HTTPS: on
Ore 12
Altri disperati salvati in alto mare dalla Ocean Viking. Chiesto un approdo sicuro tra Malta e l’Italia

Ancora una salvataggio in alto mare per la Ocean Viking che ha tratto in salvo altre 34 persone. A darne notizia Medici Senza Frontiere, spiegando che l’imbarcazione - che due giorni fa ha già salvato 50 migranti - ha accolto a bordo altre persone che si trovavano a bordo della barca a vela Josefa.  Il natante si trovava in difficoltà in seguito al peggioramento delle condizioni climatiche in mare. Tra i 34 salvati ci sono anche una donna incinta e un bimbo di un anno. La Ocean Viking ha già chiesto un porto sicuro dove approdare e le destinazioni privilegiate sono naturalmente l’Italia e Malta. Nelle prossime ore la nave dovrebbe far rotta verso uno di questi due approdi. Quello che è certo è che il Governo italiano, con ogni probabilità, adotterà la linea di far sbarcare immediatamente donne e minori e comunque uomini in precarie condizioni fisiche. Non è ancora chiaro, visto che la legge non è stata ancora modificata, quale sarà la sorte degli altri migranti e soprattutto della nave, che in base alle nuove regole imposte da Salvini, rischierebbe, senza autorizzazione all’ingresso nelle acque italiane, il sequestro, oltre che provvedimenti giudiziari nei confronti del Comandante.


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*
Meteo
Borsa
Camera dei Deputati
Guida TV