Juve facile contro il Chievo

Dopo i successi in Coppa Italia e la conquista della Supercoppa, all’Allianz Stadium i bianconeri sconfiggono l’ultima in classifica e tornano a +9 sul Napoli. Decisive le reti del brasiliano e del tedesco nel primo tempo, del centrale difensivo nella ripresa. Nel primo tempo a segno Douglas Costa ed Emre Can, nella ripresa Sorrentino para un rigore a Ronaldo, mentre nel finale c’è gloria anche per Rugani che firma il tris dei campioni d’Italia, ora a quota 56 punti. "Sono contento. Abbiamo conquistato un’altra vittoria, adesso ne servirà una in meno per vincere il campionato. Emre Can ha fatto una buona partita, così come tutti gli altri. Deve migliorare nel velocizzare il gioco, si deve abituare a giocare di più sulle diagonali perché ha dei buoni piedi. Dybala? Vederlo giocare così è un piacere. Lui magari sarà arrabbiato e dispiaciuto perché non trova il gol, ma se continuerà su questa strada, se continuerà a crederci, diventerà un giocatore straordario. Magari farà 10-12 gol in campionato: in questo momento ne fa meno perché giocando più indietro è un po’ sfiduciato. Dal lato tecnico, ha disputato una partita meravigliosa", dichiara Massimiliano Allegri.



92 anni fa fu trasmessa alla radio la prima partita di calcio

92 anni fa fu trasmessa alla radio la prima partita di calcio: era infatti il 22 gennaio 1927 quando fu radiotrasmessa la partita fra Arsenal e Sheffield United. Ad assicurarsi l’evento la BBC che solo tre settimane prima aveva ottenuto i diritti per la trasmissione di eventi sportivi, iniziando con l’incontro di rugby fra Inghilterra e Galles. Per la cronaca Arsenal-Sheffield terminò 1-1 ma la cosa più importante è che la radiocronaca ebbe un successo tale da portare allo sviluppo dello sport raccontato alla radio.



Cristiano Ronaldo best player del Globe Soccer Awards 2018

Sono stati aggiudicati i premi del Globe Soccer Awards 2018 e a Cristiano Ronaldo va quello del miglior giocatore e quello per il gol più bello. Quinta vittoria per lui, la terza di fila, quest’anno battendo Griezmann e Mbappé. Sul palco, CR7 ringrazia la fidanzata, i figli, gli amici, l’agente Mendes e il suo staff. "Un anno incredibile, sono molto contento di vincere un altro trofeo ma il 2019 è un anno nuovo e sogno di vincere tanti nuovi trofei con la Juventus che è il mio nuovo club. Sono uno che ama le sfide e ora voglio vincere con la Juventus". La vittoria del Mondiale consente al Ct francese di portarsi a casa il premio, vincendo la concorrenza di Allegri, Klopp, Simeone e Zidane. Deschamps visibilmente emozionato ringrazia la famiglia. Best team: vince l’Atletico Madrid Nella categoria riservata al miglior club dell’anno trionfa l’Atletico Madrid, vincitore dell’ultima Europa League. Battuta - un po’ a sorpresa, inutile negarlo - la concorrenza dei cugini del Real e del Liverpool, le due finaliste di Champions. A votare sono stati direttamente i tifosi, che hanno scelto l’ormai mitica rovesciata di Cristiano Ronaldo contro la Juventus, applaudita da tutto lo Stadium. "A chi non piace Cristiano Ronaldo?", chiede l’annunciatore presentando il portoghese ed elencando i suoi record. Sul palco, CR7 ricorda quella rete "che ’purtroppo’ ho segnato contro il mio attuale club" e poi parla già al futuro, del 2019 e dei nuovi obiettivi. "Quella rovesciata? Il mio gol più bello". L’allenatore italiano fabio Capello sale sul palco per ritirare il premio alla carriera riservato agli allenatori. Don Fabio ringrazia "tutte le squadre che hanno avuto fiducia in me" e poi ricorda la sua lunga carriera, prima da giocatore e poi da allenatore, sempre ricca di successi. "Se dovessi scegliere il momento più bello direi quando con il Milan ho battuto il Barcellona 4-0 ad Atene in finale di Coppa Campioni. Tutti dicevano che era impossibile battere quel Barça e noi lo battemmo ’soltanto’ 4-0".



Max Biaggi: tra due mesi torno in pista

Max Biaggi tramite il suo account Instagram ha annunciato a 47 anni un altro ritorno speciale: "Tra due mesi torno in pista, dove? Lo scoprirete presto… news on air…". Qualcuno parla di una possibile prova sulla RS-GP di Romano Albesiano, altri immaginano un test sulla KTM Moto3 del suo nuovo team. Di certo, i suoi fan non vedono l’ora di rivederlo correre. Aleix Espargaró è stato tra i primi a commentare la foto in cui Biaggi guida un’Aprilia: "Che bella questa RSV!", ha scritto il pilota spagnolo. Sono passati 573 giorni dal terribile incidente di Biaggi a Latina, durante una sessione di allenamento sulla pista del "Sagittario". Quel 9 giugno 2017, dopo la caduta con la moto da Supermotard, in molti temevano che Max non potesse più tornare a correre. In effetti ha smesso di gareggiare, ma grazie ad alcuni interventi e alla riabilitazione, il pilota romano è tornato in sella un anno dopo: il 3 giugno 2018 ha guidato la Energica Ego Corsa, moto elettrica del Mondiale MotoE, sulla pista del Mugello nella domenica del GP d’Italia.



La TV italiana compie 65 anni

65 anni fa gli italiani videro accendersi in bianco e nero un nuovo oggetto, la tv. Era il 3 gennaio 1954 di domenica: alle 11 in punto del dì di festa nasceva la televisione italiana. Gli abbonati erano 90, un apparecchio costava l’equivalente di una moto, 160mila lire, ce n’erano 15mila in Italia, tutti concentrati fra Milano e Torino, il reddito medio pro capite annuo era di 258 mila lire. Comparve dalla sede di Milano la monumentale permanente di Fulvia Colombo, la prima annunciatrice, da allora in poi si sarebbero chiamate signorine buonasera: “LA RAI inizia oggi il suo regolare servizio di trasmissioni televisive, buon divertimento” disse. Zacchete. Un’epoca nuova cominciava. Non esistono registrazioni originali: era tutto in diretta. Sarà Ugo Zatterin, dieci anni dopo, a far recitare il palinsesto di quel fatidico giorno. Primi programmi: Arrivi e partenze condotto da Mike Bongiorno alle 14.30, che oggi sembra fatto apposta per pensare al Calciomercato. Il telegiornale andava in onda tre volte la settimana, lo dirigeva dal 1953 Vittorio Veltroni, il papà di Walter. Il primo canone? Venne fissato a 12.550 lire, il più alto d’Europa. Tanto per farci subito l’abitudine.



Constant giocherà in Iran

L’ex giocatore del Milan Kevin Constant ha deciso di lasciare la Svizzera e il Sion per trasferirsi in Iran. Infatti giocherà con la maglia del Tractor Sazi, squadra che milita nella Persian Gulf Cup. Constant ha firmato un contratto di due anni e mezzo a un milione e mezzo totali. Constant, 32 anni da compiere a maggio, in Italia ha giocato con Chievo, Genoa, Milan. E dopo una parentesi in Turchia al Trabzonspor era tornato in Serie A, vestendo la maglia del Bologna. Poi l’esperienza in Svizzera, al Sion; ora addio Europa, per Constant si aprono le porte dell’Iran.



Molinari 22esimo dopo il primo giro nel suo primo torneo del 2019

Francesco Molinari nel Sentry Tournament of Champions disputato alle Hawaii, non brilla e guadagna la 22^ piazza con 73 (par) condivisa con il britannico Paul Casey e gli americani Brice Garnett e Troy Merritt. Tre birdie e altrettanti bogey per il torinese, in un torneo che ha visto debuttare le nuove regole del golf. Sul green del Plantation Course buona partenza per l’australiano Marc Leishman, quinto con 68 (-5). Tra i big brillano pure Jason Day, Rory McIlroy e Bryson DeChambeu, sesti (69, -4) al fianco di Andrew Putnam, Andrew Landry e Patton Kizzire, autore quest’ultimo della prima hole in one del 2019. Ancora in corsa anche Patrick Reed e Jon Rahm, altri due dei grandi favoriti della vigilia, sono dodicesimi come Bubba Watson e Webb Simpson. Delude invece Brooks Koepka: il leader mondiale è 30° (76, +3) a ben 10 colpi dal leader.



Adrian fa flop

’Adrian’, lo show che ha come fulcro il kolossal animato ideato, scritto e diretto da Adriano Celentano, ha deluso le aspettative. In molti si aspettavano che, dopo tutta la reclame di questi giorni, Adriano Celentano fosse stato maggiormente presente sul palco, magari cantando alcuni dei suoi grandi successi. Purtroppo, però, così non è stato, visto che nella prima parte dello show, il protagonista è stato Nino Frassica e soltanto nella parte finale (praticamente gli ultimi 5 minuti) è apparso Celentano sul palco. Il cantante, però, ha detto pochissime cose e la sua presenza si è limitata a qualche battuta e ad un bicchiere di vino che ha bevuto prima di andare nuovamente via e di lasciare spazio alla messa in onda dei primi due episodi del cartone animato prodotto dal ’Clan Celentano’, il quale sarebbe costato sui 20 milioni di euro. La prima puntata di Adrian è terminata anche prima del previsto. Lo show e il cartone, infatti, hanno chiuso i battenti alle 23.15 circa, mentre sulla Guida Tv Mediaset come orario di fine trasmissione era stata indicata la mezzanotte inoltrata. Non si esclude, quindi, che qualcosa possa essere andato storto e che, alla fine, Celentano abbia rinunciato alla seconda parte dello show. Il costoso fumetto realizzato con i disegni di Milo Manara, si piazza perciò ben al di sotto della fiction di Rai1 “La compagnia del cigno” che ha avuto 5 milioni 219mila spettatori con il 21,36% di share.


L’Xbox compie 18 anni

L’Xbox compie 18 anni: era infatti il 2001 quando Bill Gates fece un regalo agli amanti dei videogiochi salendo sul palco del Consumer Electronics Show di Las Vegas per svelare la Xbox, la prima console di Microsoft. Obiettivo dichiarato: sfidare il dominio di Playstation, che a quei tempi ha già sfornato la sua seconda versione. Quella della Xbox è stata una gestazione piuttosto travagliata. Nel 1998, un piccolo gruppo di dipendenti forma un team e inizia a lavorare, in modo riservato, al progetto. L’anno successivo girano le prime voci di un possibile ingresso di Microsoft nel settore dei videogiochi. A quei tempi, il gruppo è un dominatore nei sistemi operativi e la più ricca società tecnologica del pianeta. Logico che i suoi movimenti, veri o presunti, facciano rumore. Ancora all’inizio del 2000, però, non ci sono certezze. Il piccolo team decide di inviare il proprio progetto ai superiori. Dopo averlo visto, Bill Gates e Steve Ballmer fissano una riunione il giorno di San Valentino, alle 16. L’esordio, come racconta Ed Fries, uno dei padri della Xbox, è choc: Gates definisce il progetto "un insulto per la compagnia" e Ballmer "una perdita di soldi". Ai due, in particolare, non va giù il fatto che Xbox non adotti Windows come sistema operativo. Il 10 marzo 2000, meno di un mese dopo la riunione in cui Xbox era stata definita un insulto, Bill Gates svela la console durante la Game Developers Conference. Ha la forma di una X, ma è molto diversa dalla versione definitiva, rivelata il 6 gennaio 2001 con il supporto dell’attore "The Rock" Dwayne Johnson, primo testimonial accanto a Gates. Microsoft, oltre a investire sullo sviluppo interno, nel giugno 2000 acquisisce Bungie Studios. È una mossa azzeccata: si tratta degli sviluppatori di Halo, il gioco che contribuirà in modo decisivo al successo della console e che, ancora oggi, è la saga più venduta nella storia di Xbox. Il lancio sul mercato statunitense arriva il 15 novembre 2001, durante un evento in cui è Bill Gates in persona a consegnare i primi prodotti, nel negozio Toys "R" Us di Times Square. In pochi giorni, gli ultimi dubbi su design, sistema operativo e prezzo (299 dollari) si dissipano: nelle prime tre settimane, la Xbox vende un milione di unità. In Europa e (soprattutto) in Giappone, dove arriverà tra febbraio e marzo 2002, i numeri saranno decisamente inferiori. Quando passa il testimone alla versione successiva (Xbox 360, nel 2005), la prima console di Microsoft traccia un bilancio agro-dolce. È stata promossa in patria, ma le vendite globali sono circa la metà di quelle previste (24 milioni di unità contro le 50 stimate). Playstation 2 è lontanissima, con oltre 150 milioni di unità. Ma la Xbox si pone in seconda piazza, superando altre avversarie come Nintendo GameCube e Sega Dreamcast.



Nuove funzioni per l’app per Apple Watch Pandora

L’app per Apple Watch Pandora è stata aggiornate e includerà una nuova funzione che potrebbe fare la gioia dei possessori di Apple Watch. Infatti oltre a controllare la riproduzione musicale sul piccolo schermo dell’orologio smart, è ora possibile effettuare il download delle proprie canzoni preferite e continuare ad ascoltarle anche quando si è offline e non si ha un iPhone a portata di mano. Una soluzione molto comoda per chi desidera riprodurre le playlist salvate mentre si dedica alla corsa o ad altre attività all’aperto. Sfortunatamente gli utenti che utilizzano la versione gratuita dell’applicazione non potranno beneficiare della nuova funzione. Infatti, per riprodurre la musica offline è necessario essere iscritti ai servizi a pagamento Pandora Plus o Pandora Premium. Per il momento l’app di Spotify disponibile per Apple Watch non permette l’ascolto dei brani quando non si è connessi a Internet, ma è possibile che una funzionalità simile sarà introdotta in futuro. Un’altra differenza tra le due applicazioni è che Pandora sfrutta appieno lo schermo degli ultimi smartwatch dell’azienda di Cupertino, mentre Spotify è ottimizzato solo per i modelli precedenti.



Vendite superiori alle attese per Hugo Boss

Hugo Boss registra una crescita più marcata rispetto a quella prevista nell’ultimo trimestre. Le performance del gruppo di moda tedesco sono state trainate da Cina, Gran Bretagna, Francia e dal business online. Le vendite sono aumentate del 6% nell’ultimo trimestre e il giro d’affari ha raggiunto nel periodo quota 783 milioni di euro, contro un consensus Refinitiv di 762 milioni. Hugo Boss, il cui titolo è aumentato del 2,5% circa negli scambi prima dell’apertura del mercato azionario, ha annunciato inoltre che il margine lordo del 2018 dovrebbe essere equivalente a quello del 2017.



Iliad arriva nei negozi Carrefour

Iliad dopo aver aperto diversi Corner all’interno dei negozi Unieuro ha iniziato ha predisporre i suoi negozi anche all’interno di diversi punti vendita della catena di supermercati Carrefour. Grazie a questa novità, la presenza dell’operatore francese all’interno del territorio italiano aumenta sensibilmente. Per le persone arriva, dunque, un modo più semplice per acquistare una SIM Iliad senza dover utilizzare il solo canale online. In tutti i punti vendita Carrefour in cui saranno presenti i Corner Iliad saranno installati i Simbox, i famosi distributori automatici di SIM che consentono agli interessati di poter acquistare una nuova SIM in pochi e semplici passaggi senza dover sottostare alle classiche lunghe attese nei negozi. Le persone potranno approfittare dei nuovi Corner Iliad per sottoscrivere le offerte Giga 50, Giga 40 e Voce. Giga 50, si ricorda, propone chiamate illimitate, SMS illimitati e 50 GB di traffico dati a 7,99 euro al mese. Giga 40, invece, propone chiamate illimitate, SMS illimitati e 40 GB di traffico Internet a 6,99 euro al mese. Voce, invece, prevede chiamate illimitate, SMS illimitati e 40 MB di traffico dati a 4,99 euro al mese.



Nomasvello è in continua espansione

No + Vello Italy, azienda da 20 milioni di euro di ricavi che opera nel franchising del settore dell’epilazione fondata nel 2007 in Spagna, continua il suo piano di espansione sul territorio nazionale. Nasce in Italia a fine 2010, per l’iniziativa di Antonello Marrocco, ex poliziotto e già imprenditore, tra gli anni 90 e i primi anni 2000, nel business delle videoteche. Nel 2009 conosce la casa madre spagnola attiva come franchising internazionale specializzato nella depilazione permanente con luce pulsata e viene colpito dall’idea di adottare una tariffa unica, 36€ per zona da trattare, che per la prima permette a questa tecnologia di uscire dai saloni di lusso. Nel giro di un paio d’anni aprono i primi negozi e No + Vello Italy non è più solo una delle filiali della multinazionale, ma raggiunge un ruolo di avanguardia nei confronti di tutto il gruppo. «Il prossimo obiettivo è di aprire altri 230 centri nei prossimi quattro anni - spiega il dg Marrocco -. Riceviamo ogni giorno tante richieste dei nostri servizi in zone in cui ancora non siamo presenti. Per questo abbiamo avviato una campagna che dà la possibilità agli investitori di garantirsi un reddito sicuro, aprendo per primi un centro in esclusiva in zone ad alta richiesta e così sfruttare un bacino di clientela già pronto, al quale potersi presentare con la forza di un marchio leader sul mercato». E aggiunge: «Gli affiliati sono per il 95% imprenditori o investitori alla ricerca di nuove opportunità di reddito. Tra loro ci sono infatti professori, rappresentanti, professionisti vari, dipendenti, una biologa, un finanziere, un militare. C’è anche un’impiegata di banca che ha lasciato il posto fisso per dedicarsi completamente al proprio centro». Il restante 5% è composto da estetiste. La showgirl e conduttrice televisiva Alessia Ventura è la nuova testimonial di Nomasvello e sarà protagonista nelle promo, nella cartellonistica, nel materiale pubblicitario istituzionale e nei video per il brand.



Charlize Theron e Brad Pitt: sarà amore?

Secondo i rumors, Brad Pitt e Charlize Theron stanno insieme e sono la nuova coppia glamour di Hollywood. A presentarli, ironia della sorte, è stato Sean Penn, ex dell’attrice sudafricana. I due sono stati amici per un po’ prima che la loro relazione prendesse un’altra piega. I due sono stati visti insieme in pubblico lo scorso fine settimana: l’attrice sudafricana ha partecipato alla proiezione di Roma allo Chateau Marmont a Los Angeles, mentre il 55enne Pitt è andato a vedere Se la strada potesse parlare di cui è produttore esecutivo in un’abitazione privata di Hollywood. Una volta terminato il film, l’attore si è cambiato e ha raggiunto la Theron. Brad Pitt, 55 anni, dopo il divorzio da Jennifer Aniston ha avuto una lunga relazione con Angelina Jolie. Da lei ha avuto sei figli (sia naturali che adottivi). I due si sono separati nel 2016. Charlize Theron non si è mai sposata. Ha 43 anni, due figli adottivi e con Sean Penn è arrivata a un passo dal matrimonio. La loro relazione è finita nel 2015.



Lino Banfi nella commissione italiana Unesco

Alla kermesse M5s sul reddito di cittadinanza, il ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, ha annunciato che Lino Banfi rappresenterà l’Italia nella commissione italiana per l’Unesco. "È una carica bellissima» ha dichiarato l’attore: «Voglio portare un sorriso; le commissioni sono fatte con persone plurilaureate.. ma io voglio portare un sorriso ovunque. Il mio sogno è di vedere sorridere anche mentre si fa politica". Maio non ha precisato con quale ruolo Banfi, 82 anni, farà parte della commissione, che è presieduta attualmente da Franco Bernabè. Banfi sarà sicuramente chiamato a partecipare alla messa in atto delle strategie generali elaborate dall’Assemblea in stretto contatto con la Rappresentanza Diplomatica Permanente d’Italia presso l’Unesco. Sarà Alberto Bonisoli, ministro delle Cultura, l’esponente del governo con cui Lino Banfi sarà chiamato a interfacciarsi soprattutto per quanto concerne le future candidature alla lista del patrimonio mondiale. La Commissione nazionale italiana per l’Unesco (CNIU) trasmette, infatti, le candidature approvate al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per chiedere le valutazioni di merito e per perfezionare il dossier della candidatura. Matteo Salvini ha subito reagito alla notizia con una diretta Facebook: "Di Maio ha annunciato Lino Banfi ambasciatore dell’Italia all’Unesco. Va bene, e Jerry Calà, Renato Pozzetto e Umberto Smaila? apriamo questo dibattito". "Scherzi a parte, l’Italia è così bella che chiunque può difenderla e valorizzarla" ha detto il ministro dell’Interno nella diretta Facebook.



Il crowdfunding porta 100 alberi a Catania

"Per fare un albero ci vuole un click", così è stata promossa questa campagna solidale di Legambiente Catania che grazie piattaforma di crowdfunding Laboriusa che potrà piantumare 100 alberi nelle vie del capoluogo etneo, accendendo ancora una volta i riflettori sull’importanza del verde per contrastare le emissioni di CO2, l’inquinamento dell’aria e la perdita di biodiversità. Con cinquantacinque donatori sono stati raccolti 1.500 euro. Tra i numerosi donatori che hanno partecipato alla campagna, anche alcune aziende che hanno mostrato responsabilità sociale nei confronti del territorio in cui operano. “Inizieremo il prossimo mese con semi di ligustri e robinie che pianteremo in via Plebiscito, per poi ampliare il nostro raggio d’azione nel quartiere storico della città – sottolinea la presidente di Legambiente Catania Viola Sorbello – il nostro ringraziamento va a tutti coloro che credono in Legambiente e nell’impegno di tutti i volontari che si spendono per la protezione e la tutela della nostra Terra. Questo progetto non si fermerà qui e proseguirà per mettere a dimora quanti più alberi in una città, la nostra, dove le aree a verde sono davvero carenti”.



Oscar 2019: annunciate le nomination

Le nomination degli Oscar, i più importanti premi al mondo per il cinema, sono state annunciate e i film con più candidature sono Roma di Alfonso Cuaron e La favorita di Yorgos Lanthimos. A seguire A star is born con otto e Green Book con cinque. Le candidature come Miglior Film sono andate come previsto a A star is born, Roma, La favorita, BlacKkKlansman, Bohemian Rhapsody, Green Book, Vice e Black Panther: quest’ultima è la vera sorpresa e Black Panther diventa il primo film di supereroi a competere come Miglior film, anche se con pochissime probabilità di vincere. Miglior fotografia se la giocano Cold War, La favorita, Never look away, Roma e A star is born: la candidatura del polacco Lukasz Zal per la bellissima fotografia in bianco e nero di Cold War è meritata quanto importante. Il successo di Roma si stende anche alle categorie della recitazione: sia Yalitza Aparicio che Marina de Tavira sono candidate rispettivamente come protagonista e non protagonista. Nella categoria della protagonista prevedibili le altre candidature: Lady Gaga, Glenn Close, Olivia Colman, e Melissa McCarthy per Copia Originale, un film che senza tanta promozione ha però ricevuto ottime critiche e sta raccogliendo candidature importanti. Per gli attori protagonisti se la vedranno Christian Bale, Bradley Cooper, Willem Dafoe, Rami Malek, Viggo Mortensen. Dafoe era stato candidato anche l’anno scorso, ma purtroppo neanche quest’anno sembra il suo anno, dal momento che favorito è Rami Malek, forte della vittoria ai Golden Globes. Tra gli attori non protagonisti la sorpresa relativa è Adam Driver per BlacKkKlansman. Gli altri sono Mahershala Ali, Sam Elliott, Richard E. Grant e Sam Rockwell, con favorito Mahershala Ali, già vincitore del Globe. Candidate attrici non protagoniste sono Amy Adams, Marina de Tavira,Regina King, Emma Stone, Rachel Weisz. Ideata per la prima volta nel 1929, la statuetta d’oro – simbolo che contraddistingue il premio – ogni anno viene assegnata tra febbraio e marzo, una domenica, al Dolby Theatre di Los Angeles, in California. Quest’anno la cerimonia, la 91esima, si tiene il 24 febbraio 2019 (la notte del 25 in Italia). La durata è di circa tre ore.



HoMi torna a Fiera Milano

Dal 25 al 28 gennaio torna HOMI, il Salone degli Stili di Vita di Fiera Milano. Presenti 1.150 espositori provenienti da 38 Paesi per raccontare il design e la creatività per la casa e la persona. Nei padiglioni di Rho sono attesi buyer internazionali provenienti da tutto il mondo, profilati grazie anche alla collaborazione con Ice. Tra gli altri Paesi selezionati figurano Francia, Germania, Russia, Cina e Emirati Arabi. Nei padiglioni spazio al coraggio di innovare con presenza di start-up e giovani designers a Creazioni e Sperimenta, area che raccoglie lavorazioni di materiali all’avanguardia. Obiettivo degli organizzatori è offrire non solo prodotti, ma anche idee, progetti, stili e culture differenti per aiutare gli operatori a individuare le tendenze che caratterizzeranno la prossima stagione. L’edizione di gennaio di Homi prevede anche un’area dedicata agli articoli per le festività e le grandi occasioni: dal Natale, con le decorazioni tradizionali, agli articoli per festeggiare ogni occasione. Si tratta di Festivity, che aprirà il 23 gennaio, due giorni prima l’apertura di Homi, e chiuderà il 27 gennaio, con un giorno di anticipo sugli altri settori della manifestazione.



Lanvin arruola Bruno Sialelli

La storica casa di moda parigina Lanvin nomina Bruno Sialelli come nuovo direttore artistico della maison. "Siamo entusiasti di dare il benvenuto a Bruno come nuovo direttore creativo di Lanvin - afferma Jean-Philippe Hecquet, chief executive officer di Lanvin - "La sua visione singolare e molto personale, la sua audacia, cultura, energia e la capacità di costruire un team creativo forte ci hanno definitivamente convinto. Non vedo l’ora di scoprire le prime collezioni di Bruno che porteranno a nuova vita alla maison". Il gruppo Fosun Fashion, che ha comprato la maison francese Lanvin lo scorso anno, intende dunque rilanciarla grazie al designer che si è laureato allo Studio Berçot, scuola di moda fondata a Parigi nel 1954. Fosun, cofondata da Guo Guangchang, è una delle aziende cinesi che hanno fatto più ‘shopping’ di marchi europei nell’ultimo biennio, essendosi assicurata quote importanti o di maggioranza assoluta di altri marchi oltre a Lanvin, come Wolford (Austria), Caruso (Italia), Iro (Francia), Folli Follie (Grecia), Tom Tailor (Germania) o Saint John Knits (USA).



Usa, neve e gelo: 5000 voli cancellati

Neve e gelo paralizzano gli Stati Uniti portando alla cancellazione di 5000 voli. Uno degli scali più penalizzati è quello di Boston che ha fatto registrare oltre 650 voli cancellati. Sull’ondata di gelo, il presidente Donald Trump scrive su Twitter: "Non sarebbe male avere un po’ del caro, vecchio riscaldamento globale proprio ora". "State attenti e cercate di rimanere a casa. Larghe parti del paese stanno soffrendo per la tremenda quantità di neve e per il freddo quasi record". Le cattive condizioni del tempo hanno creato disagi anche alla circolazione stradale e ferroviaria, con la cancellazione di alcuni treni.