Emilio Pucci non ha più un CEO

Mauro Grimaldi, insediatosi nel settembre 2015 ai vertici del marchio nell’orbita di Lvmh, non sarà più il CEO di Emilio Pucci. Laureato in Economia all’Università Bocconi, Grimaldi ha iniziato la sua carriera come country manager per Vestebene in Benelux e Scandinavia, prima di entrare in Benetton in qualità di area manager nel 1999. Successivamente l’executive ha lavorato in Francia come retail manager per Tod’s e Hogan, come responsabile retail e wholesale per Valentino e come direttore Europa Occidentale e Centrale per Salvatore Ferragamo. Il suo ingresso era avvenuto assieme all’ex direttore creativo Massimo Giorgetti, fondatore di Msgm, che ha lasciato la griffe due anni dopo la nomina per concentrarsi sul proprio brand. Fonti vicine alla società (che non ha preso posizioni ufficiali) hanno fatto sapere che la ricerca per il suo successore è già stata avviata.


Gb, incidente d’auto per il principe Filippo

Il principe Filippo, 97 anni, era alla guida dellʼauto su cui stava viaggiando, una Range Rover, quando si è scontrato con un altro veicolo e la sua macchina si è ribaltata. Il principe è uscito dall’auto cosciente e non ferito, seppure sotto shock. L’incidente e’ avvenuto giovedì pomeriggio nei pressi della tenuta di Sandringham, in Norfolk. Dopo il sinistro, il principe è stato trasportato nella residenza di campagna con un’altra vettura. Il duca di Edimburgo si è ritirato dalla vita pubblica nell’agosto 2017 e da Natale risiede a Sandringham in compagnia della regina Elisabetta.



Liam Neeson devastated after nephew tragically dies

Liam Neeson is mourning another family tragedy: Ronan Sexton, 35, passed away five years after he suffering serious head injuries in a 20ft fall from the top of a phonebox. The youngster was partying with friends in June 2014 and climbed up the kiosk outside Brighton Pier before tragically slipping and falling 20ft to the ground. Ronan, the youngest of six children of Liam Neeson’s sister, Bernadette Sexton, died over the weekend surrounded by his family in Cushendall, Northern Ireland. His tragic death comes nearly ten years after Liam’s wife Natasha Richardson suffered a fatal fall. The 45-year-old actress passed away in March 2009 after suffering a head injury from a skiing accident in Canada. Natasha fell while taking a lessons on a beginners’ slope at the Mont Tremblant resort in Quebec.



Boy George not moving to Scotland

Boy George not be moving to Scotland after all: the singer got his Scottish following excited after declaring he was moving north of the border, but it was simply a joke reaction to yesterday’s Brexit shambles. While live tweeting his stream of consciousness on the chaotic Brexit deal vote at Westminster, the Culture Club frontman wrote: “I’m moving to Scotland!” Fans, including First Minister Nicola Sturgeon herself, extended a warm welcome to the 80s pop legend. There was even a language barrier blunder as the Karma Chameleon singer mistook a friendly: “Mon up, George” message as a dig at his lack of masculinity. He responded: “I’m more of a man than you will ever be and more of a women than you will ever get. Butch!” Many were quick to point out the misunderstanding, with one writing: “Looks like you’ll be needing Google translate, George! You’ve actually just been extended a warm invitation.”



Patrizia Pepe celebra il 60esimo di Barbie

Patrizia Pepe omaggia ai favolosi 60 anni di Barbie con una capsule collection. La collaborazione con il brand fiorentino rappresenta per Mattel il primo capitolo di un anno ricco di festeggiamenti e celebrazioni che per tutto il 2019 vedranno come protagonista la ’fashion doll’ più famosa del mondo, nata nel Wisconsin il 9 marzo 1959. “Barbie è una vera e propria icona che ha accompagnato generazioni di bambine di ogni età e nazionalità, dimostrando loro che possono essere tutto ciò che desiderano e incoraggiando, attraverso il gioco, l’immaginazione e la creatività. Essere qui insieme per celebrare un anniversario così importante è per me motivo di grande orgoglio, sia come designer che come donna’’, dichiara Patrizia Bambi, fondatrice e direttore creativo di Patrizia Pepe. Filippo Agnello, Vice President & Country Manager Italy, Spain and Portugal Mattel, conferma: ’’Sono particolarmente orgoglioso di poter annunciare la partnership con Patrizia Pepe. Attraverso il brand Barbie condividiamo con questo iconico brand alcuni valori chiave, fra gli altri essere d’ispirazione per le piccole consumatrici liberando il loro spirito creativo affinché possano esprimersi al meglio anche attraverso la moda. Barbie ispira le bambine di tutto il mondo dal 1959 e continuerà a farlo anche nell’anno del suo 60°anniversario grazie anche alla capsule collection di Patrizia Pepe’’.



Partnership tra Puma e Porsche Design

E’ stata avviata una partnership tra Puma e Porsche Design per il lancio di una nuova linea di abbigliamento sportivo, calzature e accessori di fascia alta a partire dalla stagione primavera/estate 2019. La collezione propone capi che vanno dall’activewear all’abbigliamento sportivo-lifestyle, coniuga il design sofisticato e funzionale di Porsche Design alle innovative tecnologie di performance Puma e rappresenta solo il primo “assaggio di ciò che vedremo in futuro”, specifica il comunicato congiunto."Non vediamo l’ora di dare il via a questa partnership e di portare la collezione sportswear Porsche Design a nuovi livelli nei prossimi anni. La nuova collezione è solo il punto di partenza di questa preziosa collaborazione", ha affermato Jan Becker, CEO di Porsche Design, marchio di lifestyle fondato nel 1972 dal professore Ferdinand Alexander Porsche, ideatore della leggendaria Porsche 911. Creati dallo Studio FA Porsche in Austria, i prodotti Porsche Design (capi di abbigliamento, occhiali, valige, orologi e accessori) sono venduti in tutto il mondo in oltre 130 negozi a insegna Porsche Design, oltre che in department store, selezionati rivenditori e nell’e-shop del brand. La collaborazione si annuncia come sintesi vincente tra due marchi che condividono lo stesso retroterra culturale, il mondo del motorsport, al quale apportano in modo complementare le proprie caratteristiche distintive.



Ventura: ho sbagliato a fare il CT

L’ex allenatore dimissionario del Chievo Gian Piero Ventura torna a parlare dell’esperienza da ct della Nazionale in un’intervista rilasciata a Sky Sport: "accettando l’Italia ho fatto una scelta sbagliata, mi sarei dimesso anche in caso di Mondiali. Ma sono state dette tante bugie ed è stata la cosa che mi ha fatto piu’ male". "In tanti anni ho avuto la fortuna di fare scelte azzeccate - ha esordito Ventura - , ma la penultima scelta (quella di accettare il ruolo di ct della Nazionale) è stata sbagliata da parte mia. Ho fatto una cosa che non avrei mai dovuto fare. La scelta di accettare il Chievo, invece, è stata fatta per una questione di amicizia, la questione del rapporto è andata oltre l’aspetto tecnico. Per 34 anni ho fatto l’allenatore, mentre per un anno e mezzo il ct. Per questo dico che ho una grande voglia di concludere o comunque di continuare quello che ho sempre fatto.



In arrivo un’App per i 50 anni di Michael Schumacher

E’ stata creata l’Official Michael Schumacher App per i 50 anni di Michael Schumacher: disponibile sia per sistema operativo Android sia per sistema operativo iOS. L’utente ha la possibilità di entrare in un museo virtuale per ripercorrere la carriera del sette volte campione del mondo di Formula1. Non mancherà praticamente nulla: monoposto in 3D, suono dei motori, statistiche, immagini inedite, interviste e persino un tour virtuale nella Michael Schumacher Private Collection di Colonia. Per i 50 anni di Schumi disponibile anche un programma a cui sarà collegata l’App, Schumoji, che permetterà di condividere sui social gli emoji di Michael e del figlio Mick Schumacher. I proventi saranno interamente destinati alla Keep Fighting Foundation.



Hernanes ritorna al San Paolo

Il centorcampista ex Lazio, Inter e Juventus, Hernanes, dopo l’esperienza in Cina torna in Brasile: si è infatti accordato per un trasferimento a titolo definitivo e proprio a San Paolo terminerà presumibilmente la sua carriera. Negli ultimi due anni, il classe 1985 ha giocato principalmente nella Super League cinese, con l’Hebei Fortune, dove ha segnato 5 gol in 22 partite. A seguirlo da vicino nelle ultime settimane era stato il Parma, che, dopo Gervinho, voleva provare a riportare il brasiliano in Serie A. Nonostante l’interesse e le parole di stima del ds Faggiano, però, Hernanes ha scelto con il cuore: ha firmato un triennale con il suo San Paolo.



Zamparini cede ufficialmente il Palermo

Maurizio Zamparini ha ufficialmente ceduto il Palermo calcio alla Sport Capital Investments Ltd, rispettando il preliminare firmato lo scorso 30 novembre. Il 14 dicembre, infatti, era stata annunciata un’apposita iscrizione di pegno, in attesa del contratto definitivo da firmare entro il 30 dicembre. E l’annuncio ufficiale di cessione è puntualmente arrivato, con il Palermo che quindi è passato dalle mani di Maurizio Zamparini alla società inglese controllata dalla Sport Capital Group Ltd. Il nuovo presidente sarà Clive Richardson. Dis eguito il comunicato ufficiale: "l’U.S. Città di Palermo conferma l’avvenuto passaggio di proprietà del 100% delle azioni della società dal Sig. Maurizio Zamparini a Sport Capital Investments Ltd, società controllata da Sport Capital Group Ltd, in esecuzione dell’accordo preliminare firmato il 30 novembre. Il nuovo consiglio di amministrazione sarà formato dal Presidente Clive Richardson, dall’Amministratore Delegato Emanuele Facile e dal consigliere John Treacy. Sport Capital Group Investments Ltd convocherà nei prossimi giorni un’assemblea dei soci per aumentare il capitale fino a € 20 milioni. Nel ringraziare la precedente proprietà per i prestigiosi risultati raggiunti e per avere apprezzato il progetto di sviluppo del Palermo Calcio presentato dal nuovo gruppo azionista, il nuovo consiglio di amministrazione, con il supporto di un gruppo di advisors coordinati da Dean Holdsworth, intende da subito lavorare assieme al management team esistente sui programmi per la parte rimanente della stagione 2018–2019. Ulteriori comunicazioni sui dettagli della struttura di controllo del club e sui prossimi passi verranno forniti a breve, appena completati tutti i processi regolamentari connessi all’acquisizione".



West Ham: è in arrivo ufficialmente Nasri

Il club londinese del West Ham ha annunciato la firma del giocatore francese NAsri, che si è legato al club fino al termine della stagione con l’opzione di prolungare per un altro anno. "Il West Ham ha finalizzato la stipula del contratto del due volte vincitore della Premier League, Samir Nasri. Dopo un periodo positivo di allenamento a Rush Green, il centrocampista francese si è unito agli Hammers con un contratto valido fino al termine della stagione 2018/19, con l’opzione di estendere la sua permanenza a Londra. Indosserà la maglia numero 18” si legge nel comunicato pubblicato dalla società sul proprio sito. Nasri, 31 anni, ha cominciato la stagione da svincolato, dopo aver scontato una squalifica di sei mesi per doping durante la sua esperienza all’Antalyaspor. Già da tempo, il giocatore si stava allenando con la squadra e il suo trasferimento al West Ham era nell’aria.



Lewandowski: voglio restare qui a lungo

L’attaccante del Bayern Monaco Robert Lewandowski, intervistato dalla Bild ha lasciato trasparire la volontà di rimanere bel suo club: “non penso ad un possibile trasferimento. Ammetto che quest’estate è successo, ma è una cosa passata ormai. Anzi, è probabile che rimanga qui a lungo, posso identificarmi totalmente con il Bayern. Quando le voci e i problemi sono finiti, mi sono sentito con tutto il cuore e al 100% concentrato solo per questa squadra” ha detto il giocatore. Tuttavia, non è da escludere che un altro club possa interessarsi a Lewandowski viste le cifre a cui sta viaggiando in questa prima parte di stagione. In 24 partite giocate, il polacco ha siglato 22 reti: una media quasi perfetta. Giunto nella fase più matura della sua carriera, avendo 30 anni, potrebbe ancora far gola a diverse squadre. Il suo contratto attuale col Bayern Monaco scadrà nel giugno 2021.



Paura per Edoardo Stoppa e la troupe di "Striscia la notizia"

Edoardo Stoppa e la troupe di Striscia la notizia sono stati aggrediti a Battipaglia, nel Salernitano, durante un servizio sul presunto ’’killer dei gatti’’, sospettato di aver ucciso oltre 70 felini usando dei bocconi avvelenati. Dopo diverse ricerche, l’inviato avrebbe scoperto l’identità dell’uomo e si è diretto a Battipaglia per intervistarlo. Il presunto killer non ha voluto rispondere alle domande di “Striscia" e ha chiamato la polizia: «Quando sono arrivati gli agenti di polizia - racconta Edoardo Stoppa - l’uomo è sceso di casa per attaccarci con un coltello di 25 centimetri». E prosegue: «Per fermarlo sono serviti 5 agenti e uno di loro è stato raggiunto da una coltellata». L’aggressore ora si trova in stato di fermo al commissariato di Battipaglia mentre l’agente, ferito a una mano, è stato accompagnato all’ospedale cittadino.



Maturità 2019: ecco le materie della seconda prova

Con un video diffuso sui canali Facebook del Miur, il ministro dell’istruzione ha pubblicato le materie della seconda prova di maturità. Al liceo Classico sono previsti latino e greco, mentre allo Scientifico matematica e fisica. Scienze umane e diritto ed economia politica sono le materie previste per la seconda prova di maturità al liceo delle Scienze umane opzione economico sociale. Discipline turistiche e aziendali e inglese sono le materie scelte per l’Istituto tecnico del turismo. Per l’indirizzo informatica gli studenti si cimenteranno con informatica e sistemi e reti. Poi scienza e cultura dell’alimentazione e laboratorio servizi enogastronomici sono le materie opzionate per l’Istituto professionale per i servizi di enogastronomia. Per l’indirizzo servizi per l’agricoltura ecco, invece, le prove scelte: economia agraria e dello sviluppo territoriale e valorizzazione attività produttive e legislazione di settore. Sia la prima che la seconda prova scritta della maturità, da quest’anno saranno corrette secondo griglie nazionali di valutazione che sono state diffuse nel mese di novembre. Nel decreto con le materie sono individuate anche le discipline affidate a commissari esterni. Le simulazioni nazionali si terranno secondo il seguente calendario:Prima prova scritta: 19 febbraio e 26 marzo.Seconda prova scritta: 28 febbraio e 2 aprile. È la prima volta che il MIUR organizza simulazioni di questo tipo. La volontà è quella di sostenere il più possibile ragazzi e docenti nella preparazione del nuovo Esame.



Veneta Cucine: ricavi alle stelle

Nel 2018, il gruppo Veneta Cucine ha raggiunto un turnover di 204 milioni di euro rispetto ai 186 milioni di euro con cui ha archiviato il 2017. “È un incremento importante, soprattutto se si considera che siamo reduci da un trend di crescita a doppia cifra che ha caratterizzato gli ultimi anni e che riflette un andamento migliore rispetto alla media del mercato. Nel 2017 avevamo già registrato un +10% e nel 2016 un + 7,5%”, sottolinea Archiutti. La performance è frutto di un andamento positivo sia dell’Italia, sia dei principali mercati esteri, in particolare l’Europa che rappresenta il primo mercato straniero per importanza , seguito dal bacino asiatico (Cina dove il marchio è presente da vent’anni, Medio Oriente e India). “Anche il contract ci sta dando molte soddisfazioni”, commenta, precisando poi che in questo caso si tratta di ordinativi provenienti principalmente dall’estero. “I risultati – aggiunge – confermano la bontà della strategia intrapresa dal marchio dal punto di vista comunicativo, distributivo e di prodotto. Gli investimenti industriali che abbiamo portato avanti negli ultimi anni per consentire il nostro concetto di massima personalizzazione delle cucine unendo tecnologia e natura artigianale, sono stati veramente ingenti ma il ritorno è evidente. Negli ultimi cinque anni, abbiamo investito nella sola parte industriale 60 milioni di euro. Possiamo quindi affermare di aver dotato i nostri stabilimenti produttivi della più alta tecnologia disponibile sul mercato”. Veneta Cucine si distingue da cinquant’anni per prendere spunto dal passato e guardare al futuro proponendo un’offerta che, seppure intesa nel modo tradizionale, si adatta al gusto e all’innovazione dei tempi moderni grazie al suo design essenziale dal valore accessibile.



Apre a Parigi il ristorante "Corleone by Lucia Riina"

La figlia del boss mafioso Totò Riina, deceduto in carcere nel 2017, ha aperto un ristorante a Parigi: "Corleone by Lucia Riina". Il ristorante è intestato alla società per azioni Luvitopace con un capitale sociale di mille euro e il cui presidente è Pierre Duthilleul. «Vita nuova» scrive lei su Facebook insieme ad alcune foto della Ville Lumière. Il cambiamento che coinvolge la famiglia di Lucia Riina, il marito Vincenzo Bellomo, e la figlia che ha poco più di due anni, riguarda il loro trasferimento e l’apertura del ristorantino nella capitale francese. Il locale che promette «autentica cucina siciliana-italiana da scoprire in un ambiente elegante e accogliente» è in Rue Daru una stradina non lontana dall’Arc de Triomphe, dal parco di Monceau e dal celebre Lido, il cabaret che fa spettacoli noti in tutto il mondo con ballerine bellissime e fantasiosi acrobati. Lucia Riina da anni ha scoperto di avere una vena artistica e ha cominciato a dipingere facendo anche qualche mostra. Nel 2008 si è sposata con Vincenzo Bellomo un giovane di Corleone che faceva il rappresentante di prodotti vinicoli e alimentari. Il marito, che ha 44 anni, era stato al centro delle attenzioni investigative antimafia perchè sospettato di essere il «Vincenzo Belluomo» di cui si parlava in un pizzino ritrovato nel covo di Montagna dei Cavalli, a Corleone, dov’è stato arrestato l’altro padrino corleonese Bernardo Provenzano.



È Milano la città dell’anno 2019

La prestigiosa rivista inglese Wallpaper Magazine incorona Milano come “Città dell’anno 2019". Il capoluogo Lombardo ha battuto Sharjah, Shanghai, Helsinki e Vancouver. Per i giudici, “Milano sta vivendo un eccitante rinascimento”. La forza propulsiva come hub di attrazione per turisti e investitori stranieri è data dai big della moda come Miuccia Prada e Giorgio Armani, scrivono i giudici, che hanno fatto fiorire Milano come “capitale del design”: dalla Fondazione Prada all’Armani Silos, passando per l’Armani Hotel. Si parla, poi, anche di Building del gallerista Moshe Tabibnia, in zona Brera, un nuovo grande spazio di 6 piani adibito a mostre e laboratori, che unisce “nuovi talenti artistici a nomi internazionali”. Tra i fautori del successo, secondo la giuria,anche la nuova presidenza della Triennale affidata all’archistar Stefano Boeri, il nuovo edificio del Museo della Scienza e della Tecnica ’Le cavallerizzè disegnato da Luca Cipelletti. Infine, ad aver sancito la definitiva vittoria di Milano sono stati progetti recenti come l’Apple store di Foster + Partners e la Torre Generali di Zaha Hadid. Grandi aspettative per gli altri progetti in corso, tra cui la Soho House la PwC Tower di Studio Libeskind, il Campus Bocconi di SANAA e il Museo di arte etrusca di Mario Cucinella.



’I fatti vostri’ è salvo: andrà ancora in onda

La trasmissione "I fatti vostri", condotta da Giancarlo Magalli, tornerà anche nei prossimi palinsesti autunnali. "Lo abbiamo ridotto notevolmente. Per me ora è tutto a posto, al 90% I fatti vostri sarà in onda anche nella prossima stagione, dal lunedì al venerdì", dichiara il neodirettore di Raidue Carlo Freccero. "Nonostante le voci allarmanti I fatti vostri non è mai stato a rischio, Freccero, con cui ho sempre avuto un ottimo rapporto, non ha mai parlato ufficialmente di chiusura al contrario di quanto ha fatto per Quelli che dopo il tg e per B come sabato, lo show sulla serie B. Aveva semplicemente sostenuto che, dal punto di vista dei costi, Detto fatto e I fatti vostri sono programmi da Rai1", chiarisce Magalli. Inoltre sulla possibilità di condurre altrove il presentatore ha dichiarato: “Mi divertirei molto a condurre un gioco come L’eredità o Reazione a catena. E farei divertire i telespettatori. Ma tanto sono sicuro che non me lo permetteranno mai, mi hanno ormai incasellato come quello bravo ad occuparmi delle storie che raccontiamo a I fatti vostri. In realtà so fare anche molto altro”.



Rimini, al via la 40/a edizione del Sigep

Sigep, il salone dolciario internazionale, apre le proprie porte in Fiera a Rimini dal 19 al 23 gennaio. A inaugurare la kermesse, sotto le volte della Fiera della città romagnola, il ministro delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo, Gian Marco Centinaio, oltre al presidente di Italian Exhibition Group, Lorenzo Cagnoni, l’assessore regionale al Commercio e al Turismo, Andrea Corsini e al sindaco di Rimini, Andrea Gnassi. Tante le novità esposte fra i padiglioni con nuovi gusti di gelato che spaziano dall’aloe al sambuco, alla quinoa, passando da quelli a base di frutta, vegetali e fiori. Torna l’atteso appuntamento di Sigep Gelato d’Oro, la competizione che individuerà la squadra italiana che parteciperà alla Coppa del Mondo della Gelateria 2020, dove gareggeranno 12 nazioni da tutti i continenti. In gara per formare il team tricolore, 12 gelatieri, 12 pasticcieri e 12 chef, mentre il quarto componente – lo specialista della scultura di ghiaccio – uscirà direttamente da SIGEP 2019. Le sfide riguarderanno numerose prove: per la gelateria Mystery Crema (gelato a base latte in vaschetta decorata con ingredienti a sorpresa), Mystery Frutta (gelato a base frutta in vaschetta decorata con ingredienti a sorpresa), Monoporzione Gelato e Gelato Gastronomico (all’olio extravergine d’oliva); per la pasticceria Torta Gelato al cioccolato e Pezzo Artistico Croccante; per l’alta cucina la prova sarà la preparazione di tre finger food caldi in abbinamento al gelato gastronomico; infine la prova di scultura di ghiaccio.“Sigep rappresenta un evento che, collegato al grande Capodanno appena vissuto, consente all’industria turistica di continuare ad alimentare l’economia. Connettere occasioni ed eventi e, poi fra loro, anche pezzi del Paese significa fare un servizio alla crescita dell’Italia. Con orgoglio rappresento una città che ha questa strategia. Il mondo del food è al centro dei valori da promuovere. Servono ovviamente infrastrutture e fra loro ben collegate, ma bisogna anche avere cose da dire ed eccellenze da offrire. Sigep è una di queste”, ha commentato il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi.



Il Chrysler Building è in vendita

Il Chrysler Building, uno degli edifici icona della Grande Mela, è stato messo in vendita dai proprietari, la società di investimenti Emirati Mubadala e il gruppo immobiliare Tishman Speyer. l prezzo di vendita non è stato fissato ma la notizia è stata pubblicata sul Wall Street Journal. La costruzione dell’edificio, che si trova a Manhattan, fu finanziata interamente da Walter P. Chrysler, proprietario e fondatore della storica casa automobilistica a cui deve il nome, che pur senza spostarvi la sede, ne fece il simbolo della sua società fino al 1953, quando la proprietà decise di vendere l’intero edificio all’imprenditore immobiliare William Zeckendorf. Dopo diversi passaggi di proprietà e restauri, nel 2008 il Chrysler Building passò nelle mani della compagnia immobiliare con sede negli Emirati Arabi Uniti. Il Chrysler Building, con i suoi 77 piani di uffici e abitazioni per 319 metri di altezza, è stato l’edificio più alto del mondo dal 1930 al 1931, prima di essere superato in altezza dall’Empire State Building (con un’altezza di 381 metri). Terminato nel 1930, l’edificio è impresso nell’immaginario collettivo come uno dei simboli dell’America degli anni Trenta, e il progetto dell’architetto William van Allen, rappresenta uno dei più importanti esempi al mondo di Art Decò.