la sussistenza dei reati di contraffazione. La Cassazione ha ora chiarito la sua posizione con la sentenza n.1163, in un caso di imitazione del celebre marchio “Toile monogram” di Louis Vuitton, assistita dallo studio Spheriens. La Corte ha ribadito, in linea con alcuni precedenti, di considerare errata l’"affermazione che la registrazione del marchio non genuino (o comunque che imita quello originale) esonera l’autore dalla responsabilità penale per il reato di cui all`art. 474 cod.pen."


Tiffany rivelerà l’origine dei suoi diamanti

Tiffany annunciato che dal 9 gennaio comincerà a rivelare l’origine dei suoi diamanti ai propri clienti. I clienti del famoso marchio americano potranno così avere informazioni sulla provenienza (regione o nazione d’origine) dei diamanti di almeno 0,18 carati, ai quali “sarà attribuito un numero di serie unico “T&Co.” inciso al laser e non visibile a occhio nudo”, indica Tiffany in un comunicato. Nell’iniziativa, chiamata “Diamond Source Initiative”, la società “si impegna a offrire informazioni sulla provenienza geografica in modo completamente trasparente per ogni diamante approvvigionato di recente e registrato singolarmente e non utilizzerà diamanti di provenienza ignota”, prosegue il marchio di gioielli nel comunicato. Da questo mercoledì, sarà quindi possibile conoscere le informazioni sulla provenienza dei diamanti contenuti nei prodotti di varie linee del prestigioso gioielliere, come “Love & Engagement”. Dal primo trimestre del 2019, Tiffany & Co.inizierà a includere informazioni sulla provenienza aggiungendo anche quei dati che altri laboratori del settore o altri marchi di lusso di livello mondiale non forniscono nelle loro relazioni.



Donato Medici è il nuovo Managing Director di NABA

Naba-Nuova Accademia Belle Arti, ha un nuovo Managing Director che sarà Donato Medici: fino ad oggi, la carica di CFO di Istituto Marangoni, in cui è entrato nel 2006, guidando la società insieme al CEO, Roberto Riccio, nel suo percorso di internazionalizzazione e di espansione. Precedentemente, Medici ha lavorato in una realtà multinazionale come NCR ricoprendo numerosi ruoli finanziari e operativi, fino alla figura di CFO europeo della divisione Retail. È attualmente anche membro dell’executive team di Galileo Global Education, di cui Naba è entrata a far parte. Nel nuovo ruolo di Managing Director, Medici avrà la responsabilità di Naba a 360 gradi, dall’area finance a quella didattica, sviluppando e realizzando piani in linea con l’attuale strategia di espansione e futura crescita della scuola e mantenendo sempre aggiornata l’offerta formativa ai bisogni di un settore in continua evoluzione.



Amazon: campioni omaggio per gli acquirenti

Con l’obiettivo di fidelizzare il cliente e a spingerlo a fare ulteriori acquisti, Amazon recentemente spedisce anche campioni gratuiti insieme ai prodotti acquistati. Tra i prodotti omaggio spediti, alimentari, prodotti per animali, oltre che trucchi e prodotti di bellezza e per la cura della persona. Grazie all’intelligenza artificiale (quindi all’apprendimento automatico e all’analisi predittiva), i campioni omaggio vengono recapitati sulla base dei gusti degli utenti, individuati tramite l’analisi degli acquisti effettuati in passato. Il test, di cui per primo ha parlato il portale americano Axios, è stato introdotto su determinati profili Amazon, non necessariamente membri del servizio Prime. Il programma, per ora in fase di test, è stato battezzato come “Amazon Product Sampling” e, pur avendo al momento ancora una portata ristretta, potrebbe presto prendere piede ed espandersi. Infatti gli analisti sono convinti della bontà dell’idea: il Ceo della Btig Rich Greenfield, ad esempio, afferma che "avendo un’enorme base di consumatori abituali, aggiungere ai pacchi qualcosa cui le persone guardano con simpatia sembra una strategia brillante".



Il 21 gennaio la Luna regalerà un’eclissi totale

Il 21 gennaio 2019 Sole, Terra e Luna saranno perfettamanente allineati per un’eclissi totale visibile ad occhio nudo. Nel continente americano si potrà assistere a tutte le fasi dell’eclissi, mentre nell’Europa occidentale lo spettacolo sarà visibile solo in parte. Nei cieli italiani la superluna rossa sarà visibile a partire dalle 3.30, mentre l’eclissi toccherà il suo massimo alle 6.12. La Luna apparirà leggermente più grande, molto più luminosa e, soprattutto, velata di rosso. L’ultimo evento analogo a quello del prossimo 21 gennaio si è verificato il 27 luglio del 2018, quando abbiamo potuto assistere alla Superluna di sangue più lunga dell’intero XXI secolo, fra l’altro accompagnata da una spettacolare congiunzione astrale con Marte. La successiva Superluna di sangue è invece prevista per il 2021.



Diadora festeggia 70 anni

Diadora celebra il suo 70esimo anniversario a Pitti 95 e per l’occasione ha riproposto anche alcune delle proprie calzature più rappresentative. Il brand, durante Pitti 95, ha organizzato la mostra "It Plays Something Else" coinvolgendo artisti, esperti di linguaggi espressivi differenti tra loro quali il design, la fotografia, la musica, le immagini in movimento e la scultura come Ducati Monroe (Diego Perrone e Andrea Sala), Maisie Cousins, Gabber Eleganza, Invernomuto e Patrick Tuttofuoco. Come sottolinea Enrico Moretti Polegato, CEO di Diadora, “l’arte è un eccellenza che ci ha resi famosi in tutto il mondo ed è il mezzo che abbiamo ritenuto più adatto a celebrare un momento così importante per Diadora, che è parte rilevante dello stile e del saper fare italiano”. L’esposizione ruota intorno al concerto di velocità applicata all’arte rimarrà aperta al pubblico fino al 10 gennaio come omaggio a tutti i fan del marchio amato e indossato da veri miti dello sport, a cominciare da Björn Borg, che fu il primo testimonial internazionale di Diadora, fino a Francesco Totti. Curata da Davide Giannella, l’esposizione si terrà presso la stazione Leopolda di Firenze. Il brand di sportswear però non cresce solo dal punto di vista anagrafico. Nel 2018, infatti, la previsione del fatturato consolidato è di 164,2 milioni euro, licenze escluse, in aumento rispetto ai 162 milioni dello scorso anno. A incidere su questo risultato, a livello di mercati, è soprattutto l’Italia, che continua a crescere anno su anno.



Dati Cinetel: nel 2018 meno spettatori nei cinema

Secondo i dati Cinetel le presenze sono scese del 6,89% rispetto al 2017 e del 18,42 rispetto al 2016, mentre gli incassi dello scorso anno hanno fatto registrare un -4,98 rispetto al 2017 e un -16,01 rispetto al 2016. Il dato positivo è che è cresciuto il box office della produzione italiana (incluse le co-produzioni): nel 2018 ha registrato un incasso di 127.8 milioni di euro, con un aumento del 23, 86% rispetto al 2017, per una quota totale del mercato del 23,02%. Il cinema americano invece ha perso 6 punti di quota di mercato. “Confidiamo che il 2019 dia inizio anche a un ritorno alla crescita delle presenze nelle sale, che sono e restano più che mai in Italia il fenomeno sociale, culturale e di entertainment numero uno per chi esce di casa. È aperta più che mai la sfida per la qualità dei prodotti per incontrare le aspettative di un pubblico giustamente esigente", afferma Francesco Rutelli, Presidente dell’Anica (Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive).



Asia Argento ha chiuso il suo profilo Twitter

Asia ha dichiarato di non vivere più serenamente a causa delle cattiverie e dei gossip falsi sul suo conto e per questo motivo abbandona il proprio account Twitter: “Vi ringrazio per l’affetto dimostrato, ma le cattiverie sul mio conto continuano ad essere tante e troppe, a tal punto da non farmi più vivere serenamente. Da qui la decisione di chiudere il mio profilo Twitter”. Dopo tutte le critiche per le molestie sessuali ai danni di Jimmy Bennett e le cattiverie sulla sua storia d’amore con Fabrizio Corona, l’Argento non ce l’ha fatta più: “Voglio iniziare l’anno con il piede giusto e la mente libera“, scrive ancora. La regista e attrice deciderà di eliminare anche tutti gli altri suoi profili social?



Sci, la Vonn torna ad allenarsi

"Non sono ancora finita. Ci vediamo nel week end a St. Anton", con questo messaggio social la sciatrice statunitense Vonn, 4 volte iridata, annuncia il suo ritorno in pista. "Il mio ginocchio sta davvero bene, sorprendentemente molto meglio di quanto pensassi - ha detto la Vonn- Ci ho messo un po’ di tempo per riprendere ma ora mi sento di nuovo bene quando scio e non sento alcun dolore al ginocchio. Sono negli ultimi 50 metri della mia carriera maratona e mi sto battendo sino alla fine, non mi arrendo anche se so dove sta il traguardo e cioè a Lake Louise la prossima stagione". La 34enne fuoriclasse statunitense, arrivata a 82 vittorie in coppa del mondo, tornerà a gareggiare in discesa il 18 gennaio a Cortina. Questo suo messaggio social è stato rilanciato anche dalla collega rivale e amica Sofia Goggia, per la quale invece non è certa la data del rientro alle gare. La campionessa olimpica e stella dello sci azzurro è ferma da inizio stagione, cioè dal 19 ottobre quando si procurò una frattura del malleolo destro durante un allenamento in vista dell’esordio in coppa del mondo.



Morta la giornalista Paola Nappi

E’ morta la giornalista Paola Nappi. Aveva 55 anni, era sposata, due figli, una lunga carriera di cronista e di inviata. Paola non si era più ripresa dal quel terribile 13 febbraio del 2012, quando si sentì male al Giglio dopo aver seguito per i Tg della Rai la messa a un mese dal naufragio della Concordia. L’annuncio della scomparsa è stato dato dal segretario generale della Fnsi Raffaele Lorusso, dal presidente dell’Assostampa Toscana Sandro Bennucci e dai componenti degli organismi dirigenti della Federazione nazionale della Stampa e dell’Associazione Stampa Toscana, che "partecipano affranti al dolore della famiglia e dei colleghi della Rai per la scomparsa, dopo sette anni di sofferenze, della collega Paola Nappi". I funerali i svolgeranno venerdì 11 gennaio, alle 15, nella chiesa di Santa Lucia ad Antignano, a Livorno.



Lauren Sanchez è la nuova compagna di Jeff Bezos

Dopo il divorsio dalla moglie MacKenzie, Jeff Bezos ha una nuova compagna. Si chiama Lauren Sanchez, 49 anni, ha tre figlie ed una ex giornalista e presentatrice tv comparsa anche in alcuni film di successo. Ha fondato anche una casa di produzione specializzata in riprese aeree. Sanchez è stata sposata con Patrick Whitesell, uno dei più potenti agenti di Hollywood. La relazione tra Lauren Sanchez e Mister Amazon andrebbe avanti da almeno otto mesi. I due sono stati visti insieme agli scorsi Golden Globe, prima al Beverly Hills Hotel e poi in atteggiamenti affettuosi all’after party di Amazon. A farli incontrare l’ex marito di lei, Patrick Whitesell, da cui la Sanchez si è separata lo scorso autunno.



La storia di Mia Martini diventa un film

“Io sono Mia”, biopic sulla celebre cantante Mia Martini, debutterà il 14 gennaio in tutte le sale italiane con un’ uscita limitata e poi andrà in onda a febbraio su Rai. Il film, diretto da Riccardo Donna, vede l’attrice napoletana Serena Rossi nei panni della protagonista: “Ho cercato di acchiappare la sua anima e di mettere in questo film anche un po’ della mia anima, della mia empatia e dell’amore che ho provato per lei. Ho cercato di non imitarla perché sarebbe stato ingiusto e riduttivo secondo me, ho cercato di entrare dentro la sua vita, ho vissuto con lei gioie, amori, dolori, malinconie, pur non avendole vissute io davvero. Questo è un regalo che lei mi ha fatto e che l’attore riceve se fa veramente a fondo il proprio mestiere. Quindi è stato un volerla evocare e ricordare nelle piccole cose, dal modo in cui metteva i piedi quando camminava, al modo in cui si toccava il collo quando era in difficoltà, come abbassava lo sguardo quando non voleva rispondere a certe domande, perché era anche una persona molto riservata”. Scritto da Monica Rametta, il biopic racconta la storia di una grande voce della canzone italiana – Domenica Rita Adriana Bertè, in arte Mia Martini, soprannominata Mimì – partendo dal Festival di Sanremo del 1989, quello dove presentò la canzone più rappresentativa e amata del suo repertorio, Almeno tu nell’universo. In quell’edizione la cantante calabrese si aggiudicò il Premio della Critica, riconoscimento già conquistato nel 1982 (e istituito appositamente per lei) con l’altrettanto emozionante E non finisce mica il cielo e ottenuto nuovamente nel 1990 con La nevicata del ’56. Nel 1992 l’abbiamo vista arrivare sul secondo gradino del podio. Io sono Mia ripercorre la vicenda che legò il nome della cantante all’appellativo di «jettatrice», marchio infamante che ne condizionò la carriera, concentrandosi soprattutto sugli esordi difficili, sul rapporto complesso con un padre severo e violento, sui successi e sulla tormentata storia d’amore con Ivano Fossati. Quest’ultimo ha chiesto di non essere citato; gli sceneggiatori lo hanno sostituito, nella trama, con il personaggio fittizio di un fotografo. Anche Renato Zero non ha voluto essere menzionato, nel film il suo legame di amicizia con la Martini non compare. Va detto, inoltre, che la fiction si ferma qualche anno prima della morte della cantante. Era il 14 maggio 1995, il suo corpo fu trovato senza vita – e lo era già da due giorni – nel suo appartamento a Cardano al Campo, in provincia di Varese, dove si era trasferita da poco. Era distesa sul letto, alle orecchie le cuffie di un walkman, la musica, quella musica che le aveva procurato tante gioie e altrettanti dolori e che stava ancora portando in giro con una tournée segnata da una diagnosi di tumore all’utero. Fu il manager Nando Sepe a scoprire il decesso. Si parlò di suicidio, i medici dichiararono che a ucciderla era stato un arresto cardiaco provocato da una dose di cocaina.