Oggi è il giorno più triste dell’anno

Oggi si celebra il Blue Monday (lunedì triste), nome assegnato a un particolare giorno del mese di gennaio, solitamente il terzo lunedì del mese, ritenuto essere il giorno dell’anno più deprimente per le nazioni dell’emisfero boreale. Un meteo poco incoraggiante, le vacanze di Natale passate, i buoni propositi ormai ricordi lontani, alta demotivazione, sono alcuni dei fattori parte dell’equazione di Cliff Arnall, psicologo dell’Università di Cardiff, che, attraverso una controversa formula, ha identificato il lunedì più nero dell’anno. Il primo Blue Monday fu dichiarato il 24 gennaio 2005 come parte di un comunicato stampa di Sky Travel, canale televisivo del gruppo Sky UK dedicato ai viaggi. Questo giorno ovviamente non poteva che cadere in inverno, stagione che genera il winter blues, la depressione invernale. Tuttavia, qualche accorgimento si può adottare per contribuire a recuperare energie e buon umore, suggeriscono gli esperti: come fare dell’attività fisica, uscire con gli amici o concedersi qualche sfizio a tavola. Può aiutare anche cambiare la dieta inserendo alcuni nutrienti che possono ridurre la stanchezza, come ad esempio le mandorle che contengono niacina (vitamina B3), acido folico, ferro, riboflavina (vitamina B2) e magnesio; o uova e cereali integrali, che contengono sostanze che aiutano la produzione dell’ormone del benessere nel nostro cervello, la serotonina.



Kellogg’s nell’orbita di Ferrero

La linea di snack e biscotti della società americana Kellogg’s potrebbe presto essere acquisita Ferrero che punta ad espandersi negli Stati Uniti. L’attenzione di Ferrero si concentra però su marchi meno conosciuti in Italia, come Famous Amos e Keebler, che producono i tradizionali cookies al cioccolato, e Stretch Island, che produce barrette alla frutta. Secondo quanto riporta l’emittente televisiva finanziaria Cnbc, il gruppo italiano avrebbe già avanzato una sua prima offerta, che si andrebbe ad aggiungere a quelle proposte dalle aziende americane Hostess Brands e B&G Foods. L’operazione, che sarà portata avanti nelle prossime settimane, avrà un valore complessivo vicino a un miliardo e mezzo di dollari. Inoltre Ferrero sta guadagnando terreno nella trattativa per acquisire, in Australia, i biscotti Arnott’s.



Matera è ufficialmente la Capitale europea della cultura 2019

Matera, tra le città più antiche del mondo, famosa per i suoi Sassi, già patrimonio Unesco dal 1993, è stata designata Capitale Europea della Cultura 2019.l’inaugurazione è andata in onda in Eurovisione su Rai1 alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del presidente del Consiglio Giuseppe Conte. La giornata è iniziata alle 10 con l’apertura al pubblico della settecentesca Cava del Sole, riqualificata per l’occasione, e il premier Conte ha dichiarato che «da questo sole deve partire la riscossa di Matera e del Sud. È stata la prima città del Sud a essere stata scelta come Capitale europea della cultura. Una scelta che riveste un significato e un’occasione per tutto il meridione che da Matera è rappresentato». La cerimonia, dal titolo ‘Matera 2019 – Open Future’, è stata un grande evento di arte, musica, spettacolo, tradizione e creatività in un luogo unico al mondo, un borgo che fa sognare, durante la quale hanno preso parte il Presidente Mattarella e il ministro del Beni e delle attività culturali Alberto Bonisoli. La grande festa è iniziata alle 18.50, in diretta su Rai1, in piazza San Pietro Caveoso, tra gli ospiti la cantante internazionale Skin, l’attore e regista Rocco Papaleo e il trasformista Arturo Brachetti. Stefano Bollani, compositore e pianista, ha diretto le bande e Gigi Proietti ha condotto la serata.



Un ottimo Napoli sconfigge la Lazio

Nel big match della 20^ giornata di Serie A, il Napoli ha sconfitto la Lazio per 2-1 e si porta a -6 dalla capolista. La squadra di Ancelotti costruisce il successo con un uno-due micidiale nel primo tempo: segnano Callejon e Milik con una splendida punizione, la partita sembra in discesa. Il tris però non arriva, per mancanza di mira e anche di fortuna e allora Immobile la riapre, ma non basta. Il Napoli sbanda un po’ ma poi riprende in mano la gara e conquista i tre punti. Espulso Acerbi al 70’. Al di là dei marcatori, il migliore in campo è sicuramente Fabian Ruiz, perfetto sia in fase difensiva che offensiva. Il Napoli ottiene la 15^ vittoria in campionato e si avvicina alla vetta, mentre la Lazio subisce il 6° ko e fallisce il controsorpasso – in chiave Champions - sulla Roma. La squadra di casa conferma così un trend quasi perfetto al San Paolo, mentre la Lazio – nonostante un numero importante di occasioni create - non riesce a invertire la tendenza negativa contro le grandi e resta momentaneamente fuori dalla zona Champions.



Fabrizio Corona: “Silvia Provvedi mi ha tradito con Fedez”

Fabrizio Corona torna in tv e scatena una bufera sui social con le sue ultime dichiarazioni: «Silvia Provvedi mi ha tradito con Fedez e non solo...». L’ex fotografo dei vip, che ha perso un dente mentre Silvia Toffanin lo intervistava, ha parlato del suo libro "Non mi avete fatto niente" ricco di confessioni e nuovi scoop. Come quello sui tradimenti tra lui e Silvia Provvedi. La Donatellas, secondo l’ex fotografo dei vip, l’avrebbe tradita con più di una persona. Silvia Provvedi ha davvero tradito Corona con Fedez? Sulla questione è intervenuta Chiara Ferragni, attuale moglie del rapper e mamma del piccolo Leone, nato quasi un anno fa. La fashion blogger è stata interpellata su Instagram dai fan, preoccupati per le dichiarazioni dell’ex re dei paparazzi.“Ma è vero che Fedez ti ha tradito con Silvia Provvedi? Lo ha detto ora Corona a Verissimo” ha scritto un follower commentando uno scatto della famiglia su Instagram. “Ma ti pare?” ha prontamente risposto la Ferragni, smentendo di fatto il gossip.



Boateng vicinissimo al Barcellona

E’ quasi fatta: Kevin-Prince Boateng lascerà il Sassuolo per approdare al Barcellona. Una mossa di calciomercato che ha sorpreso i più, ma le buone prestazioni dello scorso anno al Las Palmas hanno convinto i ’blaugrana’ a ingaggiare il ghanese, in prestito con diritto di riscatto. L’ex milanista (che da poco ha lasciato la sua compagna Melissa Satta) ha quasi trentadue anni e nessuno si aspettava che la sua carriera potesse essere rinvigorita da un trasferimento a una squadra così prestigiosa. Dopo aver passato gli ultimi anni in squadre di seconda fascia in Germania e Spagna, il trasferimento al Sassuolo sembrava dovesse essere uno dei suoi ultimi movimenti. La squadra catalana, prima nel campionato spagnolo e fra le più quotate in Champions League, stava cercando un giocatore con le sue caratteristiche, con buona esperienza e che conoscesse già bene il campionato spagnolo. Ed è così che inizia un nuovo importante capitolo per Boateng che potrà fungere da jolly; infatti il calciatore può ricoprire sia il ruolo di mezz’ala che di punta centrale all’occorrenza e quindi dare il cambio al titolarissimo Suarez.



2018: anno record per la mobilità condivisa

La mobilità condivisa è in costante crescita ed evoluzione. Nel 2018 ha registrato il record, con oltre 3 milioni di km risparmiati percorrendo la tratta casa-lavoro in carpooling, a piedi, in bici o con la navetta aziendale. Oltre 650.000 euro risparmiati e 420 tonnellate di CO2 non emesse semplicemente rinunciando all’auto privata. Sono i numeri che emergono dal ’Rapporto sulla mobilità sostenibile aziendale 2018’ elaborato da Jojob, il principale servizio che, per primo in Italia, offre alle aziende uno strumento completo di welfare aziendale dal punto di vista della mobilità, permettendo di diffondere e incentivare l’uso dei trasporti condivisi e basso impatto ambientale tra i dipendenti grazie alla certificazione tramite app per smartphone dei viaggi casa-lavoro fatti in carpooling, a piedi, in bici o con le navette aziendale. Quasi raddoppiati in un anno (+86%) i km percorsi in carpooling da chi si è recato a lavoro trasportando colleghi e amici (2.362.039), scelta che ha permesso di togliere dalle strade 116.569 auto e di non emettere in atmosfera 421.585 kg di CO2, pari a un bosco di 21.079 alberi (+89% rispetto al 2017). Da record, di conseguenza, il risparmio generato nell’anno: passeggeri e autisti hanno risparmiato 649.721 euro utilizzando il carpooling, quasi raddoppiando i dati del 2017 (339.383 euro). Ottobre è stato in assoluto il mese migliore per il carpooling aziendale: è stato quello con più viaggi condivisi nel 2018, con oltre 15.000 auto tolte dalla strada, con più km risparmiati (oltre 381.000) e con più kg di CO2 non emessa (54.000). Più numerosi tra gli utenti di Jojob sono gli uomini (59%), che hanno generalmente 35 anni, mentre le donne (41%) sono più giovani, con una media di 30 anni. Per quanto riguarda le abitudini: un’auto con 2,33 persone per un tragitto di 27 km è il viaggio medio percorso dai carpooler che ogni giorno scelgono di condividere l’auto per andare a lavoro. In questo modo, ciascun utente arriva a risparmiare in media 1.782 euro ogni anno, considerando che il costo medio per chi viaggia da solo sarebbe di 2.376 euro. Ben 7 carpooler su 10 decidono di non suddividere le spese ma di alternare l’uso dell’auto con cui si viaggia. Il 15% degli utenti non tiene conto dei costi ma ammette di fare carpooling per viaggiare in compagnia, mentre il restante 15% utilizza il conto J di Jojob, che permette di avere a portata di app l’esatta suddivisione delle spese, per fare i conti con il resto dell’equipaggio e per stabilire un contributo forfettario settimanale o mensile. Ottimi i numeri anche per quanto riguarda il servizio bici e piedi lanciato da Jojob nel corso del 2018 che certifica le tratte casa-lavoro fatte a piedi o in bicicletta, permettendo alle aziende di incentivare anche i dipendenti che scelgono una mobilità 100% sostenibile. In 9 mesi sono stati percorsi in bici 36.132 km, che hanno permesso di risparmiare 7.224 euro e di non emettere in atmosfera 4.696 kg di CO2.



L’Italia è il primo mercato europeo per esportazioni in Russia

I dati diffusi in occasione di Cpm Moscow 32 (25-28 febbraio 2019, Mosca), rivelano che l’Italia è prima per l’export in Russia. Infatti sono molteplici i brand italiani a trovare spazio all’interno della fiera Cpm Moscow. Tra questi, circa 130 tra marchi di abbigliamento donna, uomo, kidswear e accessori, ci saranno Alessandro Gherardi, Amina Rubinacci, Byblos, Antonella, Pennyblack, Miss-Baby Blumarine Shoes, Naturino. Nonostante l’Italia rappresenti il primo mercato a livello europeo, la Germania ha realizzato la crescita più importante nei nove mesi, realizzando un +16% a 384 milioni di euro. Seguono, poi, la Spagna, con 251 milioni di euro (+3 per cento) e la Francia con 84 milioni (+12 per cento).



Addio a Bort, vignettista della Settimana Enigmistica

E’ morto all’età di 92 anni Mario Bortolato, in arte ’Bort’. Il disegnatore ha firmato per oltre trent’anni "Le ultime parole famose", la vignetta nella penultima pagina della Settimana Enigmistica con un titolo diventato di uso comune nei discorsi degli italiani. Nato a Salzano in provincia di Venezia, ’Bort’ si era trasferito prima a Voghera (Pavia) poi in Piemonte. Laureato in Giurisprudenza aveva esordito negli anni Cinquanta sul periodico satirico Marc’Aurelio. Il 30 settembre del 2016 aveva ricevuto la cittadinanza onoraria di Alessandria e il 4 aprile dello scorso anno aveva tagliato il nastro della mostra #SaveBorsalino, iniziativa per salvare la storica fabbrica di cappelli, per la quale aveva realizzato alcune tavole esposte all’ingresso.



Kamala Harris vorrà sfidare Trump nel 2020

L’ex ministra della Giustizia della California Kamala Harris, giudice di distretto di San Francisco edeletta al Senato con i democratici due anni fa, lancia ufficialmente la sua campagna per le presidenziali del 2020 sfidando Donadl Trump. Harris, prima candidata afroamericana per il 2020 e prima senatrice nera della California, ha fatto il suo annuncio durante la trasmissione del mattino di Abc, Good Morning America. La sua è la seconda candidatura di peso al femminile, dopo l’annuncio di Elizabeth Warren. Contemporaneamente, ha diffuso online un video in cui annuncia la sua candidatura a Oakland, in California, dove Harris è nata e dove si è affermata come leader politica.



Mouse Box: un pc dentro un mouse

Si chiama ’Mouse Box’ ed è un computer funzionante che sta dentro un mouse. Attualmente si tratta di un prototipo, infatti gli sviluppatori polacchi che l’hanno realizzato cercano finanziatori per il progetto. Mouse Box, oltre ad essere un mouse a tutti gli effetti, incorpora un processore ARM quad core da 1.4 GHz, un modulo Wi-Fi per la connessione a Internet, accelerometro, giroscopio, due porte USB 3.0 e 128 GB di memoria interna da espandere con i servizi cloud. Il mouse è stato realizzato con tecniche di stampa 3D, ha un display da 1,5 pollici e una tastiera a scomparsa. L’alimentazione e la ricarica della batteria avvengono per induzione attraverso uno specifico tappetino. Mouse Box è basato su Raspberry Pi Zero W*.



E’ morto Armin Loacker

Armin Loacker, figlio del fondatore dell’azienda dei famosi wafer che porta il suo stesso cognome, è morto all’età di 78 anni. Insieme alla sorella Christine si deve a lui lo sviluppo dell’azienda che è oggi conosciuta in tutto il mondo, e ha oltre mille dipendenti, con un volume d’affari di 330 milioni di euro. L’azienda dolciaria Loacker, venne fondata nel 1914 dal tredicenne Alfons Loacker, padre di Armin, che iniziò come apprendista pasticcere. Grande appassionato di calcio, pensò di ideare un modo per conciliare il suo lavoro con la sua passione. Leggendo libri di cucina, imparò come si preparavano le cialde, ma fu solo a Prima Guerra Mondiale finita che inaugurò la sua prima bottega in via della Roggia a Bolzano. Il successo fu immediato: inizialmente le cialde venivano vendute a privati o ad altri negozi, ma dopo poco il giro d’affari iniziato a Bolzano si estese. Le prime confezioni vendute con il packaging poi diventato simbolo risalgono agli anni Trenta. Ma è alla fine degli anni Cinquanta che proprio il figlio Armin, con il suo ingresso nell’azienda, puntò alla diffusione dei wafer a livello nazionale. Nel 1970, quando il padre morì, fu Armin insieme alla sorella Christine ad assumere il controllo dell’azienda e a portarla alla diffusione internazionale. È del 1974 la creazione dello stabilimento ad Auna di Sotto, con forni che consentono di produrre 40 mila confezioni di wafer al giorno.



In crescente aumento il mercato delle App

Il 2018 è stato un anno di ulteriore crescita per quanto riguarda il mondo delle App, dove i download hanno superato la soglia dei 194 miliardi, in aumento del 35% rispetto al 2016. La spesa globale ha invece sfondato quota 100 miliardi di dollari. La Cina, come per gli smartphone, fa da traino: rappresenta il 50% di tutti i download di applicazioni. WhatsApp batte Facebook nella lista della app social più scaricate. E’ la fotografia del settore raccontata dall’ultimo rapporto della società di analisi App Annie. Gli utenti, spiega, usano le applicazioni per il 50% in più del tempo rispetto al 2016. Nella graduatoria delle 10 applicazioni per numero di utenti domina Facebook, seguita da altre due app dell’ecosistema Zuckerberg (WhatsApp e Messenger), al terzo posto la cinese WeChat. La classifica dei download vede invece al primo posto Messenger, seguita da WhatsApp che spinge Facebook al terzo posto.



Google introdurrà modifiche alla privacy

Google da domani 22 gennaio 2019 inserirà delle modifiche nella sua privacy, adeguandosi al nuovo regolamento Ue sulla protezione dei dati personali (Gdpr). Sarà Google Irlanda (dove l’azienda ha il suo quartier generale europeo) e non più la californiana Google Llc, ad essere titolare del trattamento dei dati, responsabile delle informazioni degli utenti e del rispetto delle leggi vigenti sulla privacy.. La sede irlandese di Big G sarà quindi responsabile dell’osservanza del Gdpr, e dovrà rispondere alle richieste sui dati degli utenti, comprese quelle avanzate dalle forze dell’ordine dell’Unione europea. La modifica interesserà lo Spazio economico europeo (Ue più Islanda, Liechtenstein, Norvegia) e la Svizzera.


Debutta stasera Adrian

Debutta stasera, e segue domani "Adrian" il kolossal animato ideato, scritto e diretto da Adriano Celentano. Al teatro Camploy di Verona le prove sono ancora in corso, ma nessuno sa cosa accadrà sul palco, né se il Molleggiato apparirà a quasi sette anni dalle ultime performance in tv. Non si sa infatti se gli intermezzi live accompagneranno o meno i due episodi del cartoon, ciascuno da 45 minuti, previsti per ogni serata. La struttura portante della serata restano infatti gli episodi, ideati in collaborazione con un parterre di firme stellari: da Milo Manara (iconografie e disegni) a Nicola Piovani, (musiche originali), senza dimenticare la supervisione ai testi di Vincenzo Cerami (scomparso nel 2013) e il contributo di alcuni giovani sceneggiatori della scuola Holden di Baricco. Articolata in nove serate, la storia è ambientata nel 2068, in un futuro distopico dove un Potere corrotto, che con l’inganno costringe il suo popolo ad una grigia omologazione, verrà combattuto da un semplice orologiaio (Adrian) mosso da ideali di Libertà e Bellezza.



Tom Jones announces 2019 UK tour

Tom Jones has announced, as part of a small UK tour, he will play a Scottish date. The 78 year old icon will sing all his classic hits at Dundee’s Slessor Gardens on Saturday July 27. With top tunes including Delilah, What’s New Pussycat and It’s Not Unusual, Sir Tom will also perform hits from his latest albums. The global superstar is currently on our screens as one of the judges on The Voice UK, alongside Will.I.Am, Jennifer Hudson and Olly Murs. But the Welsh warbler is best known for his singing career which spans six decades and includes a string of chart topping hits. His voice has been described as a "full-throated, robust baritone" and is instantly recognisable.



Partnership tra Superga e Tartine et Chocolat

Partnership tra Superga e Tartine et Chocolat in vista della primavera 2019: il marchio italiano di proprietà del gruppo Basicnet ha infatti rivisitato il suo modello di punta, la tennis in tela, proponendo una versione con chiusura in velcro e una stampa a fiori su fondo bianco. Il modello, dedicato alle bimbe, sarà disponibile a partire dal mese di marzo dal numero 23 al 35, a un prezzo di 60 euro, nelle boutique, nei corner e sugli eshop Tartine et Chocolat e Superga. Dopo Larafolk, Balzac Paris e la griffe di bijoux Dear Charlotte, Tartine et Chocolat prosegue quindi nella propria strategia basata sulle collaborazioni, che consentono al brand francese di realizzare circa il 70% delle proprie vendite grazie a puericultura e neonati, attirando al contempo i bambini più grandi e i loro genitori con proposte contemporanee.



Arne Freundt nuovo direttore generale Europa di Puma

Puma ha nominato Arne Freundt direttore generale Europa ed area EEMEA (Europa dell’Est, Medio Oriente e Africa). Il dirigente è approdato nel marchio del felino nel 2011 come direttore della strategia globale, prima di diventarne direttore del retail e e dell’e-commerce nel 2015. Nel periodo precedente al suo ingresso nel marchio da 4 miliardi di euro di fatturato (esercizio 2017), Freundt ha lavorato per sei anni presso una società di consulenza internazionale, Siemens Management Consulting, di proprietà di Siemens. Arne Freundt sostituisce Martyn Bowen, che occupava quest’incarico dal 2015 e lavorava per Puma da 20 anni.


Ducati punta sull’elettrico

Ducati punta sull’elettrico: lo conferma l’amministratore delegato della società, Claudio Domenicali. Questa non è la prima volta che Ducati ha espresso le sue intenzioni di sviluppare una moto elettrica. Già nel 2017, l’Amministratore Delegato della Ducati Western Europe Edouard Lotthé aveva rivelato che la Ducati aveva in programma di realizzare sia una moto elettrica che uno scooter elettrico. Tuttavia, all’epoca Lotthé aveva anche evidenziato che il primo modello di moto elettrica Ducati non sarebbe arrivato che nel 2021. L’affermazione di Claudio Domenicali suona quindi come un’importante conferma di quanto affermato da Edouard Lotthé un paio di anni fa. Il futuro della Ducati è quindi davvero l’elettrico e la società potrebbe diventare una delle prime grandi case motociclistiche ad abbracciare questa tecnologia. Ducati non sarà comunque la sola a seguire questa strada. Harley Davidson ha già annunciato la sua LiveWire ed altri costruttori si sono detti interessati alla mobilità elettrica. Inoltre, accanto alle case motociclistiche tradizionali, ci sono realtà come Zero Motorcycles e l’italiana Energica Motor Company che producono da tempo solamente moto elettriche.



Molinari torna sul green

Dalle Hawaii riparte la rincorsa alla leadership mondiale di Francesco Molinari, che torna subito in campo e si appresta a sfidare tutti i big mondialiì, da Brooks Koepkaal campione in carica Dustin Johnson, senza dimenticare altre star del calibro di Justin Thomas, Jon Rahm, Rory McIlroy, Jason Day, Bryson DeChambeau, Patrick Reed e Ian Poulter. Tra i sicuri protagonisti anche Paul Casey, Xander Schauffele, Bubba Watson, Webb Simpson e Marc Leishman, con 34 dei 37 vincitori del circuito americano presenti sul green, con le uniche defezioni di Justin Rose, Tiger Woods e Phil Mickelson. L’azzurro giocherà la prima manche al fianco dell’australiano Jason Day, ex leader mondiale, mentre Dustin Johnson dovrà duellare con Bryson DeChambeau. Brooks Koepka avrà come sparring partner Keegan Bradley, Patrick Reed sarà affiancato da Jon Rahm e Rory McIlroy da Xander Schauffele. I big testeranno subito le nuove regole del golf. Tra le più significative, qualsiasi parte del campo potrà essere considerata come area di penalità, con i player che avranno la possibilità di appoggiare il bastone e toccare il terreno in qualsiasi momento. E ancora: sul putting green i giocatori potranno riparare qualsiasi danno, con il caddie autorizzato a marcare e alzare la palla, anche senza il placet del proprio assistito.