HTTPS: on
Ore 12
A Catania le buche sono ricoperte d’oro. Arresti

 


Sono state eseguite dalla Guardia di Finanza di Catania 8 misure di custodia cautelare nei confronti di altrettante persone, indagate per corruzione nell’ambito dei lavori di rifacimento delle strade di pertinenza dell’ANAS. Si tratta del primo provvedimento all’interno di un’operazione, rinominata "Buche d’oro", che è stata condotta dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria catanese, con la delega e il coordinamento della Procura locale, che ha rivelato il coinvolgimento di dirigenti e funzionari responsabili della manutenzione delle strade, nonchè dei raccordi della Sicilia Orientale, e di imprenditori. Questo provvedimento, inoltre, segue le ordinanze di custodia cautelare già emesse per tre dipendenti dell’ANAS, che sono stati portati in carcere, misura disposta anche per una quarta persona. Altri 4 tra rappresentanti legali e titolari di ditte, invece, sono agli arresti domiciliari. E’ stata, inoltre, disposta l’interdizione dal pubblico ufficio per un anno nei confronti di un dirigente. 


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*
Meteo
Borsa
Camera dei Deputati
Guida TV