HTTPS: on
Ore 12
La metà degli albergatori farà più bella la sua struttura

Più della metà degli albergatori italiani prevede investimenti per ammodernare il proprio hotel “ma molti stanno alla finestra a causa delle incertezze”. Lo sostiene la Federalberghi sulla base di un’indagine realizzata nell’estate 2019 sui programmi di investimento degli albergatori per i prossimi 12 mesi. “Gli albergatori italiani – afferma il presidente Bernabò Bocca – sono tenaci e continuano ad aver voglia di investire”. 


“Lo fanno – sottolinea Bocca – nonostante uno scenario ingarbugliato a causa della riapertura di alcuni mercati della sponda sud del Mediterraneo, del calo della domanda tedesca e dell’imperversare delle strutture ricettive illegali che si nascondono dietro l’etichetta delle locazioni brevi, ai quali si sono recentemente aggiunti i guasti causati dai fallimenti del gruppo Thomas Cook e di Amoma”. 


Più della metà degli intervistati (53,4%), spiega il centro studi della Federalberghi, “intende svolgere interventi di ristrutturazione o di ammodernamento delle proprie strutture ricettive, per migliorare l’offerta e renderla più competitiva”. I principali interventi programmati riguardano l’ammodernamento degli arredi delle camere (70,4%), degli arredi delle zone comuni (63,8%) e dell’immobile (47,86%). 


Il 38,3% invece non intende fare investimenti nel corso del prossimo anno. Il motivo principale “è costituito dalla situazione economica contingente che alimenta incertezze per il futuro”. Il 59,9% di quelli che “staranno alla finestra, infatti, dichiara di voler investire ma ritiene che questo non sia il momento ideale”.


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*
Meteo
Borsa
Camera dei Deputati
Guida TV