HTTPS: on
Ore 12
Reggio Emilia: si è costituito nella notte l’assassino della giovane barista

 


Dopo dieci giorni di fuga, si è costituito l’assassino di Hui "Stefania" Zhou, la giovane barista di origini cinesi assassinata mentre era al lavoro in un bar di Reggio Emilia. L’uomo, Hicham Boukssin, 34 anni, si è presentato in una caserma dei carabinieri della città emiliana intorno alle 2:30. Era stato già identificato dalla polizia.  La ragazza, 25 anni, era stata uccisa a coltellate nel bar in cui lavorava nella periferia di Reggio Emilia nel pomeriggio dell’8 agosto. Un omicidio che, secondo testimonianze, è avvenuto nel giro di pochi minuti. La vittima era dietro al bancone a servire alcuni clienti quando intorno alle 18 un uomo è entrato nel bar e l’ha colpita. Pochi attimi, poi la fuga e l’aggressore ha fatto perdere le sue tracce. La barista è morta subito.

Nelle ore successive la Questura aveva diramato un ordine di cattura in tutta Italia, inoltrato segnalazioni alle frontiere di confine e diffuso anche la foto dell’indiziato. Il movente del delitto è ancora da chiarire, anche se potrebbe essersi trattato di un caso di femminicidio e non di una rapina finita male o di un regolamento di conti.


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*
Meteo
Borsa
Camera dei Deputati
Guida TV