Ronaldo, la polizia di Las Vegas ordina esame del Dna

Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, la polizia di Las Vegas ha ordinato che Cristiano Ronaldo si sottoponga all’esame del Dna. Lo scopo è quello di confrontare i risultati del test con le tracce di Dna rinvenute sugli abiti della donna che lo accusa di violenza sessuale. La richiesta - spiega il quotidiano americano - è stata inviata di recente alle autorità giudiziarie italiane competenti. Il caso dei presunti abusi di Ronaldo è stato riaperto dalla polizia di Las Vegas lo scorso autunno, dopo che una donna, Kathryn Mayorga, denunciò l’attaccante della Juventus accusandolo di violenza sessuale. I fatti - sempre negati dal calciatore portoghese - risalirebbero al 2009 e sarebbero avvenuti proprio a Las Vegas. Secondo l’accusa CR7 avrebbe quindi pagato la donna 375 mila dollari per ottenerne il silenzio. I fatti sono sempre stati negati da Ronaldo e il calciatore,oltre a ribadire la totale estraneità ai fatti attraverso i suoi legali, si è detto tranquillo e fiducioso per il lavoro di inquirenti e magistrati.



Bafta, ecco le nomination

Annunciate le nomination degli ’oscar’ uk. "La favorita" di Yorgos Lanthimos, nelle sale italiane il 24 gennaio, ha ben 12 candidature. Il film racconta la storia della Regina Anna e ha già regalato a Olivia Colman un Golden Globe per migliore attrice. Quattro film seguono con 7 nomination: ’Bohemian Rhapsody’, ’First Man - Il primo uomo’, ’Roma’ e ’A Star is Born’. L’Italia può contare su ’Dogman’ di Matteo Garrone, in cinquina per il miglior film in lingua non inglese. La cerimonia di premiazione avrà luogo il 10 febbraio alla Royal Albert Hall di Londra. Il British Academy Film Awards è uno spettacolo annuale per la consegna dei premi presieduta dalla British Academy of Film and Television Arts (BAFTA). In passato si usava svolgere la cerimonia ad aprile o maggio, ma a partire dal 2001 si svolge nel mese di febbraio al fine di precedere gli Oscar. Viene spesso citata come l’equivalente britannico dei premi Oscar. La BAFTA fu fondata nel 1947 come The British Film Academy, da: David Lean, Alexander Korda, Carol Reed, Charles Laughton, Roger Manvell ed altri ancora. Nel 1958 l’Accademia si è fusa con la The Guild of Television Producers and Directors per formare The Society of Film and Television, che divenne nel 1976, la The British Academy of Film and Television Arts.



Andy Murray dice addio al tennis

Andy Murray, 32 anni, tre volte campione Slam, annuncia il suo ritiro in una conferenza stampa pre-torneo a Melbourne. “Ho sopportato il dolore da venti mesi a questa parte” – ha detto Murray -. “Le ho provate tutte per cercare di far stare meglio la mia anca. Ha aiutato ma non abbastanza: sono in condizioni migliori rispetto a sei mesi fa ma avverto ancora molto dolore. Ed è dura”. Ha comunque confermato che sarà in campo nel primo turno contro lo spagnolo Roberto Bautista Agut. “Ho intenzione di giocare” – ha detto – “posso ancora competere a certi livelli anche se non quanto sarei felice di fare. Il dolore è davvero tanto ed io non voglio continuare a giocare in questa maniera. Durante l’off-season a dicembre ho parlato con il mio team” – ha aggiunto Andy – “e ho detto che non potevo continuare ad andare avanti così, che avevo bisogno di mettere un punto perché non potevo continuare senza avere alcuna idea su quando il dolore sarebbe cessato”. “Ho detto al mio team che cercherò di andare avanti fino a Wimbledon perché è lì che vorrei chiudere la mia carriera, però non sono certo di riuscirci” – ha ammesso -. “Non sono sicuro di poter giocare avvertendo dolore per altri cinque mesi. Ho la possibilità di sottopormi ad un altro intervento chirurgico, un po’ più invasivo di quello che ho già fatto, che mi rimetterebbe in sesto l’anca. Mi permetterebbe di avere una migliore qualità della vita, di essere libero dal dolore. E’ qualcosa che sto seriamente considerando, ovviamente però non ci sono garanzie. Ma il motivo per cui sto prendendo in considerazione l’operazione non è quello di poter tornare al tennis professionistico ma semplicemente per avere una migliore qualità di vita”. Murray è stato il primo tennista britannico a diventare n°1 del mondo il 7 novembre 2016. Murray ha vinto 45 titoli su 67 finali disputate, laureandosi tre volte campione di uno Slam – US Open 2012, Wimbledon 2013 e 2016 – e perdendo otto finali. Lo scozzese ha vinto anche quattordici Masters 1000, l’ultimo a Bercy a fine 2016, sedici ATP 250 e nove ATP 500, l’ultimo dei quali rimarrà probabilmente l’ultimo trofeo sollevato nella sua carriera, a Dubai nel marzo 2017. Murray è anche l’unico tennista ad aver vinto due medaglie d’oro consecutive nel torneo di singolare delle Olimpiadi, a Londra 2012 e Rio 2016.



Amazon, presto un negozio fisico a Milano

Dopo aver aperto un pop-up store temporaneo all’interno del quale era possibile acquistare diversi articoli scontati per il ’Black Friday’, Amazon punta ad aprire un negozio fisico sempre nel capoluogo meneghino. Lo store sarà un ’4 Star’, ovvero venderà prodotti solo con recensioni dalle quattro stelle in su. Secondo alcune indiscrezioni, lo store che dovrebbe inaugurare a Milano sarà di dimensioni maggiori rispetto al suo analogo newyorkese e metterà a disposizione articoli pensati per il pubblico europeo. Altri negozi Amazon della tipologia ’4 Star’ sono presenti negli Stati Uniti a New York, Lone Tree, Colorado e Berkeley, California. All’interno di questi store i clienti possono scegliere tra i prodotti normalmente disponibili online recensiti meglio, divisi per categorie e con prezzi scontati per i clienti Amazon Prime. Vi sono anche altre tipologie di negozi del colosso di Jeff Bezos come gli Amazon Books, dedicati alla vendita di libri, e i supermercati senza cassa Amazon Go, il cui primo punto vendita ha aperto a Seattle, sede dell’azienda.



Pernigotti è in crisi

La storica azienda del gianduiotto è in profonda crisi. I risultati del primo semestre hanno evidenziato ricavi per 21,3 milioni con una perdita di esercizio pari a 5,3 milioni, in conseguenza della quale il patrimonio netto della società è crollato a 0,6 milioni. I proprietari di Pernigotti, che sono dal 2013 i fratelli Zafer e Ahmet Toksoz, hanno deciso di conseguenza un aumento di capitale per 3 milioni di euro, rinunciando a crediti di corrispondente importo. Dal documento emerge anche l’affidamento dell’incarico a Vitale e Associati per la vendita della divisione specializzata nelle forniture a gelaterie e pasticcerie. Intanto l’advisor Serner sta esaminando le offerte pervenute al momento da un Gruppo indiano mentre attende quella della Sperlari che pure si è detta interessata. "Se servirà più tempo alla proprietà per trovare partner industriali siamo pronti a concederglielo - ha affermato il vicepremier Di Maio - l’interesse primario del Governo è che lo stabilimento di Novi Ligure resti aperto e che le persone possano continuare a lavorare. Non si può dividere il marchio Pernigotti dai lavoratori che ne hanno costruito la storia. Dal caso Pernigotti arriverà in parlamento la legge che impone ai marchi italiani di restare nel territorio in cui sono nati, legati alle comunità che li hanno fatti nascere, sviluppare e che li hanno resi grandi nel mondo”.



Rolling Stone Italia chiude battenti

La storica rivista musicale Rolling Stone Italia sembra essere prossima alla chiusura, almeno nella versione cartacea. Stando alle voci di stampa, dovrebbe invece continuare a esistere la versione online, il cui direttore è Alessandro Gilberti. La prima persona a dare la notizia della chiusura del mensile è stata l’opinionista Selvaggia Lucarelli che ne è stata anche direttrice. Il giornale era nato in Italia nel 2003, come prima edizione internazionale di Rolling Stone pubblicata da Rs Italia, passando poi a Quadratum e, dal 2014, a Luciano Bernardini De Pace, che ne è tutt’oggi editore. “Rolling Stone non chiude ma si evolve per seguire dove va il mondo”, ha dichiarato Bernardini.



Andy Murray reveals he will retire from tennis this year

Andy Murray announced he will quit tennis at Wimbledon: the Scot fought back tears in his pre-tournament press conference – and left the room at one point – before admitting he is close to the end. The three-time Grand Slam champ, 31, said: “I have been struggling for a long time. “I have been in a lot of pain for about 20 months now. I have done everything I could to get my hip feeling better and it hasn’t helped loads. I am in a better position than I was six months ago but I am still in a lot of pain. It has been tough. “I am going to play. I can still play to a level – not a level I am happy playing at. It is not just that. The pain is just too much really. I don’t want to continue playing that way. I have tried everything I can. “I spoke to my team in December – and I said I can’t keep doing this.



Dianne Oxberry dead at 51

Dianne Oxberry has died aged 51 after recently being diagnosed with cancer. BBC TV and radio presenter, mum-of-two Ms Oxberry was a beloved weather presenter on North West Tonight for more than 20 years. The meteorologist died at the Christie Hospital in Manchester on Thursday morning, with colleagues describing her passing as a "shock" and "surprise" because it was so sudden. Ms Oxberry became a national figure after starting her career on Radio 1 in London, working alongside Simon Mayo and Steve Wright while serving as the channel’s first dedicated weather presenter. The Sunderland-born presenter studied meteorology and returned north in 1993 to Greater Manchester, where she lived with her husband, cameraman Ian Hindle, and worked until her death.



La Panini raggiungerà il miliardo di fatturato

La Panini registra un fatturato in crescente aumento: infatti se nel 2017 era di 632 milioni di euro, nell’anno 2018 - anche grazie al Mondiale di Russia è aumentato fino al miliardo. 734 figurine, di cui 136 speciali, più uno spazio dedicato al calcio femminile - con gli sticker delle 12 squadre e spazio alla nazionale - e uno per l’Europeo Under21 che si giocherà in Italia nel prossimo giugno. Nella copertina dell’album 2019 ha inserito 20 giocatori considerati "incedibili", uno per squadra. Da Gomez a Criscito, passando per Cristiano Ronaldo, Santander, Higuain e Icardi. Niente Piatek perché la scelta è ricaduta su calciatori che non dovrebbero cambiare la casacca nel corso di questo mercato di gennaio. La casa modenese non ha tenuto conto, però, della volubilità del calcio, con Higuain che vuole andare via, Barella che rischia di finire al Chelsea per 50 milioni di euro, le sirene cinesi e arabe per Gomez.



Arriva in Italia lo smartphone Huawei P Smart 2019

Huawei P Smart 2019 è finalmente disponibile anche in Italia: il P Smart possiede un telaio in policarbonato con una superficie lucida “simil ceramica” e lati arrotondati che permettono una presa più salda. L’ampio schermo da 6,21 pollici con risoluzione full HD+ (2340×1080 pixel) ha un design Dewdrop. Questo termine indica la presenza di un un notch a goccia nella parte superiore che ospita la fotocamera frontale da 8 megapixel con obiettivo f/2.0 e riconoscimento automatico della scena. Sono supportati inoltre il controllo gestuale e la modalità ritratto con filtri bellezza. La dotazione hardware comprende un processore octa core Kirin 710, 3 GB di RAM e 64 GB di storage, espandibili con schede microSD fino a 512 GB. Per la doppia fotocamera posteriore è stato scelto un sensore da 13 megapixel, abbinato ad un obiettivo con apertura f/1.8, mentre la fotocamera secondaria ha 2 megapixel. La connettività è garantita dai moduli WiFi 802.11ac, Bluetooth 4.2, GPS, NFC e LTE. Sono inoltre presenti il jack audio da 3,5 millimetri, il lettore di impronte digitale e la porta micro USB. La batteria da 3.400 mAh offre un’autonomia massima di 25 ore in conversazione. Il sistema operativo è Android 9 Pie con interfaccia EMUI 9.0. Lo smartphone è disponibile nelle colorazioni Midnight Black, Aurora Blue e Sapphire Blue.



iPhone XR: doppia fotocamera nel 2019?

L’iPhone XR potrebbe aggiornato nei prossimi mesi con una doppia fotocamera. Secondo quanto riferito dal Wall Street Journal, Apple avrebbe intenzione di riconfermare tre dispositivi per la tornata di presentazione targata 2019. I due successori di iPhone XS vedranno sempre schermi OLED, abbinati a una tripla fotocamera posteriore, quest’ultima utile anche per scansioni 3D degli ambienti. iPhone XR, invece, verrà finalmente aggiornato al supporto alla doppia fotocamera, ormai disponibile sulla linea di Cupertino sin da iPhone 7. Dalle indiscrezioni emerse, raccolte da fonti apparentemente vicine alla società Californiana, pare che la tripla fotocamera di iPhone XS verrà montata unicamente sui modelli da 6.5 pollici, forse per ragioni di spazio interno sotto la scocca. Non è dato sapere, almeno al momento, come verranno chiamati questi dispositivi.



Alex Sandro rinnova con la Juventus fino al 2023

E’ ufficiale il rinnovo del contratto di Alex Sandro con la Juventus fino al 2023. L’esterno sinistro, ricorda la Juve in un comunicato "è diventato, partita dopo partita, uno degli elementi più importanti di una squadra che ha vinto tanto, tantissimo: per la precisione, insieme a lui, sono stati conquistati tre Scudetti e tre Coppe Italia". Le presenze in bianconero sono 134, 9 i gol fatti. "Alex Sandro è il difensore della Juventus che ha giocato più partite in tutte le competizioni e anche il difensore che ha fornito più assist (18), nonché il giocatore bianconero che ha collezionato più cross su azione riusciti (127)". Dal dato sul recupero di palloni nella Juve (724), ai dribbling riusciti (220), si passa agli assist vincenti (13). "Le sue doti in campo sono innegabili, ma Alex Sandro si è sempre contraddistinto anche per la sua grande serietà conclude la nota -, l’impegno che ha sempre messo a ogni allenamento, ogni partita, ogni momento in cui ha vestito la nostra maglia: d’altronde lo aveva detto, due anni fa, che avrebbe sempre dato il 100 per cento".



Massimo Rivola nuovo Amministratore Delegato di Aprilia

Massimo Rivola è stato nominato nuovo Amministratore Delegato di Aprilia: "la sua nomina è un ulteriore importante tassello nel percorso di rafforzamento del reparto corse di Noale, a ribadire l’impegno del Gruppo Piaggio nel far crescere il progetto MotoGP", scrive lo stesso team in un comunicato. "Rivola porta in MotoGP la grande esperienza maturata in Formula 1", sottolinea il Gruppo Piaggio: 47 anni, laureato in economia, appassionato di moto e del brand Aprilia, ha vissuto 21 stagioni e oltre 300 GP in F1. Sono 12 gli anni passati al muretto in Minardi, Toro Rosso e, con sette stagioni, è stato il Direttore Sportivo più longevo nella storia della Ferrari. Dopo aver lavorato con campioni tra cui Alonso e Vettel, negli ultimi tre anni eha guidato la Ferrari Driver Accademy, portando il giovane Leclerc dalla F3 al volante della F1 di Maranello."Prosegue cosi’ - si legge nel comunicato - il percorso di crescita della struttura di Aprilia Racing, dopo l’ingaggio del top rider Andrea Iannone al fianco del confermato Aleix Espargarò, l’arrivo di Bradley Smith come tester e l’ingresso di due nuovi capitecnici di provata esperienza, Antonio Jimenez e Fabrizio Cecchini".



Al via Expo Riva Schuh, Salone internazionale dedicato alle calzature

Expo Riva Schuh è il più importante Salone internazionale dedicato al settore delle calzature di volume, che riesce a fondere, a ogni edizione, business, relax e fashion. L’appuntamento del Garda è fondamentale per tutte le realtà specializzate sul volume, essendo la fiera un tradizionale punto di incontro tra grande distribuzione e principali fornitori di scarpe e accessori; un momento anticipato rispetto alle altre manifestazioni di settore, che permette ai player di gestire in maniera più efficace ordini, produzione e consegne ai negozi. Sono 1.469 gli espositori calzaturieri presenti tra il Palafiere e gli hotel di Riva del Garda, ai quali vanno poi aggiunti i 60 produttori di borse che aderiscono a Gardabags. Infatti Expo Riva Schuh è anche l’occasione per visitare Gardabags, la manifestazione interamente dedicata alle borse e all’accessorio che ha arricchito l’offerta espositiva presente a Riva del Garda.Tra le novità di quest’anno compare l’apertura prolungata fino alle 20 di Gardabags. La 91ª edizione di Expo Riva Schuh si terrà dal 12 al 15 gennaio 2019.



Sofia Goggia è pronta a tornare in pista

Sci alpino: l’atleta Sofia Goggia è ptonta a tornare in pista in questo gennaio 2019 dopo l’infortunio di qualche mesa fa. La medaglia d’oro in discesa libera a Pyongchang 2018 ha posticipato il ritorno sulla neve di 5 giorni per avere una struttura muscolare intorno al perone più importante. Ricordiamo che la Goggia si era infortunata il 19 ottobre sul ghiacciaio di Hintertux nei giorni di rifinitura prima del gigante di apertura di Soelden. Una caduta banale - avvenuta perché gli sci si sono incrociati - le aveva procurato due linee di frattura al malleolo perineale della caviglia destra. Aveva scelto di non operarsi e di seguire un trattamento conservativo perché meno invasivo rispetto a un’operazione che avrebbe portato all’inserimento di viti e piastrine in una zona molto delicata, data la sensibilità dell’area costantemente sollecitata dagli scarponi aderenti. Il suo lavoro di recupero, dopo i 10 giorni di gesso, si è svolto fra Verona e Mantova. La Goggia è convinta che le basteranno pochi giorni per ritrovare la sensibilità perché in questi mesi ha lavorato su due fronti a due velocità diverse: da una parte il continuo allenamento con la necessità di stancarsi per mantenere alta l’asticella da atleta e dall’altra il riposo per favorire calcificazione ossea. Per fine gennaio pensa di poter tornare alle gare, ovviamente valutando giorno per giorno come reagisce il suo corpo. Ciò che la rende serena è che è tangibile il fatto che ogni 5 giorni ci sono netti miglioramenti considerando poi che lo sci ha "l’effetto scarpone" che gioca a suo vantaggio visto che protegge e non permette la torsione che è ciò che è più fastidioso al momento.



Vieira: Balotelli è stato un fallimento

L’allenatore del Nizza Patrick Vieira in un’intervista alla stampa francese sentenzia così l’avventura dell’attaccante italiano con la maglia del Nizza: "è stato un fallimento. Fin dall’inizio è stato difficile gestirlo, tra mercato e ritardi di forma. Poi la situazione è peggiorata. Magari c’era la voglia di fare bene, ma poi ci siamo resi conto che non sarebbe stato semplice. Non so se sia finita, Mario ha ancora un contratto, ma la situazione è complessa per tutti. Va trovata una soluzione: presidente e dg parleranno con il suo agente. Anche se il 98% dei suoi compagni gli vuole bene, la collaborazione tra di noi può essere definita un fallimento, proprio perché avevamo voglia di farcela". "Probabilmente ha bisogno di una nuova sfida. Non sono deluso, ho imparato molto dal rapporto con Mario", continua l’allenatore, che sul presunto litigio (in cui sarebbero stati separati dallo staff) sorvola con un "Niente di personale". Adesso si cerca una soluzione, con il presidente del Nizza che cercherà una nuova sistemazione per Balotelli, che ha ancora sei mesi di contratto con il club.



Tiger Woods tra le 10 celebrità più ricche d’America

Fores inserisce Tiger Woods nella Top 10 delle celebrità più ricche degli Stati Uniti. Il golfista californiano è al nono posto con un patrimonio stimato di 800 milioni di dollari. Il ritorno sul green e la vittoria nel Tour Championship hanno permesso quest’anno a "Big Cat" d’incrementare i guadagni di 50 milioni di dollari rispetto al 2017, pur perdendo una posizione rispetto a 12 mesi fa quando occupava l’ottava piazza. I tornei giocati nel 2018 hanno fruttato 5,4 milioni di premi al giocatore statunitense, che ha la sua fortuna in attività extra-campo e in svariate sponsorizzazioni, tra cui una linea personale di abbigliamento marchiata Nike. Nell’ultima stagione la Tigre è tornata al successo dopo cinque stagioni conquistando il Tour Championship, disputando ben 18 tornei come nel 2005. Il fenomeno americano si è guadagnato la possibilità di disputare il WGC-Mexico Championship (21-24 febbraio) e il WGC-Dell Match Play (27-31 marzo), mentre rinuncerà sicuramente al Valspar Championship e al Rocket Mortgage Classic. Prima di Woods, tra gli sportivi inseriti nella speciale classifica di Forbes, che tiene conto delle persone famose che si sono "fatte da sole", troviamo solamente Michael Jordan, quarto con 1,7 miliardi di guadagni grazie anche ai 300 milioni di dollari di crescita che hanno avuto le sue azioni degli Charlotte Hornets, di cui detiene il 90%. Woods insegue il rapper Puff Daddy (825 milioni), il mago David Copperfield (875 milioni), Oprah Winfrey, Steven Spielberg e il regista George Lucas, che è davanti a tutti con un patrimonio di 5,4 miliardi di dollari.



OoF si rifà il look

OoF, il brand che fa capo al gruppo trevigiano NYKY srl fondato da Michela Klinz e Alessandro Biasotto, introduce una nuova linea stilistica accompagnata da un cambio di logo e dall’aggiornamento del nome in ‘Oof Wear”. “Si tratta di una scelta strategica dettata dalle necessità di mercato e, soprattutto, dalla volontà di fare breccia con maggior incidenza nel mondo fashion. Non accantoniamo le proposte sportswear ma le interpretiamo in chiave contemporary affiancando al nostro nylon texture come l’ecofur, il velluto e il pvc oltre a due nuove categorie merceologiche: felpe e cappellini”, afferma Alessandro Biasotto, CEO di Nyky. La collezione A/I 2019-20 uomo e donne di Oof svelata a Firenze si contraddistingue per l’utilizzo di materiali animal-friendly, la reversibilità degli indumenti e la cosiddetta ‘Shape’s Lab’, laboratorio di forme dalla costruzione avvolgente. Attualmente il marchio è distribuito in circa 700 boutique multimarca in quasi tutti i Paesi del mondo, con in pole position Italia, Spagna, Francia, Belgio, Olanda, Austria, Svizzera, Irlanda, Inghilterra, Russia, Cina, Giappone, Corea e America e una quota export pari al 55%.



Annalisa Minetti sotto attacco social

"Certo cieca... non avrei messo al mondo un secondo figlio...", si legge in un post. E in un altro: "Io non avrei messo al mondo degli figli che non potrei mai vedere... credo che avrà una stregua di persone che l’aiutano...". "Lei può - è la replica a quest’ultimo commento - molti comuni mortali certo non hanno le sue possibilità...". A questi commenti di alcuni hater, la cantante 42enne Annalisa Minetti replica con un post su Instagram: "Da anni sono abituata a sentirmi dire di non vivere e di tutta risposta io vivo e vivrò sempre di più". Annalisa, che a 18 anni ha scoperto la malattia, di sfide ne ha vinte tante. A partire dal 1997 quando si presentò a Miss Italia conquistando il settimo posto fino al 1998 quando vinse il Festival di Sanremo fino allo sport, dedicandosi alle competizioni paralimpiche. Le sue vittorie più grandi restano i figli Fabio ed Elèna. Non è la prima volta che Annalisa viene attaccata e come sempre risponde con coraggio.



MSC annuncia nuove mini navi per crociere di lusso

MSC ha annunciato la costruzione di quattro nuove mini navi da crociera superlusso in arrivo entro il 2026. Navi da sole 64.000 tonnellate, tutte costruite da Fincantieri, che faranno parte delle 14 nuove navi in arrivo entro il 2026. La prima sarà pronta per il 2023 e ogni anno ne arriverà una nuova. Il design delle navi sarà innovativo, con lo scopo di garantire il massimo comfort e il massimo relax a quei pochi fortunati che potranno permettersi una crociera a bordo di queste navi. Anche dal punto di vista tecnologico saranno dotate degli ultimi ritrovati, con un particolare occhio di riguardo all’eco-sostenibilità e garantendo il massimo della sicurezza. Grazie alle loro dimensioni ridotte, inoltre, queste navi seguiranno degli itinerari diversi perché potranno navigare in acque più basse e addentrarsi tra fiordi e canali dove le navi da crociera non si sono mai addentrate. Queste navi extralusso avranno al massimo 500 cabine per un totale di mille passeggeri. A bordo, pochi ristoranti, ma gourmet. "I nostri clienti ci hanno chiesto di entrare nel segmento extra-lusso sulla scia del grande successo e come evoluzione naturale del nostro MSC Yacht Club, un’area di lusso concepita come nave-nella-nave. Le nuovi navi offriranno itinerari unici grazie alle loro dimensioni e il livello di servizio alla clientela verrà portato a un livello ulteriore che comprende il maggiordomo personale MSC Yacht Club, disponibile 24 ore su 24, sette giorni su sette”, commenta Pierfrancesco Vago, Executive Chairman di MSC Crociere.