Psicologia, il massaggio che parla al cuore sbarca a Roma il 31 gennaio

 

La fonte del nostro benessere è il libero fluire dell’energia vitale nell’organismo, dalla testa alla punta dei piedi. Per far ciò bisogna non perdere il rapporto col corpo emozionale, col “vero sé”. Sulla base di questa consapevolezza Michela Avvisati, psicologa clinica e psicoterapeuta in Analisi Bioenergetica, terrà una conferenza sul massaggio bioenergetico dolce che parla al cuore, nell’ambito del ‘Venerdì culturale’ promosso dalla Fondazione Mite in collaborazione con l’Istituto di Ortofonologia (IdO), il 31 gennaio alle ore 21 in Corso d’Italia 38/A Roma (ingresso libero).
“Gli interventi di Bioenergetica dolce, pre-, peri- e postnatale, sono in grado di fare prevenzione e migliorare la qualità della vita, non solo dei bambini ma anche delle loro madri e padri. Eventi emozionali, anche precocissimi- spiega l’esperta- restano impressi nelle strutture biologiche e influenzano in modo indelebile il successivo sviluppo del cervello, ciò che il bambino sperimenta con il corpo è alla base dello sviluppo cognitivo (Brain imaging). Queste esperienze sono esperienze su base relazionale, in quanto il vero potere dell’esperienza che sta vivendo il bambino è nel condividere con un adulto sintonico la gioia di quell’esperienza". Cosa è la sintonia? "È uno degli elementi per sviluppare un legame di attaccamento sicuro, l’esperienza della sintonia nasce dalla capacità di rispondere in maniera adeguata ai bisogni, espressi in maniera corporea e non verbale. La sintonia è un’esperienza «di pelle», intuitiva e immediata, corporea. Il massaggio può diventare un importante strumento, sia per lo sviluppo della sintonia che per la costruzione di sintonie meno immediate. È un massaggio estremamente delicato- continua la psicoterapeuta in Analisi Bioenergetica- che nasce come trattamento per i neonati prematuri in terapia intensiva. Da questa prima applicazione, Eva Reich, che lo ha ideato, lo ha poi applicato in tutte quelle situazioni in cui c’erano disturbi nella relazione di attaccamento madre-bambino o problemi postnatali connessi a traumi o a difficoltà nella crescita".
Il massaggio insegnato consiste in una serie di tocchi delicati e leggeri come «ali di una farfalla». Eva Reich, ideatrice della bioenergetica dolce, "parte dall’idea che solo se si è sperimentata una buona situazione di accudimento si può poi restituirla ai propri figli, ma anche che sia possibile in ogni momento della vita riparare ’accudimenti passati’ non soddisfacenti. Ricevuto da adulti permette di sentirci di nuovo come neonati curati ed amati da mani rispettose", aggiungela psicoterapeuta.
Avvisati si occupa anche di gruppi emotivo esperienziali per bambini di età tra i 3 e i 10 anni, utilizzando il gioco, il colore, la musica, la danza, la messa in scena di piccole situazioni, e incontri individuali. Conduce poi un gruppo che si chiama «mamme arrabbiate», per tutte quelle mamme che si sentono arrabbiate con i loro figli e/o con i padri. “Cerchiamo di comprendere e gestire questi sentimenti. Con l’occasione- conclude- ci prendiamo cura anche della rabbia dei figli, esplorando nuovi scenari ed elaborando strategie per aiutarli a gestirla e a vivere più sereni”.





Travolto e ucciso sulla Togliatti

 

 

Un uomo di 64 anni, italiano, è morto investito da un’auto in viale Palmiro Togliatti, all’altezza del Mattatoio. E’ successo alle 3,20. Sul posto gli agenti del gruppo Tuscolano della Polizia Locale impegnati a ricostruire la dinamica dell’incidente. Il 49enne alla guida della Renault Scenic, anche lui italiano, è stato portato al policlinico Tor Vergata per gli accertamenti di rito.

 





Servizi di sharing, in vigore da maggio nuove linee guida

 

Importanti novità per tutti gli operatori che offrono servizi di sharing sul territorio capitolino: dagli sconti sul canone per chi opera nelle aree periferiche ai nuovi parcheggi riservati al car sharing. La Giunta capitolina ha approvato lo scorso 27 dicembre le nuove linee guida sullo svolgimento dei servizi di sharing che entreranno in vigore a partire dal primo maggio di quest’anno. Per la prima volta i gestori dovranno garantire standard minimi di servizio, relativi all’area minima da coprire e al numero minimo dei veicoli componenti la flotta. Le nuove linee guida, spiega il Campidoglio, introducono un quadro di regole chiaro e strutturato per incentivare questo sistema di trasporto sostenibile e alternativo all’auto privata. Per rendere il servizio più flessibile e capillare sono state introdotte tariffe agevolate per chi espande la propria area in periferia, fino ad azzerare il canone per chi opera nelle zone più periferiche.  Prevista anche la creazione di aree di sosta riservate al car sharing su nodi intermodali (parcheggi di scambio, metro e stazioni) e in zone centrali, per agevolare tutti gli utenti. La Giunta ha dato inoltre mandato agli uffici competenti perché individuino “isole della mobilità”, ovvero aree dedicate a diversi servizi di mobilità sostenibile come car e scooter sharing, hubper le biciclette e colonnine di ricarica elettrica. Tutte le nuove linee guida entreranno in vigore a maggio, ad eccezione di quella relativa al numero minimo di veicoli previsto per ciascun gestore, requisito che diverrà obbligatorio a partire dal 1° gennaio 2021.

 





Buche, si allarga a macchia d’olio l’inchiesta sulle buche a Roma

 

 

“Mentre si allarga l’indagine della Procura di Roma sulla destinazione dei proventi delle multe, investendo grazie all’esposto del Codacons anche 15 municipi della capitale, il Codacons scende in campo per tutelare automobilisti, motociclisti e pedoni romani.

Tutti coloro che hanno subito danni a causa del dissesto stradale possono agire per chiedere il risarcimento al Comune – spiega l’associazione – Gomme forate, cerchioni rotti, danni a scooter e moto ma anche semplici cadute di pedoni sui marciapiedi, se sono riconducibili a buche e avvallamenti sull’asfalto, legittimano la richiesta di indennizzo nei confronti dell’amministrazione. A maggior ragione se, come sospetta la magistratura, i fondi derivanti dalle multe sono stati utilizzati per fini diversi dalla manutenzione stradale.

In tal senso il Codacons offre assistenza legale a tutti i romani e lancia oggi una campagna di iscrizione straordinaria per sostenere le attività dell’associazione: tutti coloro che in passato sono stati soci Codacons possono rinnovare l’iscrizione per i prossimi due anni versando solo 2 euro anziché 50”.





Campidoglio: approvato regolamento Garante diritti dell’infanzia

 

L’Assemblea capitolina ha approvato la proposta di deliberazione della giunta sul Regolamento del Garante di Roma Capitale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. 

Lo rende noto il Campidoglio, sottolineando: “La città aspetta da anni la nomina di questa figura”. L’istituzione di un Garante nominato dal sindaco è infatti prevista dallo Statuto di Roma Capitale, in linea con la Convenzione ONU dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e in particolare per la promozione del diritto alla salute, alla socializzazione, alla partecipazione, al gioco, allo studio e alla formazione nella famiglia, nella scuola e nelle realtà sociali dove si sviluppa la loro personalità. 

L’assessora alla persona, scuola e comunità solidale di Roma capitale, Veronica Mammì, intervenuta in Aula per illustrare la proposta venerdì, ha sottolineato come “l’approvazione di questo Regolamento costituisca un passaggio fondamentale per veder nominare finalmente una fondamentale figura di garanzia, vigilanza e promozione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza a beneficio di tutto il territorio cittadino”.

 





La ministra De Micheli a Fiumicino per l’ampliamento dell’Aeroporto

 

 

La ministra delle Infrastrutture e Trasporti Paola De Micheli, assieme ai vertici dell’Enac, i vertici di Aeroporti di Roma, guidati dal presidente di Adr Antonio Catricalà, ha visitato nel pomeriggio di oggi l’aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino e, in particolare, il cantiere per la realizzazione dell’ampliamento del Terminal passeggeri verso est, con la costruzione dei cosiddetti Molo A e Avancorpo del T1. 

L’investimento previsto, secondo quanto riporta un comunicato, è di circa 270 milioni di euro. I lavori riguardano l’ampliamento della superficie fino a 32.000 mq su due livelli, nuovi finger per imbarco/sbarco passeggeri, nuove sale di imbarco, 2 nastri bagagli aggiuntivi. La realizzazione di queste opere consentirà la gestione, con criteri di efficacia e qualità, di circa 6 milioni di passeggeri. 

 





Tariffa rifiuti, Ama riscuote di più

 

“Le performance di incasso TaRi nella Capitale sono molto elevate, superiori di circa il 15% rispetto alla media nazionale, con riscossioni a 5 anni di distanza (annualità 2014) pari all’83,5%, che salgono fino all’89,4% a 8 anni di distanza (annualità 2011)”, Lo comunica Ama Spa, la società capitolina che gestisce i servizi ambientali. 

“Roma Capitale – sottolinea Ama – effettua il contrasto all’evasione ed i relativi accertamenti TaRi attraverso la sua società Aequaroma”. 

Così “nel corso del 2019, in un’ottica di collaborazione sinergica all’interno del gruppo di Roma capitale, gli uffici addetti di Ama S.p.A., anche a seguito del censimento per l’introduzione della raccolta porta a porta nel VI e nel X municipio, hanno individuato un elenco di oltre 24mila utenze potenzialmente ‘fantasma’, che non risultano quindi presenti nella banca dati TaRi e che sono oggetto di opportuna analisi da parte di AequaRoma. Di queste, circa 900 sono attività commerciali”. 

Inoltre – sottolinea l’azienda capitolina – “nel corso del 2019, il contrasto all’evasione da parte di AequaRoma è stato effettuato anche attraverso l’incrocio delle banche dati che ha permesso la notifica di ulteriori 15.000 atti di accertamento verso utenze fantasma di cui 2500 commerciali”.

 





Protezione civile Lazio: allerta vento su regione per 36 ore

 

 “Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse con indicazione che dalla tarda mattinata del 28 gennaio 2020, e per le successive 24-36 ore si prevedono sul Lazio: venti da forti a burrasca dai quadranti occidentali, con raffiche fino a burrasca forte, specie sui settori appenninici. Mareggiate lungo le coste esposte. Il Centro Funzionale ha pertanto emesso un bollettino con attenzione per vento. La Sala Operativa Permanente della Regione Lazio ha diramato l’allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda, infine, che per ogni emergenza la popolazione potrà fare riferimento alle strutture comunali di Protezione civile alle quali la Sala Operativa Regionale garantirà costante supporto”. Lo comunica in una nota la Protezione Civile del Lazio. 

 





Smog, Milano si ferma il 2 febbraio

 

Domenica 2 febbraio Milano sarà chiusa alla circolazione delle auto. Lo ha annnunciato attraverso il proprio profilo Facebook il sindaco, Giuseppe Sala. “Ho chiesto agli uffici di verificare i dettagli operativi e domani saremo più precisi. Milanesi e turisti si preparino a trascorrere una giornata in città a piedi, in bici, sui mezzi pubblici ed elettrici” ha scritto il primo cittadino. “I valori del Pm10 hanno nuovamente sforato i livelli di guardia e le previsioni meteorologiche per i prossimi giorni non lasciano sperare in una diminuzione delle concentrazioni di polveri nell’aria. Quella per l’ambiente è una battaglia di lungo periodo, che si realizza attraverso misure strutturali e scelte di ampia visione. Allo stesso tempo, però, le condizioni attuali mi inducono a intervenire in modo contingente” ha premesso Sala.





A Reggio Emilia ci sarà piazza Bryant

Reggio Emilia diventa la prima città italiana ad omaggiare Kobe Bryant, intitolandogli la nuova piazzetta affacciata sul PalaBigi che si affaccia su via Guasco, come ha annunciato il sindaco Luca Vecchi. Kobe ha giocato nelle giovanili della squadra emiliana mentre il padre era protagonista in prima squadra. “Il suo sorriso, il suo amore per il basket ci sono entrati dentro e un po’ di Reggio Emilia era entrata per sempre in lui, come ci aveva raccontato qualche anno fa tornando nella nostra città, che lui chiamava casa”.





Pensioni, finisce l’esilio d’oro degli italiani in Portogallo

 

Tempi duri per i pensionati stranieri che scelgono di vivere in Portogallo. Un emendamento della legge finanziaria 2020 propone infatti una tassa del 10% (con un pagamento minimo di 7.500 euro) su tutte le entrate previdenziali degli stranieri “residenti non abituali” in loco. Fino ad oggi tale categoria, comprendente molti nostri connazionali,  beneficiava di una totale esenzione fiscale per dieci anni.

Secondo il governo socialista di Antonio Costa, la misura si applicherà solo ai nuovi arrivati e non riguarderà retroattivamente chi sta già usufruendo delle agevolazioni. L’emendamento deve essere ancora votato, ma si presuppone che non ci siano intoppi: i socialisti contano infatti 108 deputati in un Parlamento di 230 seggi.

Il Portogallo era diventato una sorta di "paradiso" fiscale per i pensionati a partire dal 2009. All’epoca il Paese, in piena crisi finanziaria e alla ricerca di nuove entrate, varò infatti il programma di incentivi che consentiva agli “immigrati economici” di percepire per intero i loro assegni previdenziali senza pagare un euro di tasse. Per godere dell’esenzione fiscale, occorreva finora vivere in Portogallo per almeno sei mesi l’anno e non essere mai stato tassato come residente abituale nei cinque anni precedenti la richiesta.





Renzi avverte il Governo: “La ricreazione è finita. Si sblocchino i cantieri e si facciano le riforme”

 

"Bisogna stilare un’agenda riformista per il bene degli italiani. Non inseguire il giustizialismo sulla prescrizione o la follia di chiedere una revoca impossibile per Autostrade". Lo ha detto Matteo Renzi, sottolineando che "quelli di Autostrade devono pagare e tanto, ma no a una revoca che giuridicamente non sta né in cielo né in terra". "E’ finita la ricreazione. Si sblocchino i cantieri e si facciano le riforme", ha aggiunto.  Matteo Renzi ha commentato, tra le altre cose, il risultato delle Regionali in Emilia-Romagna ma soprattutto di quello che potrebbe succedere dopo. Considerando il risultato negativo per il M5s, "si apre un’opportunità vera per imporre al governo un’agenda riformista", ha detto Renzi. Che sul futuro del governo Conte spiega: "La legislatura resterà in piedi, anche perché dove vanno? Non credo che i cinque stelle abbiano tutta questa fretta di tornare a casa". 

A proposito di Regionali, e di Emilia-Romagna in particolare, Renzi non ha mai nascosto, già in tempi non sospetti, il suo appoggio e il suo sostegno a Stefano Bonaccini. "La campagna di Salvini in Emilia non ha funzionato come in altre regioni, perché lì c’era il buon governo di Stefano Bonaccini, il vero vincitore delle elezioni". Sul leader della Lega ha poi aggiunto:  "Gli errori di personalizzazione di Salvini sono gli stessi che altrove, ma Salvini non è finito. Noi dobbiamo fare un passo alla volta per batterlo". 

 

Ma parlando dell’esecutivo, l’ex segretario del Pd ha avvertito: "Il governo Conte deve lavorare. Mi chiedete se è piu’ forte? Lo scopriremo solo vivendo. Deve darsi una mossa, deve cambiare marcia nell’interesse del Paese. E’ finita la ricreazione". Renzi ha insistito sulla necessità di fare le riforme e sbloccare i cantieri senza che comunque questo metta in pericolo l’esecutivo: "Per me si arriva al 2023, come ho sempre detto, un po’ per la paura di andare a votare), un po’ perché c’è da eleggere il presidente della Repubblica". 

Sulla prescrizione, "anziché l’obbrobrio voluto da Bonafede e Salvini vogliamo il ritorno alla proposta Orlando, come propone l’ex ministro Costa. Spero che la voti anche il Pd, sennò trovino una soluzione, è la proposta di Orlando, non di Costa", ha detto. "Invece del lodo Conte o lodo Bonafede c’è il lodo Annibali (deputata di Italia Viva) per prendere tempo prima che la legge sulla prescrizione dispieghi i suoi effetti negativi", ha aggiunto.

Nell’agenda riformista Renzi ha inserito, tra le altre cose, "cantieri per 120 miliardi da aprire e semplificazione totale della pubblica amministrazione attraverso la digitalizzazione. C’è già un nostro progetto nei cassetti, la ministra Pisano invece di inseguire Casaleggio lo ripeschi". 





Incitamento all’odio, Facebook rimuove il video di Salvini al citofono

 

 

 

“Facebook ha rimosso il video in cui Salvini citofona a Yassin, bollandolo come spacciatore e rovinandogli la vita. Lo abbiamo detto sin dall’inizio che quello non era un comportamento lecito, ma incitamento all’odio. Questo è un segnale importantissimo. Ma non ci fermiamo qui”. Così, su twitter, Cathy La Torre, attivista e avvocata che si occupa della difesa del ragazzo del quartiere Pilastro a Bologna.





Mattarella: “Contro la cultura dell’odio e dell’intolleranza la risposta è la cultura”

 

 

 

"In riferimento alla pseudo-cultura dell’odio e dell’intolleranza la risposta è qui, in questo ateneo e nelle altre università. In un momento in cui il mondo è attraversato da incertezze che si rinnovano spesso e che ora sono allarmanti, la risposta a queste distorsioni risiede nella cultura e nei messaggi che i nostri atenei sono in grado di dare". Lo ha detto il Capo dello Stato Sergio Mattarella inaugurando l’anno accademico dell’ Università degli Studi del Sannio.





Coronavirus, Oms: alto rischio a livello globale

 

L’Oms ha dichiarato che il rischio globale portato dal nuovo coronavirus è “alto”. In un primo momento aveva detto che era “moderato”A quanto riferisce l’Afp rilanciata da siti Usa, l’Oms, “riconoscendo di aver commesso un errore”, ha stabilito che il rischio è “molto alto in Cina e alto a livello regionale e globale”.

Intanto proseguono regolarmente i controlli e il monitoraggio costante dopo la riunione della task-force di oggi del Ministero della Salute.

Sono oltre 400 le telefonate ricevute finora dalla sala operativa del numero verde 1500 per avere informazioni sul coronavirus (2019-nCoV). “Sono in contatto costante con la commissaria europea alla Salute e con i colleghi europei in attesa di un prossimo confronto, che ho proposto in un colloquio con il ministro della Salute croato, Paese che ha la presidenza di turno”. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, a margine dell’audizione in Commissione Affari Sociali della Camera.