Nokia ripropone il 3310

Nokia ha riproposto già da circa due anni lo storico 3310, il cellulare famoso per la durata incredibilmente lunga della sua batteria e per la sua cover pressoché indistruttibile. Il modello, presentato nel febbraio del 2017, ricorda il suo antenato sotto tanti aspetti, dal classico tastierino alla fotocamera da 2 megapixel, ma ciò che i consumatori hanno più apprezzato è stata la nuova versione di Snake, il gioco per eccellenza di Nokia. Infine la batteria, capace di reggere 22 ore consecutive di conversazione e addirittura un mese di stand-by.


Sharp presenta i nuovi Smart LED TV

Sharp ufficializza i nuovi Smart LED TV 4K UHD da 60″ e 70″ e disponibili rispettivamente con Direct LED (LC-60UI7652E o LC-70UI7652E) o retroilluminazione Edge LED (LC-60UI9362E o LC-70UI9362E). Si tratta dunque di quattro opzioni totali tutte dotate di display AQUOS che, per Sharp, garantiscono immagini nitide e colori brillanti. Particolarità della nuova gamma è la tecnologia di upscaling, che estrapola i contenuti HD a una risoluzione 4K, così da beneficiare sin da subito della risoluzione in Ultra HD. Il supporto all’HDR+ promette un contrasto migliore e una maggiore luminosità, mentre la tecnologia Wide Color Gamut mostra immagini con una gamma cromatica più ampia rispetto ai televisori tradizionali. Inoltre, la tecnologia Active Motion di Sharp migliora la fluidità dei movimenti e riduce l’effetto ghosting. E non è tutto. La vera chicca di-60UI7652E, LC-70UI7652E, LC-60UI9362E e LC-70UI9362E è il sistema audio harman/kardon 2.1 con subwoofer indipendente a bassa frequenza e silk tweeter, che offre bassi profondi e suoni alti delicati. Inoltre, la tecnologia DTS Studio Sound porta ad un’esperienza sonora basata su sofisticati algoritmi di audio surround. Le Smart TV permettono l’accesso ad app e cataloghi online, come Netflix, Youtube o Rakuten, oltre che al solito mirroring dagli smartphone Android. A bordo troviamo un sintonizzatore triplo integrato, per ricevere i programmi TV via cavo (DVB-C), satellite (DVB-S/S2) o antenna (DVB-T/T2HD), mentre la TV in chiaro è disponibile senza box di connessione aggiuntivo.



La mobilità elettrica cresce in Europa ma in Italia rallenta

La mobilità elettrica cresce in Europa ma in Italia rallenta secondo un report di LeasePlan. Se in Norvegia, Paesi Bassi, Svezia e Austria hanno mostrato un aumento di quote dedicate al segmento della mobilità “pulita” restano ancora differenze profonde con gli altri paesi UE e sarà questo uno dei temi trattati al Word Economic Forum di Davos. Per la prima volta, tutti i paesi presi in esame nell’Indice, hanno mostrato un miglioramento del punteggio rispetto allo scorso anno, il che segnala un avanzamento nella preparazione all’adozione di veicoli elettrici in tutto il continente, benché permangano delle significative differenze nel tasso di miglioramento tra i diversi paesi europei. I progressi nella preparazione all’adozione di veicoli elettrici sono stati principalmente generati da un potenziamento dell’infrastruttura di carica e da una più ampia disponibilità di modelli di veicoli elettrici, che permettono ai consumatori di usufruire di una vera scelta. L’Indice EV Readiness 2019 di LeasePlan rappresenta un’analisi completa del livello di preparazione di 22 paesi europei in riferimento alla rivoluzione dei veicoli elettrici. L’Indice si basa su quattro fattori: la maturità del mercato dei veicoli elettrici (che include anche i veicoli ibridi plug-in), la maturità dell’infrastruttura elettrica, gli incentivi governativi e l’esperienza maturata da LeasePlan con i veicoli elettrici in ciascuno dei diversi paesi. Con questo criterio la Finlandia ha recuperato 7 posizioni mentre Germania e Portogallo 4 mostrando la migliore performance.



Nasce Kia Prooced

Kia presenta la sua nuova station wagon, la Proceed. Della generazione precedente, che era a tre porte ed è stata dismessa, conserva solo il nome. Infatti, il design deriva direttamente dalla conturbante ProCeed concept presentata al Salone di Francoforte del 2017: un genere di carrozzeria che trova poche rivali nel suo segmento di appartenenza. Lunga 4,6 metri, la vettura condivide con la Ceed la piattaforma K2 e il passo di 2,65 metri. Decisamente buona la capacità di carico del bagagliaio, pari a 594 litri. Dalla berlina coreana sono mutuati anche i propulsori: si parte dal turbobenzina di 1 litro da 120 CV di potenza massima, passando per il quattro cilindri di 1,4 litri e 140 CV, per arrivare al prestazionale 1.6 T-GDi della ProCeed GT da 204 CV. Per chi fa tanta strada, invece, c’è il turbodiesel 1.6 CRDi da 136 CV, disponibile anche con cambio automatico doppia frizione a sette rapporti. La ProCeed non vuole essere sportiva solo nell’aspetto perché le sospensioni ribassate di 5 mm e l’altezza ridotta di oltre 4 cm. ne fanno una vettura ben piantata sull’asfalto. Inoltre il sistema Torque Vectoring by Braking contribuisce a limitare i fenomeni di sottosterzo in curva e aumenta la motricità. All’interno la plancia eredita l’architettura delle altre versioni della famiglia Ceed: il sistema infotelematico prevede uno schermo da 7” o 8” a seconda degli allestimenti, ed è pienamente compatibile con smartphone. C



Tesla arriva su Amazon

Tesla decide di aprire un negozio all’interno di Amazon dove potrà vendere direttamente i suoi gadget. La scelta di puntare su Amazon per vendere i suoi gadget, per Tesla potrebbe rappresentare un’idea vincente. Il colosso dell’ecommerce è, infatti, l’hub preferenziale per gli acquisti online delle persone. La possibilità di vendere all’interno di Amazon significa poter raggiungere più facilmente molti più acquirenti.



Sau: dimostrerò il mio valore

Marco Sau si presenta ai suoi nuovi tifosi della Sampdoria: "Tutto è cominciato con il mister, gli devo molto. Ci tengo, devo dimostrare il mio valore. Arrivo in un momento particolare, la squadra sta andando benissimo e’ a pochi punti dalla Champions e io voglio aiutare, dare una mano". L’attaccante è entrato nello spogliatoio della prima squadra del Cagliari proprio quando c’era Marco Giampaolo, l’attuale allenatore blucerchiato, e oggi lo ritrova a Bogliasco. "La possibilità è nata in due giorni e a decidere ci ho messo poco. Anche se lasciare la Sardegna dopo tanto tempo è stato difficile", ha spiegato. "Ho sempre visto la Samp come una società e una squadra forte, quasi inarrivabile.



Sofia Goggia argento nel SuperG

Mondiali di Are: Sofia Goggia è medaglia d’argento nel SuperG, questo il suo commento all’arrivo: “ho tenuto troppo, ma il vento condizionava. Da metà in giù ho dato tutto, è stata una gioia immensa essere su questa pista e in questa gara oggi. Sono troppo felice”. La medaglia d’oro olimpica invece, come tutti i campioni di razza dopo sofferenze e infortuni, si fa trovare pronta al grande appuntamento dei Mondiali, già alla prima prova del SuperG che apre questa rassegna iridata. La supera la Mikaela Shiffrin, per appena 2/100 di secondo, mentre la Vonn esce sulla diagonale e vola nelle reti di protezione, mentre all’arrivo l’azzurra si mette le mani nei capelli. Vonn resta a terra per molti secondi con una certa apprensione fra i tifosi che sono all’arrivo. La gara viene interrotta per qualche minuto con la Goggia che è al secondo posto. L’americana si rialza e la gente tira un sospiro di sollievo. Vonn poi arriva al traguardo con le sue gambe, sui suoi sci e il pubblico la ricambia con un lungo, sentito, applauso.



Parte il tour mondiale di Eros Ramazzotti

Avrà 6 nuove date in Italia e una a Lubiana il tour mondiale di Eros Ramazzotti: sono previsti più di 90 show mondiali nel suo “Vita ce n’è World Tour”: il tour partirà da Monaco di Baviera il 17 febbraio, con uno show già sold out, come già sold out sono le date del 22 febbraio a Lussemburgo, il 2 marzo a Torino, l’8 e 9 marzo a Milano, il 16 marzo a Roma e il 13 aprile a Mannheim, con appuntamenti in più di 30 paesi tra Europa, Russia, Nord e Sud America, per cui sono già stati venduti oltre 300 mila biglietti. L’artista italiano più famoso al mondo, dopo aver attraversato l’Europa e toccato le principali città di Nord e Sud America, aggiunge una data a Lubiana il 23 novembre all’Arena Stozice e 6 nuove date in Italia, oltre a quelle già annunciate e agli speciali appuntamenti all’Arena di Verona e al Teatro Antico di Taormina: il 26 novembre al Palaonda di Bolzano, il 29 al RDS Stadium di Rimini, il 3 dicembre al Pala Prometeo di Ancona, il 6 al PalaSele di Eboli, il 14 al Mandela Forum di Firenze e il 17 al PalaModigliani di Livorno.



Scoperto finto chirurgo plastico operava in Romania

Si chiama Matteo Politi, ha 39 anni, il finto medico smascherato che si era recato in Romania per aprire il suo studio privato, specializzato in chirurgia plastica al seno. L’uomo non solo non era abilitato, ma il suo livello di istruzione era la terza media. Sui social network si faceva chiamare Matthew Mode ed il suo motto era: “fidati del tuo medico“. L’inchiesta è nata dal quotidiano romeno Libertatea, in seguito alle segnalazioni fatte da alcune infermiere che lavoravano presso la sua clinica privata in Romania. Alcune di esse affermano che il medico operava senza utilizzare guanti in lattice sterili e monouso e senza lavarsi le mani con un detergente antibatterico, mettendo così seriamente a rischio la vita di molte persone da lui stesso operate. In alcune operazioni di routine, impiegava molte più ore del previsto e si presentava molto impacciato anche nelle più semplici procedure mediche. Nel suo studio, per dare credibilità alla sua pseudo-professione, il falso medico mostrava titoli accademici fasulli. Lo stesso si era procurato i timbri delle università tramite un suo amico e complice ora indagato. Politi è recidivo. Infatti era già stato smascherato dalla Polizia municipale di Verona. Un’inchiesta, nata quasi per caso, aveva portato a scoprire che Politi, che aveva lavorato come dipendente di un autonoleggio, avendo scoperto un medico che portava il suo stesso cognome aveva deciso di spacciarsi per lui, falsificando carta d’identità, tesserino medico e diplomi vari. Aveva svolto solo qualche turno di guardia in alcune cliniche tra il Veronese e il Bresciano e aveva solo dato qualche punto di sutura, oltre a fare iniezioni di botox. Era stato indagato di falso e sostituzione di persona dalla procura di Verona e aveva patteggiato una pena di un anno e mezzo.



L’Italia 18esima nel ranking FIFA

La Nazionale italiana di Roberto Mancini resta al 18esimo posto nel ranking FIFA con 1539 punti. Gli azzurri vengono preceduti dal Messico e seguiti dal Galles. Al comando della classifica resta ancora il Belgio con 1727 punti davanti alla Francia con 1726 e al Brasile con 1676. Seguono la Croazia (1634), l’Inghilterra (1631), il Portogallo di Cristiano Ronaldo (1614), l’Uruguay (1609), la Svizzera (1599), la Spagna (1591) e la Danimarca (1589). Restano fuori dalla top ten l’Argentina 11esima con 1582 punti e la Germania 16esima con 1558. Da segnalare il balzo in avanti del Qatar, fresco vincitore della Coppa d’Asia, che guadagna ben 38 posizioni assestandosi al numero 55 del ranking.



L’Oréal: ricavi per 26,9 miliardi nel 2018

L’Oréal ha concluso il 2018 con 26,9 miliardi di vendite con un risultato operativo di 4,92 miliardi di euro, pari al 18,3% delle vendite. L’utile per azione si è attestato a 7,08 euro (+6,5%). L’utile netto dopo le interessenze di terzi è a 3,89 miliardi di euro (+8,8%). Il dividendo è di 3,85 euro (+8,5%). Jean-Paul Agon, presidente e CEO, ha sottolineato come si tratti del miglior anno di crescita dal 2007, trascinata soprattutto dalla area Asia-Pacific, guidata dalla Cina. L’area, con vendite a 7,4 miliardi di euro, ha superato il Nord America (7,2 miliardi).


Turismo: tutto è pronto per Bit Milano

Dal 10 al 12 febbraio, negli spazi di Fieramilanocity, Bit 2019 apre le porte a operatori turistici e viaggiatori provenienti da tutto il mondo. Ad animare la tre giorni saranno anche quest’anno diversi temi: A Bit of Taste, che ospiterà tre giornate di degustazioni ed eventi showcooking in collaborazione con l’Associazione Professionale Cuochi Italiani (APCI), I Love Wedding, dedicata a matrimoni e viaggi di nozze, Bit4Job, dedicata alle opportunità professionali nel turismo e infine BeTech, focalizzata sul digitale, con incontri formativi e di networking dove gli operatori professionali incontreranno influencer, esperti e innovatori del settore travel e 41 startup, individuate in collaborazione con l’Associazione Italiana Startup Turismo, disporranno di un’arena dove presenteranno i loro progetti. Con un programma di oltre 141 convegni, ci sarà tempo per parlare di innovazione tecnologica, percorsi sostenibili e valorizzazione dei territori. E ancora, si discuterà di come utilizzare le soluzioni di digital experience 2.0, dell’impatto dell’automazione dei processi operativi nella gestione alberghiera (per esempio con la presenza dell’assistente vocale) e infine della cosiddetta Hospitality 4.0, ovvero la declinazione nel settore turismo della quarta rivoluzione industriale con tecnologie di punta come Big Data, Internet delle Cose (IoT), Intelligenza Artificiale o soluzioni hi-tech come la realtà virtuale. Per una panoramica completa degli eventi a Bit 2019 consultare il link https://bit.fieramilano.it/convegni/. Biglietti d’ingresso in manifestazione 7 euro; in prevendita a 5 euro.



Ikea punta sull’arredo a noleggio

Ikea, il colosso svedese dell’arredamento low cost, lancia l’idea dei mobili in affitto. “Una volta terminato il periodo di noleggio - racconta Torbjorn Loof - i mobili vengono restituiti e se ne possono affittare altri. Invece di buttarli via, noi li rimettiamo a nuovo e allunghiamo così la vita dei prodotti”. La sperimentazione, che riguarderà inizialmente mobili da ufficio e cucine, prenderà il via in Svizzera nelle prossime settimane per poi estendersi ad altri mercati. Gli articoli, una volta restituiti saranno rimessi a nuovo e rivenduti. Chi affitta può, inoltre, restituire i mobili e affittarne di nuovi. L’obiettivo è raggiungere nuovi clienti, soprattutto i giovani, nel rispetto dell’ambiente, sostenendo l’economia circolare perché la rimessa a nuovo ne allunga il ciclo di vita.



Influenza 2019: è arrivata la fase di picco

Il picco stagionale dell’influenza sembra essere arrivato. A tracciare un primo bilancio è la rete di sorveglianza epidemiologia Influnet dell’Istituto superiore di sanità (Iss) che conta quasi 5 milioni di italiani a letto da inizio stagione. L’80% dei casi gravi e l’85% dei decessi, precisa l’Iss, presentavano almeno una patologia cronica preesistente. L’età media dei casi segnalati è di 61 anni e il 76% ha più di 50 anni. Nella maggior parte dei casi gravi è stato isolato il virus A-H1N1. In linea con i dati degli ultimi anni, anche questa stagione influenzale ha interessato soprattutto le età pediatriche. In particolare, emerge che l’incidenza per i bambini sotto i cinque anni ha superato quella della stagione 2017-18. L’influenza ha colpito tutte le Regioni italiane, anche se in modo particolare quelle del Centro e Sud. Secondo gli esperti la coda influenzale potrebbe essere ancora lunga e dovremo attendere almeno la fine di febbraio per iniziare a vedere una consistente riduzione dei contagi.



Avon annuncia un piano di tagli del personale

Avon, l’azienda statunitense produttrice di cosmetici, profumi e bigiotteria presente in oltre centocinquanta Paesi, taglierà il suo organico globale del 10% entro la fine del 2019, riduzione che si aggiunge a quella dell’8% del personale già avvenuta nel 2018. Grazie a queste misure sulla forza lavoro, l’azienda prevede risparmi pre-tasse di 97 milioni di dollari quest’anno. La decisione fa parte del progetto ‘Open up Avon’, un programma di ristrutturazione per semplificare le strutture operative, ridurre la complessità delle linee produttive e i costi dell’inventario. Infatti Avon Products ha deciso di ridurre, oltre al personale, anche le unità di stock del 25% e i livelli di inventario del 15%, in modo da contenere le spese per l’obsolescenza dei prodotti. Fondata da David McConnell nel 1886 a New York, Avon ha nel tempo conquistato schiere sempre più vaste di acquirenti, grazie a strategie di marketing vincenti, quali la scelta, in qualità di testimonial, di attrici bellissime: le latine dal fascino etnico Salma Hayek ed Eva Mendes, l’ eterea Courtney Cox , la sensuale Megan Fox e la evergreen Jacqueline Bisset per citarne solo alcune, e persino attori di indubbio fascino quali Patrick Dempsey, che ha collaborato alla creazione di tre fragranze.


Manuel Bortuzzo: "Torno più forte di prima"

Manuel Bortuzzo, il nuotatore ferito e rimasto paralizzato dopo essere stato colpito da un proiettile per errore, parla per la prima volta dopo la sparatoria di sabato sera all’Axa e lo fa con un messaggio audio dalla stanza in cui è ricoverato, all’ospedale San Camilo di Roma: "Come potete sentire sto bene, non mi aspettavo tutto questo, mi avete fatto emozionare. Se potessi vi abbraccerei a uno a uno. Vedrete che torno più forte di prima". A registrare il messaggio di risposta a tutte le persone che hanno cercato di contattarlo per esprimergli vicinanza e solidarietà chi ha cercato di contattarlo negli ultimi giorni è stato il presidente della Fin, Paolo Barelli. Anche il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha fatto visita oggi a Manuel: "Mi ha stretto la mano e mi ha detto che vuole tornare ad allenarsi. Al di là dei bollettini medici, per me, Manuel tornerà a correre e nuotare". Intanto oggi si sono presentati davanti al gip di Roma per l’interrogatorio di convalida Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, i due giovani di Acilia che hanno sparato nella notte tra sabato e domenica ferendo gravemente il nuotatore. I due, ai quali viene contestato il reato di tentato omicidio con l’aggravante della premeditazione, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere all’interrogatorio. Al termine dell’interrogatorio, il gip ha convalidato il fermo.



Nozze in vista per Jennifer Lawrence

Jennifer Lawrence, una delle giovani attrici più talentuose degli ultimi anni, presto sposerà Cooke Maroney, gallerista e direttore della Gladstone Gallery di New York con cui è fidanzata da nove mesi. J. Law e Maroney si sono conosciuti lo scorso giugno grazie a Laura Simpson, un’amica in comune, e da allora non si sono più lasciati. La bella attrice di "Hunger Games", 28 anni e il gallerista, 34 sono stati sempre molto schivi e hanno cercato di tenere lontani riflettori e telecamere dalla loro vita privata. Adesso la notizia della proposta è stata confermata dall’agente di lei e lui le ha donato un anello con una pietra gigante. Però nessuno ha finora svelato né dove né quando sarà celebrato il matrimonio. La Lawarence, che tra gli ex famosi annovera Darren Aronofsky, Chris Martin e Nicholas Hoult, è stata "coinvolta" nel caso Wienstein lo scorso anno.



Bitcoin: muore fondatore di un Exchange senza lasciare la password

Muore improvvisamente a 30 anni il supernerd canadese Gerald Cotten portando nella tomba la password di una delle più importanti piattaforme di Exchange di criptovalute del suo Paese. L’uomo era affetto dal morbo di Crohn, una malattia che non gli ha lasciato scampo. La moglie di Cotten, assediata in questi giorni di lutto, ha ingaggiato un esperto dopo avre giurato pubblicamente di non avere la benché minima di idea di dove "Gerry" custodisse le password. Finora Chris McBryan, l’esperto, qualcosa ha trovato nei pc e nei cellulari, ma niente da fare per "forzare" il laptop di Cotten. Sono andati così in fumo 26.500 Bitcoin, 11.000 Bitcoin Cash, 11.000 Bitcoin SV, 35.000 Bitcoin Gold, 200.000 Litecoin e 430.000 Ethereum. Un tesoretto da circa 150 milioni di dollari in criptovalute, allo scambio attuale.



Incidente per Marco Liorni

“Eh niente…una scivolata e uno spigolo di un cancelletto, hai presente Baglioni che cade dalle scale nello spot?”, ha ironizzato il giornalista riferendosi alle pubblicità del Festival in onda in questi giorni.“ Con questo tweet il conduttore Marco Liorni, uno dei volti più apprezzati di Rai1, ha raccontato il suo piccolo incidente. “Confermo … Respiro ancora!” ha successivamente ironizzato Marco Liorni, rispondendo alla fake news sulla sua morte. La ferita del conduttore, fortunatamente superficiale, guarirà nel giro di pochi giorni. Tanti i fan che i queste ore gli stanno augurando una pronta guarigione al conduttore tra i più apprezzati della tv italiana.



Grande successo per "La moda italiana a Seoul"

"La moda italiana a Seoul" chiude con circa 1.250 visitatori, +30% rispetto alla precedente data. La manifestazione, giunta alla sua 14esima edizione e organizzata in collaborazione con Sistema Moda Italia e Assocalzaturifici, ha accolto top buyer dai migliori department store del Paese, grandi gruppi di moda e selezionati retailer multimarca indipendenti, tra cui anche molti nomi nuovi.“I nostri espositori hanno lavorato bene tutti tre i giorni di manifestazione, incontrando alcuni dei top player della distribuzione coreana, sempre più attenti alla qualità e alle tipologie di acquisti, fotografia di uno degli scenari retail tra i più sofisticati a livello internazionale. Per questo la Corea del Sud è sempre più strategica per le nostre aziende, un mercato su cui investire con operazioni promozionali e commerciali con sempre maggiore intensità”, ha dichiarato Alberto Scaccioni, amministratore delegato di EMI. Hanno partecipato alla 14esima della manifestazione marchi italiani appartenenti al mondo moda nel suo complesso, dall’abbigliamento in pelle e pellicceria, ad accessori, borse e valigeria, fino a calzature, cappelli, capispalla, knitwear e total look. E tra le grandi novità di questa edizione, proprio in collaborazione con People of Taste, Ente Moda Italia ha lanciato con successo il portale web www.lamodaitalianaaseoul.com, attraverso il quale i buyer hanno potuto trovare tutte le informazioni utili sulle aziende partecipanti alla manifestazione.