"55 passi nel sole": Al Bano e Romina conquistano il pubblico

Grande successo per "55 passi nel sole", lo show di Al bano Carrisi andato in onda su Canale 5 per celebrare i suoi cinquantacinque anni di carriera. E’ stata una festa tra vecchi amici, una festa educata dove ha fatto gli onori di casa e con sé, quasi che si fosse penetrati davvero dentro le porte della sua casa pugliese, ha voluto la figlia, Cristel Carrisi, nei panni di conduttrice, e l’amore di sempre, Romina Power. L’una ha cantato, l’altra ha ricordato episodi più e meno divertenti dell’Al Bano uomo. Il cantante ha portato sul palco, fisicamente o attraverso le proprie parole, tutti i membri del clan Carrisi. Yari, chitarra sotto braccio, ha cantato Last Christmas e Romina Junior si è prestata al gioco delle domande. Ylenia è stata protagonista di un video che ha commosso tutti. Durante la serata, Al Bano e Romina sono stati accompagnati da importanti icone della musica italiana e grandi artisti che hanno lasciato un segno nella storia dello spettacolo italiano. "55 passi nel sole" ha tenuto incollati allo schermo 3.368.000 spettatori pari al 18.3% di share battendo anche il docufilm Rai ‘Figli del destino’ fermo a quota 12,4% e facendo meglio di Adrian.


BAM 2019: a Mantova dal 17 al 19 maggio 2019

BAM (Bicycle Adventure Meeting), l’evento bike friendly in programma a Mantova dal 17 al 19 maggio,è un vero e proprio villaggio della bicicletta rivolto agli appassionati di cicloturismo di tutta Europa. La formula è la stessa: pedala piano, e vai lontano. Molto ricco il programma degli eventi, con concerti, incontri, presentazioni e – ovviamente – pedalate di gruppo. Nell’area expo saranno presenti varie aziende del settore per presentare i propri prodotti e incontrare i propri clienti e appassionati. Appuntamento quindi a Mantova per tutti i cicloviaggiatori: per gli esperti, per i meno esperti, e per chi aspira a diventarlo.



Gonzalo Higuain approda al Chelsea di Sarri

Il Chelsea dà ufficialmente il benvenuto a Gonzalo Higuain, al termine di una trattativa con la Juve, che detiene il suo cartellino. Il Pipita arriva in prestito a Londra fino a giugno dopo una breve avventura al Milan. "Spero di ripagare il Chelsea in campo. Non vedo l’ora di iniziare", ha detto il neo numero 9 Blue. "Quando si è presentata l’opportunità di andare al Chelsea non ho potuto non coglierla. E’ un club che mi è sempre piaciuto, che ha molta storia, uno stadio meraviglioso e che gioca in Premier League, un campionato in cui avrei sempre voluto giocare", ha aggiunto. A convincerlo del trasferimento ha giocato un ruolo fondamentale il suo ex tecnico, Maurizio Sarri, "l’allenatore che, nella mia carriera, è riuscito a prendere il meglio da me come giocatore. Quell’anno insieme è stato fantastico e in gran parte è stato grazie a lui, quindi venire a lavorare di nuovo con lui è stato molto importante per me. Sono davvero felice di aver avuto l’opportunità di farlo e voglio tornare a quel livello". Il club londinese prende il Pipita in prestito con diritto di rinnovo del prestito per altri 12 mesi al verificarsi di determinati obiettivi, sia di squadra sia personali. "Gonzalo era il nostro obiettivo numero uno in questa finestra di mercato e arriva con numeri di livello assoluto. Ha già lavorato con Maurizio con grandi risultati e conosce il modo di giocare del nostro allenatore. Non è stato un accordo facile per via delle tante parti coinvolte, ma siamo contenti di essere riusciti a concretizzarlo e ora aspettiamo di vedere l’impatto che Gonzalo avrà nella seconda parte della stagione", ha detto l’ad del club, Marina Granovskaia.



Airc: in tremila piazze arrivano le arance della salute

Sabato 26 gennaio i volontari dell’associazione che dal 1965 combatte contro il cancro colorano d’arancio 3.000 piazze e più di 700 scuole con Le Arance della Salute, primo appuntamento dell’anno per sostenere il lavoro di circa 5.000 ricercatori e promuovere comportamenti e abitudini salutari per ridurre il rischio di ammalarsi. Con una donazione di 9 euro sarà possibile ricevere una reticella da 2,5 kg di arance e per chi volesse fare una scorta aggiuntiva di vitamine, da quest’anno, ci sono anche marmellata d’arancia (vasetto da 240 grammi, donazione minima 6 euro) e miele di fiori d’arancio (confezione da 500 grammi, donazione minima 7 euro). I volontari, inoltre, consegneranno una Guida con alcune preziose informazioni sulla prevenzione, in particolare su fumo e obesità, insieme a ricette sane e gustose a base di arance, firmate da Moreno Cedroni e Carlo Cracco. L’appuntamento è anche un modo per promuovere buone abitudini: lo stop al fumo, una corretta alimentazione e l’esercizio fisico possono infatti prevenire la formazione di 1 tumore su 3. L’impegno di Airc e della sua fondazione Firc per il 2019 è sostenere il lavoro di 5mila ricercatori con oltre 108 milioni, finanziando 524 progetti di ricerca, 101 borse di studio e 24 programmi speciali. Per informazioni sull’iniziativa www.airc.it o il numero 840 001 001.


Google al lavoro per migliorare Maps

Secondo indiscrezioni, presto in Italia arriveranno su Google Maps segnalazioni limiti velocità e autovelox. Non ci sono comunicazioni ufficiali, ma la funzione del limite di velocità dovrebbe essere visualizzata in basso a sinistra dell’app, mentre gli autovelox dovrebbero essere contrassegnati sulle mappe da una piccola icona della fotocamera. Sicuramente la posizione delle postazioni autovelox fisse sarà indicata anche in assenza della connessione Internet, ad esempio scaricando le mappe offline prima di mettersi in viaggio: Mappe offline, come consultarle senza connessione di rete. Una connessione dati attiva servirà invece per ricevere ed eventualmente segnalare indicazioni sulla presenza di postazioni mobili per il rilevamento della velocità, esattamente come accade da tempo con Waze, applicazione di proprietà di Google stessa. Queste nuove funzionalità al momento sono presenti negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Danimarca, Australia, Brasile, Canada, India, Indonesia, Messico e Russia.



Maturità 2019: "Il Miur ha copiato il test di matematica da un manuale russo"

Alcuni docenti hanno scoperto che gli esempi delle tracce del liceo scientifico pubblicati sul sito del Miur siano stati in parte copiati da un vecchio manuale russo. Si tratta del manuale di Igor Idorov Problems in General Physics, edizioni MIR uscito nel 1981. Un plagio, visto che il quesito del MIUR è una semplice traduzione dell’originale in inglese. Ma non solo, perché il testo di Idorov non è un libro per le scuole superiori ma un manuale universitario. Insomma si tratterebbe di un testo avanzato che presuppone competenze che gli studenti della quinta liceo scientifico potrebbero non avere ancora acquisito. “Capisco che si possa prendere spunto da un manuale per poi adattare gli esercizi al contesto didattico in cui devono essere proposti, ma qui c’è stato un pedissequo lavoro di copiatura”, commenta Roberto Natalini, matematico del Cnr e responsabile della comunicazione dell’Unione matematica italiana. “Qualcuno tra noi matematici e fisici quando ha visto questi problemi si è ricordato di un vecchio manuale e così è stato scoperto il plagio. E’ la prova che si è voluto procedere in fretta, quello che noi contestiamo: c’è tempo per recuperare e aggiustare il tiro se solo il Miur volesse ascoltare le associazioni che si occupano di insegnamento” di queste materie scientifiche». La notizia del plagio ha fatto subito il giro del web scatenando rabbia ma anche ironia tra gli studenti. È stata diffusa una petizione che ha quasi 15mila firme. Inoltre i docenti si scagliano anche contro la riforma in generale dell’esame di stato, contestando il fatto che siano state cambiate le regole ad anno scolastico già avviato.



"Bella figura": buona la prima per Anna Foglietta e Paolo Calabresi

Grandi applausi per "Bella Figura", spettacolo tratto dall’ultima opera dell’autrice francese Yasmine Reza, che rimarrà in scena fino al 27 gennaio al Teatro Ambra Jovinelli con Anna Foglietta, Paolo Calabresi, David Sebasti, Anna Ferzetti ed una squisita Simona Marchini. Anna Foglietta è molto brava a vestire i panni di Andrea, una giovane, bella donna, seducente e fragile, che trascina il proprio amante e alcuni amici di lui e della moglie incontrati casualmente in un gioco apparentemente al massacro ma che ha sorprendenti sviluppi. Sono quadri di vita vera quelli che vanno in scena, da cui emergono le fragilità dei rapporti tra uomini e donne ben resi dalla regia di Roberto Andò, inseriti nell’impianto scenico di Gianni Carluccio che con il suo disegno luci impreziosisce lo scenario e valorizza al massimo la pantomima dei cinque infallibili vestiti dai costumi di Gemma Mascagni. Trapelano sofferenza, gioia, sarcasmo, erotismo e tutte le sfumature degli uomini, che gli attori restituiscono alla platea in modo pregevole. «​Nelle mie opere non racconto mai vere e proprie storie», ha dichiarato la scrittrice che ha incantato un regista come Roman Polanski, che dai suoi scritti ha tratto il film Carnage - e aggiunge: «Dunque non dovrebbe sorprendere se lo stesso accade anche qui. A meno che non si consideri l’incerta e ondeggiante trama della vita, di per se stessa, una storia».



L’incantevole Creamy di nuovo in tv

Dal 24 gennaio è in TV la magica cantante dai capelli lilla che ha conquistato tutte le bambine negli anni Novanta. Il cartone originale è stato inserito nel contenitore mattutino “Latte e cartoni” trasmesso da Mediaset e sarà collocato tra “Memole Dolce Memole” (altro amatissimo cartone dello stesso periodo) e "Piccoli Problemi di Cuore", andando a sostituire “Anna dai capelli rossi”. L’Incantevole Creamy (il cui titolo originale in Giappone è L’angelo della magia Creamy Mami) segue le vicende di Yu, una ragazzina di 11 anni che, grazie al dono dell’alieno PinoPino, entra in possesso di un portacipria che la trasforma nella bellissima pop star adolescente dai capelli lilla: Creamy. Oltre al magico oggetto (gadget tra i più desiderati tra le bambine degli anni ’80), dallo spazio per Yu arrivano anche Posi e Nega, due mini-gatti alieni che la aiuteranno a superare tutte le difficoltà. L’Incantevole Creamy, prodotta dallo studio d’animazione giapponese Pierrot, è stata trasmessa per la prima volta in Italia nel 1985.



Morto Tony Mendez, l’ex agente della Cia che ispirò il film Argo

A 78 anni è morto Tony Mendez, nome completo Antonio Joseph Mendez. E’ stato un agente segreto e scrittore statunitense, ex membro della CIA. È famoso per essere l’uomo dietro al successo del Canadian Caper, ossia l’operazione segreta congiunta tra Stati Uniti e Canada per risolvere la crisi degli ostaggi americani a Teheran, dopo la rivoluzione iraniana del 1979. Dal suo libro autobiografico sulla vicenda, Argo, Ben Affleck ha tratto l’omonimo film del 2012. La pellicola ha ottenuto numerosi riconoscimenti internazionali, tra cui tre Premi Oscar, compreso quello al miglior film, tre British Academy Film Awards e due Golden Globe. In concomitanza con l’uscita del film, Mendez pubblicò "Argo" (Mondadori, 2012), scritto con il giornalista statunitense Matt Baglio. La notizia della scomparsa è stata data dalla famiglia di Mendez con un comunicato diffuso su Twitter dal suo agente letterario, Christy Fletcher: "Sono molto triste nel riportare questa notizia", scrive. "E’ stato un onore poter lavorare con Tony Mendez e la moglie Jonna per 20 anni. E’ una perdita terribile per la sua famiglia, gli amici e il mondo. Mi mancherà molto". Mendez è deceduto nella sua casa di Frederick, nel Maryland, a causa del morbo di Parkinson che gli era stato diagnosticato 10 anni fa.



Taglio del nastro per Casa Marco Simoncelli

Nel giorno in cui avrebbe compiuto 32 anni, è stata inaugurata la casa per i disabili intitolata a Marco Simoncelli, a Sant’Andrea in Besanigo, frazione di Coriano, il paese del Sic. Si tratta di un edificio su tre piani che comprende due piscine riabilitative, una palestra, un parco giochi attrezzato, cinque stanze per accogliere i familiari, una sala polifunzionale e ampio parcheggio. Il progetto è stato realizzato attraverso gli incassi degli eventi dedicati a Marco dopo la sua scomparsa, il 28 ottobre 2011 sulla pista di Sepang, e con donazioni da parte di privati: il costo della realizzazione ammonta a 2,2 milioni di euro. All’inaugurazione hanno preso parte i genitori di Marco, con papà Paolo che ha fatto tutte le presentazioni del caso, mamma Rossella e anche Kate Fretti, quella che era la fidanzata di Marco.



J-Lo reveals out why her relationships weren’t working

Jennifer Lopez been married three times: she wed Cuban waiter Ojani Noa in 1997. They got divorced a year later and she sued him to prevent him from publishing a book about their marriage. Her second marriage was to back-up dancer Cris Judd. They tied the knot in 2001 but it was also short-lived. The third time she married her long-term friend, singer Marc Anthony. They wed in 2004 and had twins Emme and Max in 2008 before divorcing in 2014. In-between her first two marriages, she dated Sean Combs, then known as Puff Daddy.She was arrested with him in 1999 in connection with a shooting in New York and was charged with possession of a weapon. But she was exonerated and split with the rapper in 2001, before his trial began. He was acquitted. There was also Bennifer. Her relationship with actor Ben Affleck saw them get engaged in 2002. They instantly became a super couple with their own portmanteau. But they postponed their wedding a day before the planned nuptials in 2003 and split the following year. J.Lo is now dating Alex Rodriguez, known as A-Rod, 43. They will have been together for two years next month. She said: “I feel like I’m in my second, third or fourth act. I feel like I’ve lived several lifetimes already and I’ve had to figure myself out along the way, work out why I felt a certain way or got into relationships that didn’t serve me. “And I finally realised, ‘It’s me. It’s all me.’ I got to fix some stuff. “I need to understand my own worth and value.”



George Clooney denies rumours his marriage is in trouble

The pair’s four year marriage George Clooney and Amal has until now appeared to be rock solid. But Radar’s report claims George has ’bombarded’ her with texts and calls to ’see the twins’ since she arrived at the new house. “He wanted them to enjoy the new property together, but after an explosive argument she ran off there with Alexander and Ella,” the report claimed. “She’s told him if he comes, he’ll have to stay in the guest house!” The human rights lawyer held hands with her proud husband as she picked up the 2018 UNCA Global Citizen of the Year Award in December. And last year she opened up about their inspirational love story, admitting the Hollywood actor was, "the great love I always hoped existed." In an emotional speech honouring her husband’s contribution to Hollywood, she painted an intimate portrait of their romance, revealing she couldn’t sleep without him. "I’m told that I would display a particular grin and head-tilt when reading his text messages or the letters he would hide in my bag," she shared at the American Film Institute’s Life Achievement Award gala. "Five years later, none of that has changed. He is the person who has my complete admiration and also the person whose smile makes me melt every time."



Maurizio Zamparini agli arresti domiciliari

L’ex patron del Palermo Maurizio Zamparini è agli arresti domiciliari: la Corte di Cassazione ha respinto il ricorso dei difensori del Palermo contro il provvedimento disposto dai giudici per l’ex patron. Zamparini è accusato tra l’altro di falso in bilancio e auto-riciclaggio. La misura cautelare è adesso eseguibile. La vicenda giudiziaria che ha investito il Palermo e Maurizio Zamparini nell’ultimo anno e mezzo parte da un esposto di un’agenzia di agenti di calciatori che vantava un credito di 650 mila euro. Nonostante le parti avessero trovato un accordo, il 22 maggio 2017 parte l’indagine sui conti del Palermo. In questa data giunge il primo atto ufficiale di inchiesta, una nota del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza. Il 7 luglio successivo la Guardia di Finanza fa irruzione nella sede del Palermo e a casa di Zamparini. La Procura ipotizza i reati, tra gli altri, di riciclaggio, autoriciclaggio e falso in bilancio. Il 15 novembre i pm depositano l’istanza di fallimento per il Palermo che viene rigettata dal Tribunale fallimentare del capoluogo siciliano il 29 marzo del 2018. L’inchiesta penale prosegue e il 5 ottobre il Tribunale del Riesame accoglie il ricorso della Procura, che si era vista respingere le misure cautelari dal Gip, e dispone gli arresti domiciliari per Zamparini, pena non resa esecutiva fino alla pronuncia della Cassazione arrivata proprio oggi.



Beppe Signori ricoverato per embolia polmonare

L’ex attaccante della Lazio Beppe Signori è stato ricoverato cinque giorni nel reparto di terapia intensiva cardiologica a causa di una embolia polmonare. Questo il suo racconto a Il Resto del Carlino: “Va molto meglio, grazie. Mi ritengo fortunato per come è andata e perché mi sono trovato al Sant’Orsola, dove tutti sono stati eccezionali, mostrando grande professionalità. Mi sentivo la tachicardia e poi ero affaticato, non stavo bene: da sportivo ho capito che c’era qualcosa che non andava, soprattutto perché non ho mai avuto problemi. Così mi sono rivolto al professor Lima, che è un mio amico”. La tempestività è stata fondamentale: “Il professor Lima mi ha fatto fare i primi esami, ha capito che non c’era tempo da perdere e, a sua volta, mi ha indirizzato al professor Nava. Negli ambulatori della Pneumologia si è compreso che avevo un’embolia polmonare, il cuore faceva 160 battiti al minuto, quando uno sportivo è attorno ai 50. Insomma, ero a rischio di infarto. E dalla visita sono finito direttamente nella terapia intensiva cardiologica, dove sono rimasto cinque giorni”. Un malore che ha preso alla sprovvista tutti in famiglia: “Diciamo che è stato un fulmine a ciel sereno e anche in famiglia si sono preoccupati. Ma il peggio è passato, anche se farò altri controlli ed esami. Comunque sono stato assistito benissimo e per questo quando sono tornato a casa ho voluto ringraziare tutti con il post”.



Mario Balotelli nuovo giocatore del Marsiglia

Mario Balotelli giocherà per i prossimi 6 mesi nell’Olympique Marsiglia Per lui un contratto di sei mesi a 3 milioni di euro. Ma il giocatore è bocciato dai tifosi. Lui impassibile durante la conferenza stampa di presentazione ha replicato così: "So che la tifoseria del Marsiglia è molto pretenziosa e ha un tifo molto buono e molto bello e si aspettano tanto dai giocatori, ma questa è una cosa per me normale e giusta. Spero di poterli rendere felici, dalla prima volta che gioco fino all’ultima e a livello caratteriale penso che siamo anche simili: io sono simile alla gente di Marsiglia, quindi su quello non dovrebbero esserci problemi".E’ già arrivata la prima convocazione con l’Olympique Marsiglia per l’attaccante italiano, che ha lasciato il Nizza anche a causa delle incomprensioni con Vieira, è nella lista dei giocatori a disposizione del tecnico ex Roma per la partita contro il Lille.


Leandro Paredes al PSG

Il Paris Saint-Germain ha acquistato l’ex centrocampista della Roma Leandro Paredes per rinforzare per il proprio centrocampo, che approderà dallo Zenit San Pietroburgo per il prezzo di 40 milioni più 5 di bonus. Paredes firmerà un contratto di 4 anni e mezzo. Sarebbe il primo rinforzo invernale per il Psg, che cercavano da tempo un successore a Thiago Motta, ritirato alla fine della scorsa stagione. Peraltro, a centrocampo il tecnico Tuchel deve fare i conti con l’indisponibilità di Rabiot, messo fuori rosa, e di Verratti, vittima di un infortunio alla caviglia sinistra.



Microsoft integra OneDrive all’interno di Skype

Microsoft ha annunciato l’integrazione di OneDrive all’interno di Skype: la novità è disponibile per tutti e su tutte le piattaforme ad eccezione di Linux e Mac. Grazie a questo supporto, gli utenti potranno sfogliare, cercare e condividere rapidamente i file presenti all’interno del proprio account OneDrive nelle chat di Skype. Condividere un documento Office o un file di grosse dimensioni attraverso Skype sarà ancora più facile e si potrà fare in un paio di semplici click. Trattasi di una novità particolarmente utile soprattutto per chi utilizza il client di messaggistica della casa di Redmond per lavoro, magari per condividere molti file e documenti con i colleghi. Integrazione utile anche quando si devono condividere file di grandi dimensioni che altrimenti non si avrebbe la possibilità di inviare per altri mezzi. Gli utenti, infatti, potranno inviare al destinatario un semplice link da cui si potrà scaricare il file.


Con l’arrivo di Iliad la concorrenza ha perso 300 milioni

Secondo un report di Mediobanca che va a fotografare il settore TLC in Italia e nel mondo, l’arrivo dell’operatore francese Iliad in Italia, quindi, non avrebbe causato solamente una rivoluzione tariffaria ma anche cospicue perdite nei bilanci dei suoi rivali. Mediobanca sottolinea come Iliad sarebbe il responsabile della contrazione dell’ARPU, cioè del ricavo medio per ogni singolo cliente. L’arrivo dei francesi avrebbe dunque portato benefici per i consumatori che hanno visto scendere le tariffe di un po’ tutti gli operatori, ma grossi problemi, invece, agli altri player del mercato. Mediobanca evidenzia anche un altro dato interessante e cioè che il calo dei ricavi è coinciso parallelamente con un sensibile aumento del traffico dati messo a disposizione all’interno delle tariffe. Iliad ha quindi impattato sensibilmente sul delicato equilibrio del mercato della telefonia mobile in Italia. A pesare sul calo dei margini dei ricavi anche l’arrivo di Kena Mobile e di Ho. Mobile, gli operatori virtuali di TIM e Vodafone, nati per fronteggiare Iliad e che hanno contribuito pure loro a far calare il valore delle offerte.


Rolls-Royce punta al mercato della Spagna

Rolls-Royce punta al mercato spagnolo: infatti i dati del mercato di fascia alta sono incoraggianti in termini di incremento dei volumi ed anche lo "spirito d’estasi" potrebbe avvantaggiarsene.Queste sono le ragioni del nuovo showroom di Barcellona, che sarà supportato da un partner con una significativa esperienza nel settore automotive più esclusivo. Quello spagnolo potrebbe diventare un bacino dai numeri significativi per la casa inglese, la cui fama non conosce confini. A supportare l’investimento, rendendolo credibile nella sua efficacia, provvede un’indagine indipendente, che suggerisce come il valore del business del lusso nel paese iberico possa raddoppiare entro il 2025. Queste le parole di Julian Jenkins, Regional Director di Rolls-Royce Motor Cars: "Il nostro nuovo partner in Spagna dispone di una significativa esperienza commerciale ed è ben attrezzato per soddisfare l’esigente livello di servizio al cliente atteso dal nostro marchio". Il nuovo showroom offrirà ai potenziali clienti un’atmosfera rilassata in cui commissionare la propria auto di lusso in una cornice di comfort, classe e servizi degni del lignaggio Rolls-Royce, con ampie possibilità di personalizzazione per i fortunati acquirenti, che potranno confezionarsi al meglio il loro prodotto della gamma.



Un 2018 da record per Porsche

Il 2018 per Porsche è stato un anno molto positivo. La casa tedesca ha consegnato, nell’anno appena concluso, ben 256.255 auto a livello mondiale. Si tratta di una cifra più alta rispetto a quelle degli esercizi precedenti i cui volumi sono cresciuti del 4% rispetto ai dati record del 2017. La vera impennata nelle vendite è stata segnata dalla Panamera, che ha guadagnato un 38% di clienti in più rispetto all’anno precedente, portando gli esemplari consegnati a quota 38.443. Aumento a doppia cifra anche per la 911: la vettura simbolo di casa Porsche, nonostante il lancio della nuova generazione (992), che avrebbe potuto rallentare la richiesta concentrandola sul modello di fresco conio, è stata più gettonata che nel 2017, con consegne superiori del 10% (in totale 35.573 unità). La Macan si è confermata come modello di maggiore successo in termini di volume con 86.031 esemplari consegnati, superando di poco la Cayenne che ha chiuso l’anno con consegne pari a 71.458 unità. Per Porsche la Cina si è confermata ancora una volta il mercato più importante, con un totale di 80.108 esemplari consegnati e un incremento del 12% della quota di penetrazione. Al secondo posto si attestano gli Stati Uniti, con 57.202 vetture (+3%).