HTTPS: on
Ore 12
Operaio disperso a Taranto, aperta l’inchiesta sull’incidente alla gru

Un fascicolo di inchiesta  sull’incidente avvenuto nella giornata di mercoledì al quarto sporgente del porto mercantile di Taranto, parte di infrastruttura che è in concessione alla società Arcelor Mittal, che gestisce lo stabilimento siderurgico ex Ilva, è stato aperto dal sostituto procuratore della Repubblica del tribunale jonico Enrico Bruschi. Bisognerà accertare se sia stato fatto tutto il necessario per garantire la sicurezza dell’operaio 40enne, originario di Fragagnano, che risulta disperso in mare a causa della caduta della gru sulla quale stava lavorando mentre sulla città si abbatteva un fortissimo temporale e una violenta tromba d’aria. L’Autorità Giudiziaria ha disposto il sequestro dell’intera area e la Capitaneria di Porto ha emesso un’ordinanza di interdizione alla navigazione, in considerazione delle condizioni di pericolo in atto, nello specchio acqueo per un raggio di 250 metri dalla sommità del molo dove è avvenuto l’incidente. Sul posto anche il procuratore capo Carlo Maria Capristo. Uno sciopero è stato dichiarato dalle segreterie e dalle Rsu e Rls (rappresentanza lavoratori sicurezza) dei sindacati dei metalmeccanici di Fim Cisl, Fiom Cgil, Uilm Uil e Ugl di Taranto.


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*
Meteo
Borsa
Camera dei Deputati
Guida TV